Aspromiele

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME ALESSANDRIA

Alessandria

 


| 2017


(10 maggio 2017)

Riunioni zonali primavera 2017

Aspromiele organizza un incontro tecnico con diverse date e luoghi della provincia di Alessandria, per discutere sull’annuale piano di lotta alla varroa e sugli aggiornamenti del settore apistico.

L’incontro si terrà nei seguenti giorni e luoghi:

  • Lunedì 29 maggio 2017, dalle ore 21,00, presso il centro Buzzi in Corso Valentino 95, Casale M.to
  • Martedì 30 maggio 2017, dalle ore 20,00 alle ore 22,30, in Corso Crimea 69, Alessandria, presso la sala riunioni della Federaz. Prov. Coldiretti (4° piano);
  • Mercoledì 31 maggio 2017, dalle ore 16,30 alle ore 19,00, in Piazza Duomo 8, Acqui Terme, presso Auditorium S. Guido;
  • Mercoledì 31 maggio 2017, dalle ore 20,30 alle ore 22,30, in via Buffa 5, Ovada, presso la sala della Famiglia Cristiana;
  • Giovedì 1° giugno 2017, dalle ore 16,30 alle ore 19,00, in via San Marziano 4, Tortona presso la sala riunioni della  Federaz. Prov. Coldiretti;
  • Giovedì 1° giugno 2017, dalle ore 20,30 alle ore 22,30, in Corso Piave 2, Novi Ligure, presso il circolo Ilva.

Inoltre, in occasione di questi incontri, sarà già possibile effettuare la prenotazione dei presidi sanitari. Tale opportunità è riservata solo ai soci in regola con il pagamento della quota associativa 2017.

La prenotazione dei presidi sanitari potrà essere effettuata anche in un secondo tempo inviando l’apposito modulo (ricevuto via posta e via e-mail) mediante una e-mail inderogabilmente entro il prossimo 5 giugno.

La distribuzione dei prodotti avverrà unicamente presso i recapiti di zona entro il 7 luglio 2017.

Per ogni ulteriore informazione potete contattare i tecnici di zona:

Colotta Samuele: cell. 346 602 7829, e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Bassi Eleonora cell. +39 348 091 6284, e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


 

(20 marzo 2017)

Corso sulla selezione genetica delle api ad Alessadria

Il giorno mercoledì 19 aprile dalle ore 9.30 alle ore 13 e dalle 14 alle 17.30 presso la sede di Aspromiele di Alessandria, in corso Crimea 69 (4o piano) si svolgerà un corso sulla genetica apistica e sui metodi di selezione per comportamento igienico e VSH, per monitorare ed aumentare l'espressione di queste caratteristiche.
Il costo di partecipazione ammonta a 10 € a persona (corso cofinanziato da Reg. CE 1308/13).

Docente: dott. Gianluigi Bigio

Iscrizione obbligatoria via mail all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando cognome nome, codice fiscale, luogo e data di nascita, recapito telefonico.


 

(02 marzo 2017)

Corso sull'apicoltura biologica ai sensi del Reg. CE 889/08

Il giorno giovedì 20 aprile 2017, dalle ore 19 alle ore 22, presso la sede di Aspromiele di Alessandria, in Corso Crimea 69 (quarto piano), si svolgerà un corso di apicoltura biologica ai sensi del Reg. CE 889/08.

Il costo di partecipazione ammonta a 10 € a persona (corso cofinanziato da Reg. CE 1308/13).

Docente: dott. Luca Allais

Iscrizione obbligatoria via mail a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando cognome nome, codice fiscale, luogo e data di nascita, recapito telefonico.


 

(01 febbraio 2017)

Aggiornamento sugli adempimenti normativi dell’apicoltore amatoriale e professionale (Posti esauriti)

Il giorno mercoledì 15 febbraio 2017 dalle ore 15 alle ore 19 presso la sede di Aspromiele di Alessandria, in corso Crimea 69, si svolgerà un incontro finalizzato all’aggiornamento degli apicoltori, sia amatoriali sia professionali, sugli adempimenti normativi, di carattere fiscale e sanitario, che interessano il settore. Il costo di partecipazione ammonta a 10 € a persona (corso cofinanziato da Reg. CE 1308/13) ed è riservato ai soci Aspromiele. Docente: dott.ssa Ulderica Grassone Iscrizione obbligatoria via mail a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando cognome nome, codice fiscale, luogo e data di nascita, recapito telefonico.


(27 gennaio 2017)

Giornata di approfondimento su varroa/nosema e redditività aziendale

Il giorno 10 febbraio 2017 dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 14 alle ore 18, nella sede di Alessandria di Aspromiele (Corso Crimea 69), si svolgerà un incontro finalizzato alla presentazione dei risultati delle ultime prove di campo (varroa e nosema ceranae) svolte da Aspromiele nel corso del 2016.
Durante tale incontro, inoltre, per sopperire alla mancanza di dati economici, come emerso in occasione della predisposizione del PSR, verrà anche presentato un progetto pilota promosso da Aspromiele inerente la redditività dell’azienda apistica.
Il costo di partecipazione ammonta a 10 € a persona (corso cofinanziato da Reg. CE 1308/13) ed è riservato ai soci Aspromiele.
 
Docente: dott. Andrea Fissore
 
Iscrizione obbligatoria via mail a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando cognome nome, codice fiscale, luogo e data di nascita, recapito telefonico.


 

 

(20 gennaio 2017)

Corso di primo livello 2017

Aspromiele presenta il corso di apicoltura di primo livello 2017:
1° lezione mercoledì 8 febbraio 2017 dalle 20:00 alle 23:00 Biologia e fisiologia dell'ape
2° lezione mercoledì 15 febbraio 2017 dalle 20:00 alle 23:00 Materiali in apicoltura
3° lezione mercoledì 22 febbraio 2017 dalle 20:00 alle 23:00 Tecnica apistica I
4° lezione mercoledì 1 febbraio 2017 dalle 20:00 alle 23:00 Tecnica apistica II
5° lezione mercoledì 8 marzo 2017 dalle 20:00 alle 23:00 Patologia apistica
6° lezione mercoledì 15 marzo 2017 dalle 20:00 alle 23:00 Lotta alla varroa
7° lezione mercoledì 22 marzo 2017 dalle 20:00 alle 23:00 I prodotti dell'alveare e appunti di normativa

Il corso consta di 7 incontri di natura teorica.
Gli argomenti proposti consentiranno ai partecipanti di acquisire la terminologia tecnica, nonché le nozioni fondamentali per una gestione apistica ai passi con le nuove problematiche e le sfide che il settore si trova oggi ad affrontare: scelta dei materiali e delle attrezzature, tecnica apistica nel corso delle 4 stagioni, riconoscimento delle patologie che possono affliggere gli alveari e i preziosi prodotti dell’attività delle api sono solo alcuni degli argomenti trattati.
I docenti saranno gli stessi tecnici apistici di Aspromiele, in grado di assicurare continuità di assistenza anche al termine e al di fuori del corso, affiancati talvolta da apicoltori di comprovata esperienza, capaci di trasferire ai neofiti la passione e il sapere maturato in campo nel tempo. Al termine del corso verrà consegnato ai partecipanti il materiale didattico fornito su supporto informatico.
Costo di partecipazione: 150 €
Sede corso: Corso Crimea 69 (4° piano), 15121 Alessandria
Per maggiori informazioni e per le prenotazioni (obbligatorie) occorre inviare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando: Nome - Cognome -  Indirizzo - Cap - Città – Provincia - Cell.

 


| 2016


(14 giugno 2016)

Consegna dei presidi sanitari da impiegarsi nella lotta alla varroa in provincia di Alessandria:

Alessandria: presso la Coldiretti di Alessandria in corso Crimea 69. Lunedì 20 giugno 2016 dalle ore 9:00 alle ore 12:30
Novi Ligure: presso la Coldiretti di Novi Ligure in via Mazzini 50/c. Martedì 21 giugno 2016 dalle ore 14,30 alle ore 17:00
Acqui Terme: presso la Coldiretti di Acqui Terme in via Ferraris 52. Mercoledì 22 giugno 2016 dalle ore 9:00 alle ore 12:30
Ovada: presso la Coldiretti di Ovada in via Cairoli 42. Giovedì 23 giugno 2016 dalle ore 9:00 alle ore 12:30
Tortona: presso la Coldiretti di Tortona in via San Marziano 4. Venerdì 24 giugno 2016 dalle ore 9:30 alle ore 12:30

Per informazioni potete contattarci al 0131/250368 oppure mandare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


 (12 aprile 2016)

Riunioni zonali in provincia di Alessandria per la presentazione del piano di lotta alla varroa 2016, le prenotazione dei presidi sanitari (scarica modulo).

Novi Ligure:  mercoledì 20 aprile 2016 presso il "Maglietto" Novi Ligure - Fraz. Merella a partire dalle ore 16,00 con l'inaugurazione del "Museo dell'Apicoltore", presso la stessa struttura del "Maglietto", grazie alla donazione fatta da parte delle figlie, Angela e Gilda, di Giacomo e Amelia Bisio, figure storiche dell'apicoltura non solo alessandrina ma nazionale, del materiale che nell'arco della loro vita avevano raccolto, conservato per lasciarlo a testimonianza di un'apicoltura oggi scomparsa. E' previsto un piccolo rinfresco. Alle ore 17,00 verrà presentato il piano di lotta alla varroa suggerito per il 2016.

Acqui Terme: martedì 26 aprile 2016 alle ore 20:00 ad Acqui Terme in Piazza Duomo.
Ovada: mercoledì 27 aprile  2016 alle ore 20:00 a Ovada presso la sala della famiglia cristiana in Via Buffa 5.
Tortona: lunedì 2 maggio 2016 alle ore 20:00 a Tortona in Via San Marziano 4 presso la sala riunioni della Federazione Provinciale Coldiretti.

Alessandria: i nostri tecnici sono a disposizione dal lunedì al venerdì dalle ore 9,30 alle ore 12,30 in Corso Crimea 69 4° piano.

 


 

 

Corso di primo livello ad Alessandria 2016

Aspromiele (Associazione produttori miele Piemonte fondata a Torino nel 1985 e riconosciuta dalla Regione Piemonte con Dpgr n. 6656 del 15 settembre 1986 ai sensi della Legge 20 ottobre 1978 n. 674/78) è lieta di presentarvi il corso di apicoltura di primo livello 2016.

1° lezione lunedì 8 febbraio 2016 dalle 20:00 alle 22:30 Biologia e fisiologia dell'ape
2° lezione giovedì 11 febbraio 2016 dalle 20:00 alle 22:30 Materiali in apicoltura
3° lezione lunedì 15 febbraio 2016 dalle 20:00 alle 22:30 Tecnica apistica
4° lezione giovedì 18 febbraio 2016 dalle 20:00 alle 22:30 Patologia apistica
5° lezione lunedì 22 febbraio 2016 dalle 20:00 alle 22:30 Lotta alla varroa
6° lezione giovedì 25 febbraio 2016 dalle 20:00 alle 22:30 I prodotti dell'alveare
7° lezione lunedì 29 febbraio 2016 dalle 20:00 alle 22:30 Normativa

Il corso consta di 7 incontri di natura teorica (con la valutatazione durante il corso della possibilità di effettuare anche lezioni pratiche da aggiungere al modulo base). Gli argomenti proposti consentiranno ai partecipanti di acquisire la terminologia tecnica, nonché le nozioni fondamentali per una gestione apistica ai passi con le nuove problematiche e sfide che il settore si trova oggi ad affrontare: scelta dei materiali e delle attrezzature, tecnica apistica nel corso delle 4 stagioni, riconoscimento delle patologie e loro contrasto e prodotti dell’alveare, sono solo alcuni degli argomenti trattati.I docenti saranno gli stessi tecnici apistici di Aspromiele, in grado di assicurare continuità di assistenza anche al termine e al di fuori del corso, affiancati talvolta da apicoltori di comprovata esperienza, capaci di trasferire ai neofiti la passione e il sapere maturato in campo nel tempo. A causa del drastico ridimensionamento dei contributi regionali finalizzati alla formazione, ai quali Aspromiele ha da sempre attinto per consentire l’accesso ai corsi a fronte di una spesa modesta, ci si vede costretti a imporre un costo di partecipazione di euro 150 cadauno (modulo base, un nucleo familiare paga una sola quota di partecipazione), comprensivi, oltre alla partecipazione al predetto corso di base, dell'abbonamento annuale alla rivista L’Apis e del materiale didattico fornito su supporto informatico.

Sede corso: Corso Crimea 69 (4° piano) 15121 Alessandria - Docente: Andrea Brusa

Per maggiori informazioni e per le prenotazioni (obbligatorie) occorre invaire una mail al tecnico di zona (della provincia scelta) indicando: Nome - Cognome -  Indirizzo - Cap - Città – Provincia - Cell.

 


| 2015


(18 novembre 2015)
 
Nuova Anagrafe Apistica - Censimento annuale in provincia di Alessandria

La Nuova Anagrafe Apistica Nazionale (BDA), prevede anche l'obbligo di aggiornare annualmente la consistenza (censimento annuale) e la dislocazione degli apiari posseduti (indirizzo e coordinate geografiche) nel periodo compreso tra il 1° novembre ed il 31 dicembre di ogni anno, e, nel caso in cui non vi siano state variazioni nella consistenza rispetto ai dati inseriti ad oggi, provvedere comunque a confermare le informazioni già registrate. Al fine di agevolare gli apicoltori nell'assolvimento di questo adempimento comunichiamo che un nostro tecnico sarà presente a:

Alessandria: presso la Coldiretti di Alessandria in corso Crimea 69 - Martedì 01 dicembre 2015 dalle 9:30 alle 12:30
Acqui Terme: presso la Coldiretti di Acqui Terme in via Ferraris 52 - Mercoledì 02 dicembre 2015 dalle ore 9:30 alle ore 12:30
Ovada: presso la Coldiretti di Ovada in via Cairoli 42 - Giovedì 03 dicembre 2015 dalle ore 9:30 alle ore 12:30
Novi Ligure: presso la Coldiretti di Novi Ligure in via Mazzini 50/c - Venerdì 04 dicembre 2015 dalle ore 9:30 alle ore 12:30
Tortona: presso la Coldiretti di Tortona in via San Marziano 4 - Venerdì 04 dicembre 2015 dalle ore 15:00 alle ore 16:30

Per informazioni potete contattarci al 0131/250368 oppure mandare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


 

(9 giugno 2015)

Consegna dei presidi sanitari da impiegarsi nella lotta alla varroa in provincia di Alessandria:

In provincia di Alessandria i presidi sanitari prenotati, da impiegarsi nel programma di lotta alla varroa 2015, saranno distribuiti rispettando il seguente calendario:

Acqui Terme: 
cognomi (da A a L) giovedì 25 giugno 2015 dalle ore 09:00 alle ore 12:30 ad Acqui Terme in Piazza Duomo (Nb. Sede diversa rispetto allo scorso anno).
cognomi (da M a Z) giovedì 25 giugno 2015 dalle ore 14:00 alle ore 17:00 ad Acqui Terme in Piazza Duomo (Nb. Sede diversa rispetto allo scorso anno).
 
Novi Ligure:
cognomi (da A a P) venerdì 19 giugno 2015 dalle ore 09:00 alle ore 12:30 a Novi Ligure presso il Circolo Ilva, in Corso Piave 2 (entrata dal bar adiacente al circolo. Nb. Sede diversa rispetto allo scorso anno).
cognomi (da R a Z + tutta zona Bosio) venerdì 19 giugno 2015 dalle ore 14:00 alle ore 17:00 a Novi Ligure presso il Circolo Ilva, in Corso Piave 2 (entrata dal bar adiacente al circolo. Nb. Sede diversa rispetto allo scorso anno).
 
Ovada:
cognomi (da A a L) mercoledì 24 giugno 2015 dalle ore 09:00 alle ore 12:30 a Ovada, Corso Italia presso il salone sottostante la Chiesa San Paolo della Croce  (*Nb. Sede diversa rispetto allo scorso anno).
cognomi (da M a Z) mercoledì 24 giugno 2015 dalle ore 14:00 alle ore 17:00 a Ovada, Corso Italia presso il salone sottostante la Chiesa San Paolo della Croce  (*Nb. Sede diversa rispetto allo scorso anno)
 
Tortona:
cognomi (da A a G) lunedì 22 giugno 2015 dalle ore 09:00 alle ore 10:30 a Tortona in Via San Marziano 4 presso la sala riunioni della Federazione Provinciale Coldiretti.
cognomi (da L a Z) lunedì 22 giugno 2015 dalle ore 10:30 alle ore 13:00 a Tortona in Via San Marziano 4 presso la sala riunioni della Federazione Provinciale Coldiretti.
 
Alessandria:
cognomi (da G a Z) giovedì 18 giugno 2015 dalle ore 08:30 alle ore 13:00 ad Alessandria in Corso Crimea 69 presso la sala riunioni della Federazione Provinciale Coldiretti.
cognomi (da A a F) venerdì 26 giugno 2015 dalle ore 08:30 alle ore 13:00 ad Alessandria in Corso Crimea 69 presso la sala riunioni della Federazione Provinciale Coldiretti.
 

Inoltre tutti coloro che hanno conferito delega ad Aspromiele per l’iscrizione nell’anagrafe apistica nazionale in tale occasione potranno procedere alla obbligatoria georeferenziazione degli apiari grazie alla presenza di un nostro tecnico.

 


 (20 aprile 2015)

Riunioni zonali in provincia di Alessandria per la presentazione del piano di lotta alla varroa 2015, le prenotazione dei presidi sanitari (scarica modulo), l'Anagrafe apistica nazionale.

Acqui Terme: giovedì 30 aprile 2015 alle ore 20:30 ad Acqui Terme in Piazza Duomo (Nb. Sede diversa rispetto allo scorso anno).
Novi Ligure: lunedì 04 maggio 2015 alle ore 20:30 a Novi Ligure presso il Circolo Ilva, in Corso Piave 2 (entrata dal bar adiacente al circolo. Nb. Sede diversa rispetto allo scorso anno).
Ovada: mercoledì 06 maggio 2015 alle ore 20:30 a Ovada presso la sala della famiglia cristiana in Via Buffa 5.
Tortona: lunedì 11 maggio 2015 alle ore 20:30 a Tortona in Via San Marziano 4 presso la sala riunioni della Federazione Provinciale Coldiretti.
Alessandria: martedì 12 maggio 2015 alle ore 20:30 ad Alessandria in Corso Crimea 69 presso la sala riunioni della Federazione Provinciale Coldiretti.


 

 

(13 febbraio 2015)

Regolamento Ce 1234: domande di contributo per acquisto arnie entro il 3 aprile 2015

La provincia di Alessandria ha aperto un bando di aiuto all'apicoltura (Reg Ce 1234/2007).
Finalità: Acquisto arnie con fondo antivarroa.
Beneficiari: Produttori apistici singoli o associati iscritti alla Camera di Commercio e in possesso di partita Iva per attività apistica e del Codice identificativo degli alveari. Per poter accedere ai benefici i produttori devono condurre almeno 52 alveari, rilevati dall’ultimo censimento apistico, ed essere in regola con la denuncia annuale.
Domande: Le domande devono essere presentate entro il termine del 3 aprile 2015 alla Provincia di Alessandria, in via Guasco 1, 15121 Alessandria, utilizzando il modello predisposto da Agea con codice a barre, scaricabile dal sito Sian, completato con il modello provinciale (scarica modello provinciale) contenente le dichiarazioni utili per l’assegnazione del punteggio ai fini della graduatoria, e con la documentazione richiesta nel bando.
Ai fini del rendiconto dovrà essere presentata copia delle fatture quietanzate con l’indicazione “finanziato ai sensi del Reg. CE 1234/2007”. Il pagamento degli acquisti dovrà essere effettuato esclusivamente con assegno o bonifico non essendo ammesso il pagamento in contanti.
Per poter accedere al contributo è necessario acquistare un numero minimo di arnie pari a 20 e un numero massimo pari a 40 arnie, corrispondente a una spesa minima ammissibile di € 1.600,00 o una spesa massima ammissibile di € 3.200,00 per ogni domanda, considerando una spesa ammessa, per singola arnia, pari ad € 80,00 (oneri fiscali esclusi). Il contributo è pari al 60% della spesa ammessa.
Priorità: Le domande saranno istruite ed ammesse a finanziamento secondo una graduatoria che verrà stabilita seguendo le priorità di seguito elencate:
a) agli imprenditori agricoli professionali e a parità di condizioni, giovani che abbiano compiuto 18 anni e che non abbiano ancora compiuto 40 anni al momento della presentazione della domanda (per le società vale, a questo fine, la maggioranza dei soci);
b) agli apicoltori che nell’ultima denuncia annuale di possesso alveari abbiano indicato il maggior numero di arnie, individuati col seguente punteggio:
da 52  a 100 arnie -1 punti
da 101 a 150 arnie - 2 punti
da 151 a 200 arnie - 3 punti
da 201 a 300 arnie - 4 punti
da 301 a 400 arnie - 5 punti
+ di 400 arnie -          6 punti
c) all’apicoltura biologica (Reg. CE 2092/91);
d) ad aziende che nel 2014 abbiano denunciato alle autorità competenti danni da avvelenamento.

Per informazioni o aiuto nella compilazione delle domande contattare l’ufficio di Alessandria al 0131 250368


 

(19 gennaio 2015)

Corso di primo livello ad Alessandria 2015

1° lezione martedì 24 febbraio 2015 dalle 20:00 alle 23:00 Biologia e fisiologia dell'ape
2° lezione giovedì 26 febbraio 2015 dalle 20:00 alle 23:00 Materiali in apicoltura
3° lezione martedì 03 marzo 2015 dalle 20:00 alle 23:00 Tecnica apistica
4° lezione giovedì 05 marzo 2015 dalle 20:00 alle 23:00 Patologia apistica
5° lezione martedì 10 marzo 2015 dalle 20:00 alle 23:00 Lotta alla varroa
6° lezione giovedì 12 marzo 2015 dalle 20:00 alle 23:00 I prodotti dell'alveare
7° lezione martedì 17 marzo 2015 dalle 20:00 alle 23:00 Normativa

Il corso consta di 7 incontri di natura teorica (con la valutatazione durante il corso della possibilità di effettuare anche lezioni pratiche da aggiungere al modulo base). Gli argomenti proposti consentiranno ai partecipanti di acquisire la terminologia tecnica, nonché le nozioni fondamentali per una gestione apistica ai passi con le nuove problematiche e sfide che il settore si trova oggi ad affrontare: scelta dei materiali e delle attrezzature, tecnica apistica nel corso delle 4 stagioni, riconoscimento delle patologie e loro contrasto e prodotti dell’alveare, sono solo alcuni degli argomenti trattati.I docenti saranno gli stessi tecnici apistici di Aspromiele, in grado di assicurare continuità di assistenza anche al termine e al di fuori del corso, affiancati talvolta da apicoltori di comprovata esperienza, capaci di trasferire ai neofiti la passione e il sapere maturato in campo nel tempo. A causa del drastico ridimensionamento dei contributi regionali finalizzati alla formazione, ai quali Aspromiele ha da sempre attinto per consentire l’accesso ai corsi a fronte di una spesa modesta, a partire da quest’anno ci si vede costretti a imporre un costo di partecipazione di euro 150 cadauno (modulo base, un nucleo familiare paga una sola quota di partecipazione), comprensivi, oltre alla partecipazione al predetto corso di base, anche di quota associativa Aspromiele, dell'assicurazione di responsabilità civile dei danni che le api possono arrecare a terzi, dell'abbonamento annuale alla rivista L’Apis e del materiale didattico fornito su supporto informatico.

Sede corso: Corso Crimea 69 (4° piano) 15121 Alessandria - Docente: Andrea Brusa

Per informazioni e iscrizioni telefonare al 0131-250368 o scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Giornata di approfondimento sull'Aethina Tumida

Il giorno lunedì 16 febbraio 2015 dalle ore 14,30 alle 17.30, Aspromiele ha organizzato un corso di approfondimento su Aethina Tumida presso la sede di Alessandria. 
Il corso di approfondimento è gratuito (finanziato dal Reg. Cee 1234/07) e riservato ai soci con regolare adesione ad Aspromiele.

Sede: Corso Crimea 69 (4° piano) 15121 Alessandria - Docente: Francesca Zacchetti

Per informazioni e iscrizioni telefonare al 0131-250368 o scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Giornata di approfondimento sulla lotta alla Varroa

Il giorno venerdì 20 marzo 2015 dalle ore 14 alle 18, Aspromiele ha organizzato un corso di approfondimento sulla lotta alla varroa presso la sede di Alessandria. 
Il corso di approfondimento è gratuito (finanziato dal Reg. Cee 1234/07) e riservato ai soci con regolare adesione ad Aspromiele.

Sede: Corso Crimea 69 (4° piano) 15121 Alessandria - Docente: Andrea Fissore

Per informazioni e iscrizioni telefonare al 0131-250368 o scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


 |   2014


(12 novembre 2014)
Consegna denunce possesso alveari in provincia di Alessandria

Scadrà il prossimo 31 dicembre, come previsto dalla legge regionale n. 20/98 “Norme per la disciplina, la tutela e lo sviluppo dell’apicoltura in Piemonte”, il termine ultimo per la presentazione da parte di tutti gli apicoltori, sia amatoriali che produttori, dell’annuale dichiarazione del numero di alveari posseduti. La denuncia potrà essere consegnata ai tecnici di Aspromiele durante gli invcontri che si svolgeranno nelle date riportate di sotto. Ricordiamo che la legge prevede sanzioni da € 154,94 a € 464,81 per la mancata denuncia e da € 103,29 a € 309,87 per la mancata esposizione in apiario del cartello riportante il codice identificativo.
Non avendo la possibilità di utilizzare una fotocopiatrice durante questi incontri, vi chiediamo cortesemente di portare la fotocopia di un documento di identità del dichiarante.

Tortona: presso la Coldiretti di Tortona in via San Marziano 4 - Lunedì 01 dicembre 2014 dalle ore 9:30 alle ore 12:30
Alessandria: presso la Coldiretti di Alessandria in corso Crimea 69 - Lunedì 01 dicembre 2014 dalle 9:30 alle 12:30
Ovada: presso la Coldiretti di Ovada in via Cairoli 42 - Martedì 02 dicembre 2014 dalle ore 9:30 alle ore 12:30
Acqui Terme: presso la Coldiretti di Acqui Terme in via Ferraris 52 - Mercoledì 03 dicembre 2014 dalle ore 8:30 alle ore 12:30
Novi Ligure: presso la Coldiretti di Novi Ligure in via Mazzini 50/c - Lunedì 15 dicembre 2014 dalle ore 9:30 alle ore 12:30
Bosio: presso la Comunità Montana di Bosio in piazza Repubblica - Lunedì 15 dicembre 2014 dalle ore 14:30 alle ore 16:30

Per informazioni potete contattarci al 0131/250368 oppure mandare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


 

(9 giugno 2014)

Consegna dei presidi sanitari da impiegarsi nella lotta alla varroa in provincia di Alessandria:

Acqui Terme: presso la Coldiretti di Acqui Terme in via Ferraris 52. Mercoledì 25 giugno 2014 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Novi Ligure: presso la Coldiretti di Novi Ligure in via Mazzini 50/c. Giovedì 26 giugno 2014 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Bosio: presso la Comunità Montana di Bosio in piazza Repubblica. Giovedì 26 giugno 2014 dalle ore 14:00 alle ore 15:00
Ovada: presso la Coldiretti di Ovada in via Cairoli 42. Venerdì 27 giugno 2014 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Tortona: presso la Coldiretti di Tortona in via San Marziano 4. Lunedì 30 giugno 2014 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Alessandria: presso la Coldiretti di Alessandria in corso Crimea 69. Lunedì 30 giugno 2014 dalle ore 9:00 alle ore 12:00


 

(25 marzo 2014)

Riunioni zonali in provincia di Alessandria per la presentazione del piano di lotta alla varroa 2014 e le prenotazione dei presidi sanitari (scarica modulo)

Alessandria: Mercoledì 9 aprile 2014 alle ore 20,30 in Corso Crimea, 69 4° piano
Ovada: Lunedì 14 aprile 2014 alle ore 20,30 in Via Buffa, 5 presso la sala della Famiglia Cristiana
Tortona: Lunedì 14 aprile 2014 alle ore 20,30 in Via S. Marziano, 4 presso la Federazione Provinciale Coldiretti
Novi Ligure: Martedì 15 aprile 2014 alle ore 20,30 in Via Mazzini, 50/c presso la Federazione Provinciale Coldiretti
Acqui Terme: Mercoledì 16 aprile 2014 alle ore 20,30 presso Palazzo Robellini in Piazza Levi
Bosio: Mercoledì 23 aprile 2014 alle ore 20,30 in Piazza Repubblica presso la Comunità Montana  


 (14 febbraio 2014)

Distribuzione libretti sanitari per le aziende apistiche  in provincia di Alessandria

Il servizio veterinario - ASL AL informa che sono disponibili presso le varie sedi del Servizio Veterinario dell'ASL, i libretti per le aziende apistiche, per il quinquennio 2014-2018.
Di seguito i recapiti di riferimento delle varie zone:
 
ACQUI TERME -  via Alessandria, 1 - tel. 0144 777741
ALESSANDRIA - spalto Marengo, 37 - tel. 0131 306599 - 0131 306597 - fax 0131 41677
CASALE MONFERRATO - C.so Valentino  249/A - tel. 0142 434554 - 0142 434553
NOVI LIGURE - Via Pietro Isola 126 - tel. 0143 2027
OVADA - via XXV Aprile, 22 - tel. 0143 826652
TORTONA - via G. Galilei, 1 - tel. 0131 865922 - 0131 865924 - fax 0131 865944
 
Invitiamo gli apicoltori a recarsi presso uno dei sopra elencatii recapiti per il ritiro dei libretti che, ricordiamo, devono essere debitamente compilati.

 
 
(25 febbraio 2014)
Corso di apicoltura di base a Casale M.to
Il 13 marzo 2014 avrà inizio un corso base di apicoltura a Casale M.to presso la Ditta CMA di Pitarresi Michele in Strada Vecchia Morano 4/6.
Il corso è parzialmente finanziato dalla Regione Piemonte. La quota totale a partecipante è di euro 10,00 totali per tutto il corso.
1 Lezione teorica: Giovedì 13 marzo “Lo sviluppo primaverile e la sciamatura” Andrea Brusa ore 20.30-23.30
2 Lezione teorica: Giovedì 20 marzo “Formazione nuclei e produzione miele” Andrea Brusa ore 20.30-23.30
3 Lezione teorica: Giovedì 27 marzo “Gli adempimenti normativi”   Roberto Barbero ore 20.30-23.30 (rinviata al 17 aprile)
4 Lezione teorica: Giovedì 3 aprile     “Tecniche di produzione di polline e propoli” Andrea Fissore ore 20.30-23.30
5 Lezione teorica: Giovedì 10 aprile “Varroa e vespa velutina” Andrea Brusa ore 20.30-23.30
1 Lezione pratica: Sabato 12 aprile Andrea Raffinetti dalle ore 9.30-12.30 presso la ditta CMA di Pitarresi Michele in Strada Vacchia Morano 4/6
Recupero 3 Lezione teorica: Giovedì 17 aprile “Gli adempimenti normativi”   Roberto Barbero ore 20.30-23.30
Per iscriversi inviare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure telefonare al 0171 693689 indicando cognome, nome, codice fiscale, numero di telefono e luogo e data di nascita.
 
 

(17 febbraio 2014)
Bando di aiuto all’apicoltura in provincia di Alessandria.
La provincia di Alessandria ha aperto un bando di aiuto all'apicoltura (Reg Ce 1234/2007).
Finalità: Acquisto arnie con fondo antivarroa.
Beneficiari: Produttori apistici singoli o associati iscritti alla Camera di Commercio e in possesso di
partita IVA per attività apistica e del Codice identificativo degli alveari. Per poter accedere ai benefici i produttori devono condurre almeno 52 alveari, rilevati dall’ultimo censimento apistico, ed essere in regola con la denuncia annuale.
Domande: Le domande devono essere presentate entro il termine del 4 aprile 2014 alla Provincia di Alessandria, in via Guasco 1, 15121 Alessandria, utilizzando il modello predisposto da AGEA con codice a barre, scaricabile dal sito SIAN, completato con il modello provinciale, contenente le dichiarazioni utili per l’assegnazione del punteggio ai fini della graduatoria, e con la documentazione richiesta nel bando.
E’ ammissibile al finanziamento l’acquisto di arnie con fondo a rete; tutte le arnie che beneficiano del contributo ai sensi del presente regolamento dovranno essere identificate con un contrassegno indelebile.
Ai fini del rendiconto dovrà essere presentata copia delle fatture quietanzate con l’indicazione “finanziato ai sensi del Reg. CE 1234/2007”. Il pagamento degli acquisti dovrà essere effettuato esclusivamente con assegno o bonifico non essendo ammesso il pagamento in contanti.
Per poter accedere al contributo è necessario acquistare un numero minimo di arnie pari a 20 e un numero massimo pari a 40 arnie, corrispondente a una spesa minima ammissibile di € 1.600,00 o una spesa massima ammissibile di € 3.200,00 per ogni domanda, considerando una spesa ammessa, per singola arnia, pari ad € 80,00 (oneri fiscali esclusi). Il contributo è pari al 60% della spesa ammessa.
Priorità: Le domande saranno istruite ed ammesse a finanziamento secondo una graduatoria che verrà stabilita seguendo le priorità di seguito elencate:
a) agli imprenditori agricoli professionali e a parità di condizioni, giovani che abbiano compiuto 18 anni e che non abbiano ancora compiuto 40 anni al momento della presentazione della domanda (per le società vale, a questo fine, la maggioranza dei soci);
b) agli apicoltori che nell’ultima denuncia annuale di possesso alveari abbiano indicato il maggior numero di arnie, individuati col seguente punteggio:
meno di 50 arnie -       1 punto
da 51 a 100 arnie -     2 punti
da 101 a 150 arnie - 3 punti
da 151 a 200 arnie - 4 punti
da 201 a 300 arnie - 5 punti
da 301 a 400 arnie - 6 punti
+ di 400 arnie -               7 punti
c) all’apicoltura biologica (Reg. CE 2092/91);
d) ad aziende che nel 2013 abbiano denunciato alle autorità competenti danni da avvelenamento.

Per informazioni o aiuto nella compilazione delle domande contattare l’ufficio di Alessandria al 0131 250368

 
 
(14 gennaio 2014)
Corso di primo livello a Novi ligure
Sono aperte le iscrizioni al corso di primo livello. Il corso è parzialmente finanziato dalla legge regionale 20/98 ed avrà un costo di 10 euro complessivi.
 
Lezioni teoriche (presso la sala conferenze della biblioteca civica di Novi Ligure, in via Marconi 66)
1° Lezione teorica 25 febbraio 2014 dalle ore 17:30 alle 20:30: Società delle api e dinamiche
2° Lezione teorica 04 marzo 2014 dalle ore 17:30 alle 20:30: Materiali
3° Lezione teorica 11 marzo 2014 dalle ore 17:30 alle 20:30: Prodotti apistici
4° Lezione teorica 18 marzo 2014 dalle ore 17:30 alle 20.30: Operazioni di base, nemici delle api
5° Lezione teorica 25 marzo 2014 dalle ora 17:30 alle 20:30: Varroa
6° Lezione teorica 01 aprile 2014 dalle ore 17:30 alle 20:30: Normativa
 
Per informazioni e iscrizioni potete scrivere a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure chiamare lo 0171 693689, specificando un recapito telefonico e il codice fiscale.
 
Serate di approfondimento a Novi Ligure  
Sono aperte le iscrizioni alle serate di approfondimento.
Dato che il corso è solo parzialmente finanziato dalla legge regionale 20/98 avrà un costo di 10 euro complessivi da versare durante gli incontri.
 
1° serata di approfondimento: 27 febbraio 2014 dalle 17:30 alle 20:30: La produzione di pappa reale. Docente Maria Rosa Boveri
2° serata di approfondimento: 06 marzo 2014 dalle 17:30 alle 20:30: L'apicoltura professionale. Docente Giacomo Acerbi
3° serata di approfondimento: 22 aprile 2014 dalle 17:30 alle 20:30: La produzione di propoli. Docente Andrea Raffinetti
 
Per informazioni e iscrizioni potete scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   oppure chiamare il 0171 693689, specificando un recapito telefonico e il codice fiscale.
 
 
Corso Linee guida per il settore apicoltura ai sensi del Reg. 852 e consegna del manuale di corretta prassi igienica

Sono aperte le iscizioni per il corso sulle Linee Guida Settore Apicoltura (Reg 852) Data luogo di svolgimento sono da definirsi in base alle prenotazioni. Contributo per partecipante: 100 €
Per informazioni e adesioni inviare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   o contattare il tecnico Ulderica Grassone al 335 7024802 entro fine febbraio 2014
 

|   2013

(19 novembre 2013)
Consegna denunce possesso alveari in provincia di Alessandria
Scadrà il prossimo 31 dicembre, come previsto dalla legge regionale n. 20/98 “Norme per la disciplina, la tutela e lo sviluppo dell’apicoltura in Piemonte”, il termine ultimo per la presentazione da parte di tutti gli apicoltori, sia amatoriali che produttori, dell’annuale dichiarazione del numero di alveari posseduti. La denuncia potrà essere consegnata ai tecnici di Aspromiele durante gli invcontri che si svolgeranno nelle date riportate di sotto. Ricordiamo che la legge prevede sanzioni da € 154,94 a € 464,81 per la mancata denuncia e da € 103,29 a € 309,87 per la mancata esposizione in apiario del cartello riportante il codice identificativo.
Non avendo la possibilità di utilizzare una fotocopiatrice durante questi incontri, vi chiediamo cortesemente di portare la fotocopia di un documento di identità del dichiarante.
Acqui Terme: presso la Coldiretti di Acqui Terme in via Ferraris 52. 27 novembre 2013 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Novi Ligure: presso la Coldiretti di Novi Ligure in via Mazzini 50/c. 26 novembre 2013 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Bosio: presso la Comunità Montana di Bosio in piazza Repubblica. 26 novembre 2013 dalle ore 14:30 alle ore 15:30
Ovada: presso la Coldiretti di Ovada in via Cairoli 42. Lunedì 02 dicembre 2013 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Alessandria: presso la Coldiretti di Alessandria in corso Crimea 69. Lunedì 02 dicembre 2013 dalle 9:00 alle 12:00
Tortona: presso la Coldiretti di Tortona in via San Marziano 4. 26 novembre 2013 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Per informazioni potete contattarci al 0131/250368 oppure mandare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
 
(11 giugno 2013)
Consegna dei presidi sanitari da impiegarsi nella lotta alla varroa in provincia di Alessandria:
Novi Ligure: presso la Coldiretti di Novi Ligure in via Mazzini 50/c. Giovedì 20 giugno 2013 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Bosio: presso la Comunità Montana di Bosio in piazza Repubblica. Giovedì 20 giugno 2013 dalle ore 14:00 alle ore 15:00
Ovada: presso la Coldiretti di Ovada in via Cairoli 42. Venerdì 21 giugno 2013 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Tortona: presso la Coldiretti di Tortona in via San Marziano 4. Lunedì 24 giugno 2013 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Alessandria: presso la Coldiretti di Alessandria in corso Crimea 69. Lunedì 24 giugno 2013 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Acqui Terme: presso la Coldiretti di Acqui Terme in via Ferraris 52. Mercoledì 26 giugno 2013 dalle ore 9:00 alle ore 12:00

 
 
(26 febbraio 2013)
Corso “Linee guida per il settore apicoltura” ai sensi del Regolamento Ce 852 e consegna del Manuale di corretta prassi igienica
Martedì 19 marzo dalle 9:00 alle 13.00 presso la sede Aspromielle di Alessandria in corso Crimea 69.
Costo del corso 100 € (con fattura)
Obbligo di prenotazione
Riservato ai soci Aspromiele

 
 
(28 dicembre 2012)
Apertura bando di presentazione delle domande di contributo a favore di apicoltori per l'acquisto di arnie con fondo a rete (Reg. Ce 1234)
La Giunta provinciale ha deliberato di aprire i termini di presentazione delle domande di contributo per l’acquisto di arnie con fondo a rete.
Potranno presentare domanda i produttori apistici singoli o associati iscritti alla Camera di Commercio, in possesso di partita Iva per attività apistica e che hanno regolarmente censito i propri alveari. Per poter accedere ai benefici, i produttori devono condurre almeno 52 alveari, rilevati dall’ultimo censimento apistico.
Le richieste di finanziamento dovranno essere presentate entro il 2 aprile 2013 alla Provincia di Alessandria – Direzione Politiche Agricole e Promozione del Territorio, Via dei Guasco 1 (15121, Alessandria), utilizzando il modello con codice a barre predisposto da Agea (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura), scaricabile dopo la registrazione dal sito Sian (www.sian.it) e il modello per la stesura della graduatoria (scarica modello).
Per poter accedere al contributo sarà necessario acquistare un numero minimo di arnie pari a 20 e un numero massimo pari a 40, corrispondenti ad una spesa minima ammissibile di 1.600 euro o una spesa massima ammissibile di 3.200 euro per ogni domanda, considerando una spessa ammessa per ogni singola arnia pari a 80 euro. Il contributo è pari al 60% della spesa ammessa.
Le domande saranno istruite e ammesse a finanziamento secondo una graduatoria stabilita sulla base delle seguenti priorità: imprenditori agricoli professionali e, a parità di condizioni, giovani che abbiano compiuto 18 anni e che non abbiano ancora compiuto 40 anni al momento della presentazione della domanda (per le società vale la maggioranza dei soci); apicoltori che, nell’ultima denuncia annuale di possesso alveari, abbiano indicato il maggior numero di arnie; apicoltura biologica; aziende che, nel 2012, abbiano denunciato alle autorità competenti danni da avvelenamento.
Per ulteriori informazioni e per lo scarico del modello di domanda e per la sua compilazione è possibile contattare gli uffici Aspromiele di Alessandria tel/fax. 0131250368 e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Vedi bando
 

 
(19 dicembre 2012)
Corso di primo livello a Novi ligure
Sono aperte le iscrizioni al corso di primo livello. Il corso prevede sia lezioni teoriche che pratiche.
Dato che il corso è solo parzialmente finanziato dal Reg. Ce 1234 avrà un costo di 10 euro complessivi.

Lezioni teoriche (presso la sala conferenze della biblioteca civica di Novi Ligure, in via Marconi 66)
1 Lezione teorica 19 febbraio 2013 dalle ore 17:30 alle 20:30: Società delle api e dinamiche
2 Lezione teorica 26 febbraio 2013 dalle ore 17:30 alle 20:30: Normativa, materiali.
3 Lezione teorica 05 marzo 2013 dalle ore 17:30 alle 20:30: Prodotti apistici
4 Lezione teorica 12 marzo 2013 dalle ore 17.30-20.30: Operazioni di base, varroa, nemici delle api

Lezioni pratiche (in un apiario della zona ancora da stabilire)
1 lezione pratica 26 marzo 2013 dalle ore 09 alle 13:00
2 lezione pratica 09 aprile 2013 dalle ore 09 alle 13:00
Per informazioni e iscrizioni potete scrivere ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure chiamare il 0131 250368, specificando un recapito telefonico e il codice fiscale.

 
(14 novembre 2012)
Consegna denunce possesso alveari in provincia di Alessandria
Scadrà il prossimo 31 dicembre, come previsto dalla legge regionale n. 20/98 “Norme per la disciplina, la tutela e lo sviluppo dell’apicoltura in Piemonte”, il termine ultimo per la presentazione da parte di tutti gli apicoltori, sia amatoriali che produttori, dell’annuale dichiarazione del numero di alveari posseduti. La denuncia potrà essere consegnata ai tecnici di Aspromiele durante gli invcontri che si svolgeranno nelle date riportate di sotto. Ricordiamo che la legge prevede sanzioni da € 154,94 a € 464,81 per la mancata denuncia e da € 103,29 a € 309,87 per la mancata esposizione in apiario del cartello riportante il codice identificativo.
Non avendo la possibilità di utilizzare una fotocopiatrice durante questi incontri, vi chiediamo cortesemente di portare la fotocopia di un documento di identità del dichiarante.
Acqui Terme: presso la Coldiretti di Acqui Terme in via Ferraris 52. Mercoledì 05 dicembre 2012 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Novi Ligure: presso la Coldiretti di Novi Ligure in via Mazzini 50/c. Giovedì 06 dicembre 2012 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Bosio: presso la Comunità Montana di Bosio in piazza Repubblica. Giovedì 06 dicembre 2012 dalle ore 14:30 alle ore 15:30
Ovada: presso la Coldiretti di Ovada in via Cairoli 42. Lunedì 10 dicembre 2012 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Alessandria: presso la Coldiretti di Alessandria in corso Crimea 69. Lunedì 10 dicembre 2012 dalle 9:00 alle 12:00
Tortona: presso la Coldiretti di Tortona in via San Marziano 4. Martedì 11 dicembre 2012 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Per informazioni potete contattarci al 0131/250368 oppure mandare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
 
(08 giugno 2012)
Consegna dei presidi sanitari da impiegarsi nella lotta alla varroa in provincia di Alessandria:
 
Acqui Terme: presso la Coldiretti di Acqui Terme in via Ferraris 52. Mercoledì 20 giugno 2012 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Tortona: presso la Coldiretti di Tortona in via San Marziano 4. Giovedì 21 giugno 2012 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Novi Ligure: presso la Coldiretti di Novi Ligure in via Mazzini 50/c. Martedì 26 giugno 2012 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Bosio: presso la Comunità Montana di Bosio in piazza Repubblica. Martedì 26 giugno 2012 dalle ore 14:00 alle ore 15:00
Ovada: presso la Coldiretti di Ovada in via Cairoli 42. Giovedì 28 giugno 2012 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Alessandria: presso la Coldiretti di Alessandria in corso Crimea 69. Venerdì 29 giugno 2012 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
 

 
(12 aprile 2012)
Corso sulla pappa reale
Lunedì 14 maggio dalle 09:00 alle 12:00 lezione teorica presso la proloco di Costa Vescovato, fraz. Montale Celli. Dalle 14:30 alle 17:30 prima lezione pratica: preparazione delle famiglie e rimonta presso l’apiario di Spineto Scrivia, Via Cadorna 9.
Martedì 15 maggio seconda lezione pratica dalle 09:00 alle 12:00: innesto e posa delle stecche e dalle 14:30 alle 17:30: prelievo delle stecche ed estrazione della pappa reale.
In entrambe le giornate è possibile pranzare presso la Cooperativa Valli Unite di Costa Vescovato.
Il corso è parzialmente finanziato dal Reg. Ce 1234 e ha un costo di 10 euro totali.
Per informazioni e iscrizioni telefonare al 0131 250368 o mandare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
 
(04 aprile 2012)
Riunioni primaverili
Come tutti gli anni Aspromiele organizza in provincia di Alessandria le riunioni primaverili di aggiornamento, finanziate dal Reg. Ce 1234. Verranno presentati i piani di lotta alla varroa, le novità sugli adempimenti normativi e i nuovi servizi offerti da Aspromiele.
Acqui Terme: mercoledì 18 aprile 2012 alle ore 20:30 in via Amendola, 31 presso la sala riunioni della Cassa di Risparmio di Alessandria.
Novi Ligure: giovedì 12 aprile 2012 alle ore 20:30 a Novi Ligure in via Mazzini 50/c presso la sala riunioni della Federazione Provinciale Coldiretti.
Ovada: lunedì 16 aprile 2012 alle ore 20:30 in via Buffa, 5 presso la sala della Famiglia Cristiana.
Tortona: lunedì 23 aprile 2012 dalle ore 17:00 alle ore 19.00 in via San Marziano, 4 presso la sala riunioni della Federazione Provinciale Coldiretti.
Alessandria: martedì 17 aprile 2012 alle ore 20:30 ad Alessandria in Corso Crimea, 69 presso la sala riunioni della Federazione Provinciale Coldiretti.
Bosio: martedì 24 aprile 2012 alle ore 20:30 a Bosio in piazza Repubblica presso la Comunità Montana.

 
(02 aprile 2012)
Lezioni pratiche di primo livello sulla formazioni dei nuclei e sul controllo della sciamatura
Tre lezioni pratiche lunedì 16 aprile, 23 aprile e 14 maggio dalle 9:00 alle 13:00 presso l'apiario Casciana Colombara 18 a Carrosio.
Il corso ha un costo di 10 euro totali. Per informazioni o iscrizioni potete chiamare il 0131 250368 o inviare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
ATTENZIONE: Cambio di date causa maltempo
??La prima lezione sarà lunedì 23 aprile, la seconda lunedì 30 aprile e la terza lunedì 28 maggio. Luogo e orari, quelli stabiliti.
Andrea Raffinetti sarà comunque presente lunedì 16 aprile all'appuntamento per informare chi non è stato possibile avvertire in tempo.

 
(26 marzo 2012)
Apertura bando di presentazione delle domande di contributo a favore di apicoltori per l'acquisto di arnie con fondo a rete (Reg. Ce 1234)
 
La Giunta provinciale ha deliberato di aprire i termini di presentazione delle domande di contributo per l’acquisto di arnie con fondo a rete.
Potranno presentare domanda i produttori apistici singoli o associati iscritti alla Camera di Commercio, in possesso di partita Iva per attività apistica e che hanno regolarmente censito i propri alveari. Per poter accedere ai benefici, i produttori devono condurre almeno 52 alveari, rilevati dall’ultimo censimento apistico, e dimostrare la disponibilità (possesso, comodato d’uso…) di locali per la lavorazione dei prodotti dell’alveare in regola con le norme igienico-sanitarie.
 
Le richieste di finanziamento dovranno essere presentate entro il 30 aprile 2012 alla Provincia di Alessandria – Direzione Politiche Agricole e Promozione del Territorio, Via dei Guasco 1 (15121, Alessandria), utilizzando il modello con codice a barre predisposto da Agea (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura), scaricabile dopo la registrazione dal sito Sian (www.sian.it) e il modello per la stesura della graduatoria (scarica modello).
 
Per poter accedere al contributo sarà necessario acquistare un numero minimo di arnie pari a 30 e un numero massimo pari a 50, corrispondenti ad una spesa minima ammissibile di 2.400 euro o una spesa massima ammissibile di 4.000 euro per ogni domanda, considerando una spessa ammessa per ogni singola arnia pari a 80 euro. Il contributo è pari al 60% della spesa ammessa.
 
Le domande saranno istruite e ammesse a finanziamento secondo una graduatoria stabilita sulla base delle seguenti priorità: imprenditori agricoli professionali e, a parità di condizioni, giovani che abbiano compiuto 18 anni e che non abbiano ancora compiuto 40 anni al momento della presentazione della domanda (per le società vale la maggioranza dei soci); apicoltori che, nell’ultima denuncia annuale di possesso alveari, abbiano indicato il maggior numero di arnie; apicoltura biologica; aziende che, nel 2011, abbiano denunciato alle autorità competenti danni da avvelenamento.
 
Per ulteriori informazioni e per lo scarico del modello di domanda e per la sua compilazione è possibile contattare gli uffici Aspromiele di Alessandria tel/fax. 0131250368 e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 

(08 marzo 2012)
 
Corso "Linee Guida del settore apistico"
Lunedì 02 aprile, orario 9:00-12:30 / 14:00-17:00 c/o Aspromiele, C.so Crimea 69, 4° piano.
Per prenotazioni tel 0131 250368, e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
(10 gennaio 2012)
 
In provincia di Alessandria sono previsti due corsi base, ad Alessandria e a Casale Monferrato
 
Corso base di apicoltura ad Alessandria 2012
 
 
Lezione 1: Martedì 21 febbraio dalle 16:00 alle 19:00
 
Biologia e dinamiche dell’alveare.
 
 
 
Lezione 2: Martedì 28 febbraio dalle 16:00 alle 19:00
 
Normativa e materiali apistici.
 
 
Lezione 3: Martedì 6 marzo dalle 16:00 alle 19:00
 
Tecniche di conduzione dell’apiario in primavera ed estate. La produzione di sciami artificiali.
 
 
Lezione 4: Martedì 13 marzo dalle 16:00 alle 19:00
 
Tecniche di conduzione dell’apiario in autunno e inverno. La nutrizione degli alveari.
 
 
 
Lezione 5: Martedì 20 marzo dalle 16:00 alle 19:00
 
I prodotti dell’alveare.
 
 
 
 
Lezione 6: Martedì 27 marzo dalle 16:00 alle 19:00  
Varroa, patologia apistica e problematiche connesse agli avvelenamenti.
 
Il corso si svolgerà ad Alessandria in corso Crimea, 69 al quarto piano presso la Coldiretti. Per informazioni e iscrizioni si può telefonare al 0131 250368 o mandare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Il corso ha un costo complessivo di 10 euro.

 
(17 gennaio 2012)
Corso base di apicoltura a Casale Monferrato (AL)
Lezione 1: Lunedì 20 febbraio dalle 20:30 alle 23:30
Biologia e dinamiche dell’alveare.
Lezione 2: Lunedì 27 febbraio dalle 20:30 alle 23:30
Normativa e materiali apistici.
Lezione 3: Lunedì 5 marzo dalle 20:30 alle 23:30
Tecniche di conduzione dell’apiario in primavera ed estate. La produzione di sciami artificiali.
Lezione 4: Lunedì 12 marzo dalle 20:30 alle 23:30
Tecniche di conduzione dell’apiario in autunno e inverno. La nutrizione degli alveari.
Lezione 5: Lunedì 19 marzo dalle 20:30 alle 23:30

I prodotti dell’alveare.
Lezione 6: Lunedì 26 marzo dalle 20:30 alle 23:30
Varroa, patologia apistica e problematiche connesse agli avvelenamenti.

Il corso si svolgerà a Casale Monferrato presso la ditta di materiale apistico Pitarresi, in strada Vecchia Morano, 4-6.
Per informazioni e iscrizioni si può telefonare al 0131 250368 o mandare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Il corso ha un costo complessivo di 10 euro.
 
 
 
 

|     2011

(22 novembre 2011)

Calendario incontri per la raccolta della denuncia annuale degli alveari

Alessandria presso Federazione Provinciale Coldivatori Diretti, C.so Crimea 69 - IV piano, giovedì 01 dicembre 2011 dalle 9,00 alle 12,30  
Tortona presso la Federazione Provinciale Coldivatori Diretti, Via S. Marziano 4, giovedì 01 dicembre 2011 dalle 9,00 alle12,00  
Ovada presso Federazione Provinciale Coldivatori Diretti, Via Cairoli 42, venerdì 02 dicembre 2011 dalle 9,00 alle 12,00  
Novi Ligure presso Federazione Provinciale Coldivatori Diretti, Via Mazzini 50/c, lunedì 05 dicembre 2011 dalle 9,00  alle 12,00  
Bosio presso la Comunità Montana P. zza Repubblica, lunedì 05 dicembre 2011 dalle 14,00 alle16,30
Acqui Terme presso la Federazione Provinciale Coldivatori Diretti, Via Ferraris 52, mercoledì 07 dicembre 2011 dalle 9,00 alle 12,00
 

 

 
 
 

(28 giugno 2011)
Consegna dei presidi sanitari da impiegarsi nella lotta alla varroa in provincia di Alessandria:
Alessandria: presso la Coldiretti di Alessandria in corso Crimea 69. Martedì 05 luglio 2011 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Novi Ligure: presso la Coldiretti di Novi Ligure in via Mazzini 50/c. Venerdì 08 luglio 2011 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Bosio: presso la Comunità Montana di Bosio in piazza Repubblica. Venerdì 08 luglio 2011 dalle ore 15:00 alle ore 16:00
Acqui Terme: presso la Coldiretti di Acqui Terme in via Ferraris 52. Mercoledì 06 luglio 2011 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Tortona: presso la Coldiretti di Tortona in via San Marziano 4. Martedì 05 luglio 2011 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Ovada: presso la Codiretti di Ovada in via Cairoli 42. Giovedì 07 luglio 2011 dalle ore 9:00 alle ore 12:00
 

(19 luglio 2011)
Lezione pratica a Valenza (AL) sull’asportazione di covata
Il metodo dell’”asportazione della covata” permette di sommare al trattamento estivo contro la varroa la creazione di nuove famiglie. La lezione è gratuita e si svolgerà presso l’Azienda apistica “La casina delle api” di Valenza (AL) il 25 luglio dalle 9:00 alle 12:00. Per informazioni telefonare al numero 0131 250368 o mandare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

Lezione pratica a Casaleggio Boiro (AL) sul blocco di covata
Il blocco di covata è una possibile strategia di lotta alla varroa. Aspromiele organizza una lezione gratuita a Casaleggio Boiro (AL) in cui verranno provate le varie trappole. La lezione sarà martedì 26 luglio dalle 8:30 alle 12:00. Ci incontreremo presso il Comune di Casaleggio Boiro. Per informazioni chiamare il numero 0131 250368 o mandare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
 

 
(22 giugno 2011)
Lezioni sul blocco di covata a Valenza  
Aspromiele organizza due lezioni pratiche gratuite per imparare il metodo del blocco di covata come strategia di lotta alla varroa. Saranno provate le varie gabbie, da quelle più piccole alle più grosse. Da quelle che permettono la deposizione a quelle che la impediscono. Si analizzeranno i sistemi di posa delle varie gabbie, i pro e i contro di ognuno.
Le lezioni saranno presso l’Azienda apistica “La casina delle api”, in strada Pontecurone n 195 a Valenza.
Dopo lo sfarfallamento di tutta la covata libereremo le regine, valuteremo le situazioni che si saranno create ed effettueremo il trattamento contro la varroa.
La prima lezione sarà sabato 02 luglio dalle 9:00 alle 11:30
La seconda lezione sarà domenica 24 luglio dalle 09:00 alle 11:30
Per maggiori informazioni potete chiamare il 0131 250368 o mandare una e-mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
 
 
 

(08 aprile 2011)
Riunioni primaverili
Come tutti gli anni Aspromiele organizza in provincia di Alessandria le riunioni primaverili di aggiornamento, finanziate dal Reg. Ce 1234. Verranno presentati i piani di lotta alla varroa, le novità sugli adempimenti normativi e i nuovi servizi offerti da Aspromiele.
Acqui Terme: martedì 12 aprile 2011 alle ore 20:30 in via Amendola, 31 presso la sala riunioni della Cassa di Risparmio di Alessandria.
Novi Ligure: giovedì 14 aprile 2011 alle ore 20:30 a Novi Ligure in via Mazzini 50/c presso la sala riunioni della Federazione Provinciale Coldiretti.
Ovada: giovedì 28 aprile 2011 alle ore 20:30 in via Buffa, 5 presso la sala della Famiglia Cristiana.
Tortona: lunedì 02 maggio 2011 alle ore 20:30 in via San Marziano, 4 presso la sala riunioni della Federazione Provinciale Coldiretti.
Alessandria: mercoledì 04 maggio 2011 alle ore 20:30 ad Alessandria in Corso Crimea, 69 presso la sala riunioni della Federazione Provinciale Coldiretti.
Bosio: giovedì 05 maggio 2011 alle ore 20:30 a Bosio in piazza Repubblica presso la Comunità Montana.
 

 
(03 marzo 2011)
Incentivi all'apicoltura in provincia di Alessandria:
1) Legge 20/98 Incentivi "A favore dell'apicoltura":
Tutti gli interventi descritti trovano applicazione nell’area compresa entro i confini amministrativi della Provincia.
Ai fini del presente provvedimento, nell’individuazione delle zone altimetriche di pianura, collina e montagna si fa riferimento a quanto previsto dalla sezione II, parte II del Programma di Sviluppo Rurale 2007 – 2013 approvato con decisione della Commissione Ce (2007) 5944 del 28 novembre 2007.
E’ vietata la concessione di aiuti a favore di acquisti o iniziative già realizzati prima della presentazione della domanda; è vietato inoltre l’acquisto di materiali e attrezzature usate.
La spesa per Iva, imposte o tasse non è ammissibile a finanziamento.
Beneficiari
1. Produttori apistici iscritti alla Camera di Commercio e in possesso di partita Iva per attività apistica, del Codice identificativo rilasciato dalla Direzione Agricoltura della provincia e in regola con l’annuale denuncia di possesso degli alveari;
2. In subordine apicoltori amatoriali che acquisiscano il requisito di produttore apistico entro un anno dalla data del verbale di accertamento realizzazione iniziative, pena la reiezione della domanda e la restituzione del contributo percepito.
Per poter accedere ai benefici i produttori devono essere in regola con la denuncia annuale prevista ai sensi dell’art. 12, comma 3 della L.R. 20/98 e devono inoltre:
- essere in regola con i versamenti contributivi;
- aver rispettato gli obblighi e possedere i requisiti previsti dalla normativa comunitaria e nazionale in materia Quote Latte, compreso l’acquisto di latte dal primo acquirente che non effettui il versamento del prelievo supplementare dovuto;
- non aver subito condanne passate in giudicato per reati di frode o sofisticazioni di prodotti agroalimentari;
- aver provveduto al versamento di somme per sanzioni e penalità varie irrogate dalla Regione, Provincia, Comunità Montana e Agea nell’ambito dell’applicazione di programmi comunitari nazionali e regionali,
- aver   restituito somme non dovute percepite nell’ambito dell’applicazione di programmi comunitari, nazionali e regionali da parte della Regione, Provincia, Comunità Montana e Agea;
- Tutti i soggetti che intendono presentare domanda di contributo nell’ambito di un bando dovranno essere iscritti all’Anagrafe agricola unica del Piemonte istituita con L.R. 14/2006 (art. 28, sostituito dal’art. 11 della L.R. 9/2007).
Le aziende agricole condotte dagli imprenditori richiedenti devono inoltre possedere, all’atto della domanda di contributo, i requisiti minimi in materia di ambiente, igiene e benessere animale stabiliti dalla normativa comunitaria e nazionale: tali condizioni dovranno essere dichiarate in domanda.
Domande
Le domande devono essere presentate entro il termine del 30 aprile 2011 alla Provincia di Alessandria, Direzione politiche agricole e promozione del territorio, via dei Guasco 1, 15121 Alessandria, utilizzando il modello predisposto (scarica modello)  dagli stessi uffici e disponibile anche sul sito internet www.provincia.alessandria.it, alla voce “Bandi”.
Per il rispetto dei termini di presentazione della domanda fa fede la data di protocollo dell’Ufficio ricevente, se consegnata a mano, oppure la data del timbro postale se inviata per posta a mezzo lettera raccomandata.
La domanda costituisce autorizzazione al trattamento per fini istituzionali dei dati personali e per gli eventuali dati sensibili in essa contenuti.
I contributi saranno erogati in unica soluzione, a saldo, su richiesta dei beneficiari, previo accertamento di avvenuta esecuzione dei lavori o degli acquisti e a seguito della presentazione della documentazione prescritta con l’atto di approvazione.
Interventi ammissibili
Sono ammissibili al finanziamento i seguenti interventi tra quelli previsti dall’art. 6 della L.R. 20/98:
1. lett. a) costruzione o ammodernamento delle strutture aziendali di lavorazione e conservazione della produzione degli alveari;
2. lett. b) acquisto di macchinari ed attrezzature per la lavorazione e la commercializzazione dei prodotti degli alveari;
3. lett. l) acquisto attrezzature mobili per il nomadismo
Sono ammissibili interventi inerenti laboratori in regola con la vigente normativa igienico-sanitaria.
Spesa massima ammessa e percentuale contributi
Sono previsti i seguenti limiti massimi di spesa ammissibile:
1. pari a € 20.000,00 per gli interventi di cui alla lett. a);
2. pari a € 10.000,00 per gli acquisti di macchinari ed attrezzature per la lavorazione dei prodotti dell’alveare (lett. b);
3. pari a € 15.000,00 per l’acquisto di attrezzature mobili per il nomadismo (lett. l).
Per tutti gli acquisti e/o interventi non sono ammissibili domande che prevedano iniziative per una spesa inferiore a € 1.000,00.
Sulla spesa ammessa vengono applicate le seguenti percentuali di contributo:
Tipo intervento ex art. 6  Montagna  Collina e Pianura
Lett. a                                                                        50                               40
Lett. b                                                                         40                               30
Lett. l                                                                           40                              30
Priorità
Le domande saranno istruite ed ammesse a finanziamento secondo una graduatoria che verrà stabilita seguendo le seguenti priorità:
- viene assegnata precedenza agli apicoltori produttori apistici e tra questi agli operatori che non hanno percepito contributi, sulla stessa misura, nell’apertura del bando 2009.
In caso di parità di requisiti viene stabilito il seguente ordine di approvazione delle domande:
a) agli interventi inerenti a laboratori delle aziende richiedenti, che ricadono in zone classificate montagna, collina e pianura nell’ordine; in caso di assenza del laboratorio di lavorazione dei prodotti apistici, la localizzazione verrà stabilita sulla base del centro aziendale, così come dichiarato in domanda;
b) agli imprenditori agricoli professionali ed a parità di condizioni, giovani che abbiano compiuto 18 anni e che non abbiano ancora compiuto 40 anni al momento della presentazione della domanda (per le società vale, a questo fine, la maggioranza dei soci);
c) agli apicoltori che nell’ultima denuncia annuale di possesso alveari abbiano indicato il maggior numero di arnie, individuati col seguente punteggio:
meno di 50       arnie      -     1 punto
da     51 a 100 arnie      -      2 punti
da 101 a 150 arnie    -        3 punti
da 151 a 200 arnie      -      4 punti
da 201 a 300 arnie      -      5 punti
da 301 a 400 arnie      -      6 punti
+ di 400 arnie                        -        7 punti
d) all’apicoltura biologica (Reg. Ce 2092/91);
e) ad aziende che nel 2010 abbiano denunciato alle autorità competenti danni da avvelenamento.
Quale ultima condizione verrà preso in considerazione l’ordine di presentazione della domanda.
Norme tecniche
Tempo di esecuzione degli interventi. Il termine d’ultimazione degli interventi è fissato in 12 mesi a partire dalla data di approvazione della domanda, ridotti a mesi 6 per l’acquisto dei macchinari ed attrezzature.
Trascorso tale scadenza senza l’avvenuta realizzazione degli interventi e senza che sia stato richiesto il relativo accertamento o sia stata richiesta una proroga, l’agevolazione decade.
Liquidazione con riserva degli interventi. Gli uffici procederanno alla liquidazione delle agevolazioni concesse relative all’acquisto di macchinari ed attrezzature destinati alle strutture aziendali di lavorazione e conservazione della produzione degli alveari anche in assenza delle prescritte autorizzazioni e certificazioni rilasciate da pubbliche amministrazioni, purché l’interessato, all’atto della presentazione della richiesta di accertamento realizzazione iniziative, dimostri di aver provveduto a inoltrare la richiesta di rilascio della suddetta documentazione.
Rimane a carico del beneficiario l’obbligo di presentare i documenti mancanti entro il termine massimo di novanta giorni, salvo motivate proroghe legate a causa di forza maggiore,   e comunque non appena ne venga in possesso, pena la decadenza delle agevolazioni e la conseguente restituzione delle somme riscosse maggiorate degli interessi.
Vincolo di destinazione. Le attrezzature acquistate con il contributo non possono essere distolte dalle finalità e dall’uso per cui sono stati ottenuti i benefici, né alienate totalmente o parzialmente, per un periodo di 5 anni dalla richiesta di collaudo; il vincolo di cambiamento di destinazione d’uso sale a 10 anni per gli interventi strutturali.
E’ ammessa, previa autorizzazione degli uffici, l’alienazione anticipata purché determinata da cause di forza maggiore o da motivate ragioni di ordine tecnico-economico.
 
Preventivo. Per macchinari ed attrezzature dovrà essere presentato preventivo di spesa redatto dalla Ditta fornitrice.
 
 
 
2) Regolamento Ce 1234/2007 Incentivi "Azioni di lotta alla varroasi”
Bando provinciale 2011 per la concessione di contributi agli apicoltori che acquistano arnie idonee ad una razionale lotta alla varroa
Tutti gli interventi descritti trovano applicazione nell’area compresa entro i confini amministrativi della Provincia.
Ai fini del presente provvedimento, nell’individuazione delle zone altimetriche di pianura, collina e montagna si fa riferimento a quanto previsto dalla sezione II, parte II del Programma di Sviluppo Rurale 2007 – 2013 approvato con decisione della Commissione Ce (2007) 5944 del 28 novembre 2007.
E’ vietata la concessione di aiuti a favore di acquisti già realizzati prima della presentazione della domanda; è vietato inoltre l’acquisto di materiali e attrezzature usate.
La spesa per Iva, imposte o tasse non è ammissibile a finanziamento.
Beneficiari
Produttori apistici   singoli o associati iscritti alla Camera di Commercio e in possesso di partita Iva per attività apistica e del Codice identificativo rilasciato dalla Direzione Agricoltura della provincia.
Per poter accedere ai benefici i produttori devono condurre almeno 52 alveari, rilevati dall’ultimo censimento apistico, ed essere in regola con la denuncia annuale prevista ai sensi dell’art. 12, comma 3 della L.R. 20/98,
Tutti i soggetti che intendono presentare domanda di contributo nell’ambito di un bando dovranno:
- essere in regola con i versamenti contributivi;
- aver rispettato gli obblighi e possedere i requisiti previsti dalla normativa comunitaria e nazionale in materia Quote Latte, compreso l’acquisto di latte dal primo acquirente che non effettui il versamento del prelievo supplementare dovuto;
- non aver subito condanne passate in giudicato per reati di frode o sofisticazioni di prodotti agroalimentari;
- aver provveduto al versamento di somme per sanzioni e penalità varie irrogate dalla Regione, Provincia, Comunità Montana e Agea nell’ambito dell’applicazione di programmi comunitari nazionali e regionali,
- aver   restituito somme non dovute percepite nell’ambito dell’applicazione di programmi comunitari, nazionali e regionali da parte della Regione, Provincia, Comunità Montana e Agea;
- essere iscritti all’Anagrafe agricola unica del Piemonte istituita con L.R. 14/2006 (art. 28, sostituito dal’art. 11 della L.R. 9/2007) ed aver costituito il fascicolo aziendale presso un Caa, con regolare mandato.
Le aziende agricole condotte dagli imprenditori richiedenti devono inoltre avere la disponibilità di locali di lavorazione dei prodotti dell’alveare (smielatura) in regola con le norme igienico-sanitarie se di proprietà, o in alternativa devono dimostrare di operare in ambienti in regola con le norme igienico-sanitarie se di terzi.
Domande
Le domande devono essere presentate entro il termine del 15 aprile 2011 alla Provincia di Alessandria, Direzione politiche agricole e promozione del territorio, via dei Guasco 1, 15121 Alessandria, utilizzando il modello predisposto da  Agea con codice a barre, scaricabile dal sito Sian, completato con il modello provinciale, contenente le dichiarazioni utili per l’assegnazione del punteggio ai fini della graduatoria, e con la documentazione richiesta nel bando.
Per il rispetto dei termini di presentazione della domanda fa fede la data di protocollo dell’Ufficio ricevente, se consegnata a mano, oppure la data del timbro postale se inviata per posta a mezzo lettera raccomandata.
La domanda costituisce autorizzazione al trattamento per fini istituzionali dei dati personali e per gli eventuali dati sensibili in essa contenuti.
I contributi saranno erogati in unica soluzione, a saldo, su richiesta dei beneficiari, previo accertamento di avvenuta esecuzione degli acquisti e a seguito della presentazione della documentazione prescritta con l’atto di approvazione.
Interventi ammissibili
E’ ammissibile al finanziamento l’acquisto di arnie con fondo a rete; tutte le arnie che beneficiano del contributo ai sensi del presente regolamento dovranno essere identificate con un contrassegno indelebile.
Ai fini del rendiconto dovrà essere presentata copia delle fatture quietanzate con l’indicazione “finanziato ai sensi del Reg. Ce 1234/2007”.
Il pagamento degli acquisti dovrà essere effettuato esclusivamente con assegno o bonifico non essendo ammesso il pagamento in contanti.
Spesa massima ammessa e percentuale contributo
Per poter accedere al contributo è necessario acquistare un numero minimo di arnie pari a 30 e un numero massimo pari a 50 arnie, corrispondente ad una spesa minima ammissibile di € 2.400,00 o una spesa massima ammissibile di € 4.000,00 per ogni domanda, considerando una spesa ammessa, per singola arnia, pari ad € 80,00 (oneri fiscali esclusi).
Il contributo è pari al 60% della spesa ammessa.
Priorità
Le domande saranno istruite ed ammesse a finanziamento secondo una graduatoria che verrà stabilita seguendo le priorità di seguito elencate:
a) agli imprenditori agricoli professionali ed a parità di condizioni, giovani che abbiano compiuto 18 anni e che non abbiano ancora compiuto 40 anni al momento della presentazione della domanda (per le società vale, a questo fine, la maggioranza dei soci);
b) agli apicoltori che nell’ultima denuncia annuale di possesso alveari abbiano indicato il maggior numero di arnie, individuati col seguente punteggio:
meno di 50       arnie      -    1 punto
da     51 a 100 arnie      -      2 punti
da 101 a 150 arnie    -        3 punti
da 151 a 200 arnie      -      4 punti
da 201 a 300 arnie      -      5 punti
da 301 a 400 arnie      -      6 punti
+ di 400 arnie                         -      7 punti
c) all’apicoltura biologica (Reg. Ce 2092/91);
d) ad aziende che nel 2010 abbiano denunciato alle autorità competenti danni da avvelenamento.
Quale ultima condizione verrà preso in considerazione l’ordine di presentazione della domanda.
Norme tecniche
Tempo di esecuzione degli interventi. Entro il 30 giugno 2011 i beneficiari, effettuati gli acquisti, devono richiedere, con apposita istanza, la liquidazione del contributo, allegando l’originale della relativa fattura di acquisto fiscalmente regolare e con relativa attestazione bancaria di avvenuto pagamento, o fotocopia dell’assegno emesso; a causa della ravvicinata scadenza per l’emissione dell’elenco di liquidazione da parte degli uffici istruttori, non sarà possibile concedere proroghe al termine fissato.
Liquidazione degli interventi. I contributi saranno pagati direttamente ai beneficiari da Agea o Arpea, previo accertamento dell’avvenuto acquisto, da parte degli Uffici provinciali della Direzione politiche agricole e promozione del territorio, ed inserimento del beneficiario in elenco di liquidazione da inviare ai citati organismi pagatori.
Vincolo di destinazione. Le arnie acquistate con il contributo non possono essere distolte dalle finalità e dall’uso per cui sono stati ottenuti i benefici, né alienate totalmente o parzialmente, per un periodo di 5 anni dalla richiesta di collaudo.
E’ ammessa, previa autorizzazione degli uffici, l’alienazione anticipata purché determinata da cause di forza maggiore o da motivate ragioni di ordine tecnico-economico.
 

(21 gennaio 2011)
In provincia di  Alessandria sono previsti  i seguenti corsi e appuntamenti:
 
a) Corso di approfondimento di secondo livello sulla lotta alla varroa
b) Corso di secondo livello sull'utilizzo delle api nude nella gestione della sciamatura con la creazione di pacchi di api
c) Serate di aggiornamento di secondo livello a Casale M.to
d) Corso sulla produzione di pappa reale
e) Corso di apicoltura di primo livello
f) Corso di  approfondimento sulla legislazione apistica
 
Di seguito i dettagli di ogni evento:
 
a) Corso di approfondimento di secondo livello sulla lotta alla varroa
Il corso si svolgerà venerdì 11 marzo ad Alessandria presso l'aula congressi della Coldiretti, in Corso Crimea, 69
Mattino, dalle 9,00 alle 12,30: Blocchi di covata
Pomeriggio, dalle 14,00 alle 17,30: Le altre  strategie di lotta alla varroa
Il corso, cofinaziato dalla Regione Piemonte, ha un costo di partecipazione di  10 euro.
Per informazioni e iscrizioni contattare l'ufficio di Alessandria al 0131 250368
 

 
b) Corso di secondo livello sull'utilizzo delle api nude nella gestione della sciamatura con la creazione di pacchi di api
Aspromiele organizza un corso di secondo livello su: Utilizzo delle api nude nella gestione della sciamatura con la creazione di pacchi di api.
Questo il programma:
Lezione teorica: Giovedì 10 marzo, presso l'aula congressi Coldiretti di Alessandria, in Corso Crimea, 69
Dalle 09,00 alle 12,00: Tecniche di produzione. Tecniche e consigli per l’utilizzo di api nude. Valutazioni ed esperienze sui pacchi d’api dal punto di vista di: un produttore di miele, un produttore di api, un produttore di regine.
Dalle 14,00 alle 16,30: Valutazioni e consigli maturati su personali esperienze aziendali.
Prima lezione pratica: Contenimento della sciamatura tramite il prelievo delle api nude.  Giovedì 21 aprile, dalle 9,00 alle 13,00 presso l'azienda apistica "Tenuta il Ritiro" strada del Ritiro di Gavazzana, tra Novi Ligure e Tortona (AL).
Seconda lezione pratica: Formazione dei nuclei con il prelievo di api nude. Nuova data: venerdì 13 maggio (Giovedì 16 giugno, data nulla)  dalle 9,00 alle 13,00 presso l’azienda apistica "Tenuta il Ritiro" strada del Ritiro di Gavazzana, tra Novi Ligure e Tortona  (AL).
Il corso, cofinaziato dalla Regione Piemonte, ha un costo di partecipazione di  10 euro.
Per informazioni e iscrizioni contattare l'ufficio di Alessandria al 0131 250368

 
c) Casale M.to: Serate di aggiornamento di secondo livello
L’Associazione produttori Aspromiele organizza tre serate di aggiornamento di apicoltura di secondo livello cofinanziate dalla Regione Piemonte ai sensi della L.R. 20/98. Gli incontri si svolgeranno presso la ditta Cma di Casale M.to, in Strada Vecchia Morano 4-6 con il seguente programma:
Prima lezione: 28 gennaio 2011, dalle 20,30 alle 23,30. Aggiornamenti sulla lotta alla varroa dalla Commissione Sanitaria Unaapi
Seconda lezione: 25 febbraio 2011, dalle 20,30 alle 23,30. Pesti e Nosema: quali novità?
Terza lezione: 25 marzo 2011, dalle 20,30 alle 23,30. Allevamento amatoriale di regine

Per informazioni e iscrizioni contattare il tecnico Ulderica Grassone al 335 7024802


 
d) Corso sulla produzione di pappa reale
Aspromiele organizza   un corso di produzione di pappa reale, sia teorico che pratico.
Il corso cofinanziato dalla Legge della Regione Piemonte n. 20/98 avrà inizio giovedì 5 maggio con il seguente programma.
Giovedì 5 maggio, dalle 9,00 alle 13,00: Lezione teorica: Composizione, qualità, produzione, metodi e materiali.
Dalle 14,00 alle 18,00: Prima lezione pratica in azienda: Preparazione delle famiglie.
Lunedì 9 maggio: Seconda lezione pratica in azienda:  
Dalle 9,00 alle 13,00: Traslarvo e introduzione delle stecche.
Giovedì 12 maggio:  Terza lezione pratica in azienda:
Dalle 14,00 alle 18,00: Rimonta ed estrazione della pappa reale.
Il Corso è rivolto a chi possiede almeno una minima conoscenza dell’apicoltura e ha un numero massimo di partecipanti di 10. Nel caso ci fossero più adesioni verrà organizzato un successivo corso con la parte teorica in comune.
Ai partecipanti sarà chiesto un contributo economico volto a coprire la parte non coperta dal finanziamento regionale, pari a 10 euro.  
La lezione  teorica si svolgerà a Costa Vescovato, Frazione Montale Celli nei locali della Proloco.
Le lezioni pratiche presso l’Azienda apistica Ammaliapi di Spineto Scrivia, Via Cadorna, 9
Per informazioni e iscrizioni contattare l'ufficio di Alessandria al 0131 250368

 
e) Corso di apicoltura di primo livello
L’Associazione produttori Aspromiele organizza un corso di apicoltura di primo livello cofinanziato dalla Regione Piemonte ai sensi della L.R. 20/98. Il corso si svolgerà presso:
Aula congressi Coldiretti ad Alessandria, in Corso Crimea, 69
Programma:
Prima lezione:
Lunedì 7 febbraio 2011 dalle 16,00 alle 19,00
Biologia dell’alveare e attrezzature usate in apicoltura.
Seconda lezione:
Mercoledì 9 febbraio 2011 dalle 16,00 alle 19,00
Tecniche di conduzione dell’apiario in primavera ed estate. La sciamatura.
Terza lezione:
Lunedì 14 febbraio 2011 dalle 16,00 alle 19,00
Tecniche di conduzione dell’apiario in autunno e inverno. La nutrizione degli alveari.
Quarta lezione:
Mercoledì 16 febbraio 2011 dalle 16,00 alle 19,00
I prodotti dell’alveare. Principi di valutazione della qualità del miele.
Quinta lezione:
Lunedì 21 febbraio 2011 dalle 16,00 alle 19,00
Varroa e problematiche connesse agli avvelenamenti.
Sesta lezione:
Mercoledì 23 febbraio 2011 dalle 16,00 alle 19,00      
Tecniche di formazione degli sciami artificiali. La sostituzione delle regine.
Settima lezione:
Lunedì 28 febbraio 2011 dalle 16,00 alle 19,00 Patologia apistica.
 
Il corso, cofinanziato dalla  Regione Piemonte,  è gratuito.
Per informazioni e iscrizioni contattare l'ufficio di Alessandria al 0131 250368
 
 
f) Corso di approfondimento sulla legislazione apistica
Il corso si svolgerà venerdì 1 aprile  ad Alessandria, dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 14,00 alle 18,00  presso l'aula congressi della Coldiretti, in Corso Crimea, 69
Argomenti trattati:
Come diventare apicoltore: Gli adempimenti burocratici e fiscali, gli obblighi sanitari e l’etichettatura
 
Il corso, cofinanziato dalla  Regione Piemonte,  prevede una quota di partecipazione pari a 10 euro.
Per informazioni e iscrizioni contattare l'ufficio di Alessandria al 0131 250368
 

|   2010


(15 novembre 2010)

Calendario incontri per la raccolta della denuncia annuale degli alveari

Alessandria   presso Federazione Provinciale Coldivatori Diretti, C.so Crimea 69 - IV piano, martedì 23 novembre 2010 dalle 9,00 alle 12,30

Acqui Terme presso la Federazione Provinciale Coldivatori Diretti, Via Ferraris 52, mercoledì 24 novembre 2010, dalle 9,00 alle 12,30

Tortona presso la Federazione Provinciale Coldivatori Diretti, Via S. Marziano 4, giovedì 25 novembre 2010 dalle 9,00 alle12,00

Novi Ligure presso Federazione Provinciale Coldivatori Diretti, Via Mazzini 50/c, venerdì 26 novembre 2010, dalle 9,00  alle 12,00

Bosio presso la Comunità Montana P. zza Repubblica, venerdì 26 novembre 2010, dalle 15,00 alle16,00

Ovada presso Federazione Provinciale Coldivatori Diretti, P.zza XX Settembre 33, lunedì 29 novembre 2010 dalle 9,00 alle 12,30


(8 novembre 2010)

Riunione di zona, trattamenti invernali

Riunione di aggiornamento sui trattamenti invernali e ritiro dei censimenti apistici annuali.
Mercoledì 17 novembre alle ore 21.00 presso la sede della Coldiretti in Corso Felice Cavallotti, 41 ad Asti.
Per informazioni si può contattare il tecnico Ulderica Grassone al 335 7024802.

(4 novembre 2010)

Riunione di zona, trattamenti invernali

L’Aspromiele, in collaborazione con la Libera Associazione Monferrina e con la Ditta C.M.A. di Pitarresi Michele, ha organizzato per venerdì 12 novembre, alle ore 21.00, una serata di aggiornamento sui trattamenti invernali che si terrà a Casale M.to nella sala riunioni della C.M.A. in Strada Vecchia Morano, 4/6.
Tutti gli apicoltori sono invitati a partecipare.
Per informazioni si può contattare il tecnico Ulderica Grassone al 335 7024802

(2 luglio 2010)
Calendario incontri per la distribuzione dei presidi sanitari:
Lunedì 05 luglio 2010 dalle 09,00 alle 12,00: c/o la Coldiretti di Ovada in Piazza XX settembre, 33
Martedì 06 luglio 2010 dalle 09,00 alle 12,00: in Corso Crimea, 69 ad Alessandria
Martedì 06 luglio 2010 dalle 09,00 alle 12,00: c/o la Coldiretti di Tortona, Via San Marziano, 4
Mercoledì 07 luglio 2010 dalle 09,00 alle 12,00: c/o la Coldiretti di Acqui Terme in Via Ferraris, 52
Venerdì 09 luglio 2010 dalle 09,00 alle 12,00: c/o la Coldiretti di Novi Ligure in Via Mazzini, 50/C
Venerdì 09 luglio 2010 dalle 15,00 alle 16,00: c/o la Comunità Montana in Piazza Repubblica a Bosio

(24 marzo 2010)
Calendario incontri per la presentazione del piano di lotta alla varroa 2010 e prenotazione dei presidi sanitari
Giovedì 1 aprile 2010 alle ore 20,30 in Corso Crimea, 69 4° piano ad Alessandria
Lunedì 29 marzo 2010 alle ore 20,30 ad Ovada in Via Buffa, 5 presso la sala della Famiglia Cristiana
Mercoledì 31 marzo 2010 alle ore 20,30 ad Acqui Terme in Via Amendola, 31presso la sala riunioni della Cassa di Risparmio di Alessandria
Martedì 6 aprile 2010 alle ore 20,30 a Novi Ligure in Via Mazzini, 50/c presso la Federazione Provinciale Coldiretti
Giovedì 8 aprile 2010 alle ore 20,30 a Tortona in Via S. Marziano, 4 presso la Federazione Provinciale Coldiretti
Lunedì 12 aprile 2010 alle ore 20,30 a Bosio in Piazza Repubblica presso la Comunità Montana

(2 febbraio 2010)
Corso di Apicoltura
Le lezioni si terranno presso la sede di Aspromiele in Corso Crimea, 69 ad Alessandria, di fronte alla stazione ferroviaria.
Mercoledì 17 febbraio, dalle 20.00 alle 23.00: Biologia dell’alveare ed attrezzature usate in apicoltura.
Lunedì 22 febbraio, dalle 16.00 alle 19.00: Tecniche di conduzione dell’apiario in primavera ed estate. La sciamatura.
Mercoledì 24 febbraio, dalle 20.00 alle 23.00: Tecniche di conduzione dell’apiari in autunno ed inverno. La nutrizione degli alveari.
Mercoledì 3 marzo, dalle 20.00 alle 23.00: I prodotti dell’alveare. Principi di valutazione della qualità del miele.
Lunedì 8 marzo, dalle 16.00 alle 19.00: Varroa e problematiche connesse agli avvelenamenti.
Mercoledì 10 marzo, dalle 20.00 alle 23.00: Patologia apistica.
Lunedì 15 marzo, dalle 16.00 alle 19.00: Tecniche di formazione degli sciami artificiali. La sostituzione delle regine. (Nuova data): La lezione che si sarebbe dovuta tenere Lunedì 1 marzo dalle 16.00 alle 19.00 dal tema “Tecniche di formazione degli sciami artificiali. La sostituzione delle regine”, verrà spostata Lunedì 15 Marzo sempre negli stessi orari.
Ricordiamo che il Corso è gratuito ed è rivolto a chi in regola con il pagamento della quota associativa. Cofinanziato dalla Regione Piemonte ai sensi della L.R. 20/98

|   2009

 
(19 ottobre 2009)
Calendario incontri per la raccolta della denuncia annuale degli alveari
Lunedì 30 novembre 2009 dalle 9.00 alle 12.00: c/o la Coldiretti di Tortona in Via S. Marziano, 4
Mercoledì 02 dicembre 2009 dalle 9.00 alle 12.30: c/o la Coldiretti di Alessandria in C.so Crimea, 69
Venerdì 04 dicembre 2009 dalle 9.00 alle 12.00: c/o la Coldiretti di Novi Ligure in via Mazzini, 50/c
Venerdì 04 dicembre 2009 dalle 15.00 alle 16.00: c/o la Comunità Montana di Bosio in piazza Repubblica
Mercoledi 09 dicembre 2009 dalle 9.00 alle 12.30: c/o la Coldiretti di Acqui Terme in Via Ferraris, 52
Venerdì 11 dicembre 2009 dalle 9.00 alle 12.30: c/o la Coldiretti di Ovada in piazza XX Settembre, 33

(29 ottobre 2009)
Serate di apicoltura a Casale Monferrato
A partire dal mese di novembre, con cadenza mensile, si terranno a Casale M.to una serie di serate di apicoltura. Il corso, cofinanziato dalla Regione Piemonte ai sensi della L.R. 20/98, è totalmente gratuito.
Quando?
Lunudì 16 novembre Invernamento e trattamenti invernali
Lunedì 14 dicembre Novità dalla Commissione Sanitaria
Lunedì 18 gennaio Approfondimenti di tecnica apistica
Lunedì 15 febbraio Polline
Lunedì 15 marzo Anticipiamo la sciamatura
Tutti gli incontri iniziano alle ore 20,30
Dove? A Casale M.to, presso la Cma di Pitarresi Michele, strada Vecchia Morano, 4/6
Per informazioni è possibile contattare il tecnico Aspromiele, dott.ssa Ulderica Grassone Cell. 335-7024802

(3 luglio 2009)
Calendario incontri per la distribuzione dei presidi sanitari:
Lunedi 06 luglio 2009 dalle 9.00 alle 12.30 c/o la Coldiretti di Alessandria in C.so Crimea, 69
Mercoledi 08 luglio 2009 dalle 9.00 alle 12.30 c/o la Coldiretti di Novi Ligure in via Mazzini, 50/c
Mercoledi 08 luglio 2009 dalle 16.00 alle 17.00 c/o la Comunità Montana di Bosio
Venerdi 10 luglio 2009 dalle 9.00 alle 12.30 c/o la Coldiretti di Ovada in Piazza XX Settembre, 33
Lunedi 13 luglio 2009 c/o la Coldiretti di Tortona in via S.Marziano, 4
Mercoledi 15 luglio 2009 c/o la Coldiretti di Acqui Terme in via Ferraris, 52

(18 maggio 2009)
Domande contributi Legge Regionale  20/98
Al via in Provincia di Alessandria le domande di contributo sulla legge regionale 20/98. Sono possibili acquisti di macchinari per la lavorazione dei prodotti dell’alveare, di sciami e di arnie.
Possono essere presentate entro il 31 luglio 2009 alla Provincia di Alessandria, Settore Strutture Agricole, via dei Guasco, 1, le domande di contributo ai sensi della L.R. 20/98 sull’apicoltura.
Sono aperti i bandi relativi a:
- acquisto di macchinari ed attrezzature per la lavorazione e la commercializzazione dei prodotti degli alveari; (contributo del 40 % nelle zone montane, 30% nelle rimanenti aree, spesa massima ammissibile 5.000 euro, spesa minima 1.000 euro);
- acquisto arnie dotate di fondo antivarroa; (contributo del 40 % nelle zone montane, 30% nelle rimanenti aree, spesa massima ammissibile 3.000 euro);
- acquisto di sciami certificati indenni da malattie; (contributo del 40 % nelle zone montane, 30% nelle rimanenti aree; spesa massima ammissibile 2.400 euro, spesa minima 800 euro).
La modulistica per la presentazione delle domande sarà disponibile presso gli uffici Aspromiele di Alessandria Corso Crimea, 69 4° piano (dal lunedì al venerdì con orario 8,30-12,30) o scaricata dal sito.
Ulteriori e più approfondite informazioni potranno essere richieste presso la sede Aspromiele di Alessandria al numero 0131-250368.
Domanda di contributo

(9 marzo 2009)
Serate di apicoltura a Casale Monferrato
Aspromiele, in collaborazione con la Libera Associazione Monferrina, organizza tre riunioni per apicoltori che si terranno presso la sede di Cma, strada Vecchia Morano, 4/6 a  Casale M.to, dalle ore 20,30 alle 23,30 secondo il seguente calendario:
Giovedì 19 marzo: Acido ossalico: gocciolato o sublimato? Risultati delle prove di efficacia e di esposizione al rischio
Giovedì 26 marzo:Trattamenti estivi: risultati delle prove sperimentali e prospettive per la nuova stagione
Giovedì 2 aprile: Il biologico in apicoltura tra opportunità e (mille) difficoltà

|   2008
(11 dicembre 2008)
Corso di apicoltura a casale M.to realizzato con il cofinanziamento della Regione Piemonte L.R. 20/98  
Programma

(21 giugno 2008)
Provincia di Alessandria: ancora sciami e tanta fame!
Anno incredibile ed orribile questo 2008, almeno sino ad ora! Ci possiamo aspettare ancora qualcosa? Forse il castagno nelle zone più alte, forse la melata, forse un po’ di millefiori. Per ben che vada, ci leccheremo le ferite. Poco più che niente il raccolto di acacia (media tra i 5-10 chili, sempre meno man mano che si sale); male il tiglio; nulli i millefiori primaverili. Questo è ciò che le nostre api hanno potuto realizzare. Quel che è peggio è che le famiglie sono alla fame, con insignificanti scorte nel nido. Per la prima volta, da che opero nel settore apistico, in provincia di Alessandria ho avuto la segnalazioni di famiglie morte per fame nel mese di giugno. Continua invece, complice un bizzarro andamento meteorologico la sciamatura: parecchi apicoltori segnalano ancora in questa settimana fenomeni di sciamatura: per le api la primavera non è ancora finita!
Roberto Barbero

(1 aprile 2008)
Gli avvelenamenti si allargano a macchia d’olio
L’intera area maidicola che da Casale scende verso Alessandria sino a Lu e a San Salvatore Monferrato è al momento coinvolta nei fenomeni di avvelenamento di alveari in concomitanza con la semina del mais. Rinnoviamo l’invito ed il sollecito a tutti gli apicoltori a denunciare alle autorità preposte (in primis i Servizi Veterinari) il fenomeno ed a contattarci immediatamente per le ulteriori opportune iniziative. Ne va della sopravvivenza dell’apicoltura.
Roberto Barbero

(27 marzo 2008)
Spopolamento alveari
Sono appena iniziate in provincia di Alessandria le semine del mais e già inizia la conta dei… caduti. Una prima segnalazione ci perviene dalla zona di Casale. Invitiamo tutti gli apicoltori a prestare la massima attenzione, ispezionando con la dovuta frequenza lo spazio antistante la porticina di volo per verificare anomale mortalità ed a segnalarle tempestivamente alla nostra sede. Opportuno verificare anche anomali spopolamenti all’interno degli alveari. Fondamentale, infine, denunciare l’accaduto al Servizio Veterinario e alla locale stazione dei Carabinieri. Rimandiamo a quanto scritto sul numero di marzo-aprile di L’Apis per l’approfondimento dell’argomento.
Fac-simile della denuncia

(15 marzo 2008)
Contributi per l'apicoltura
Aperti in Provincia di Alessandria i bandi relativi alle domande di contributo ai sensi della Legge Regionale 20/98 sull’apicoltura e della Legge Quadro 313/04 sull’apicoltura.
Le domande dovranno essere presentate entro il 30 aprile 2008 alla Provincia di Alessandria, Assessorato Agricoltura, via dei Guasco, 1, 15100 Alessandria su apposito modulo disponibile presso la nostra sede.
Legge Regionale 20/98:
Beneficiari
Possono accedere alla concessione dei contributi gli apicoltori singoli o associati in regola con la denuncia di possesso alveari, dotati di  P. Iva  alla data di presentazione della domanda e di iscrizione al registro delle imprese della Camera di Commercio, in subordine apicoltori amatoriali che acquisiscano il requisito di produttore apistico entro un anno dalla data del verbale di accertamento realizzazione iniziative
Interventi ammissibili
Sono ammissibili al finanziamento i seguenti interventi:
- costruzione, ristrutturazione ed ammodernamento delle strutture aziendali di lavorazione e conservazione della produzione degli alveari (contributo 50% in zone montane, 40% in collina e pianura);
- acquisto di macchinari ed attrezzature per la lavorazione e la commercializzazione dei prodotti degli alveari (contributo 40% in zone montane, 30% in collina e pianura);
- interventi attinenti al superamento delle vigenti norme igienico-sanitarie dei locali di lavorazione del prodotti dell’alveare (contributo 50% in zone montane, 40% in collina e pianura);
- acquisto di sciami certificati indenni da malattie (contributo 40% in zone montane, 30% in collina e pianura).
Spesa massima ammessa e percentuale contributi
Il limite massimo di spesa ammessa è pari a 20.000 euro  per gli interventi alle strutture e di 10.000 euro  per gli acquisti di macchinari e attrezzature. Per gli acquisti di sciami il tetto massimo di spesa ammessa è fissato in 80 euro  a sciame fino a un limite massimo di  3.200 euro. Non sono ammissibili domande che prevedano interventi per una spesa inferiore a 1.000 euro.
La spesa per Iva, imposte o tasse non é mai ammissibile a finanziamento.
Legge Quadro 313/04:
Beneficiari
Imprenditori apistici singoli o associati in possesso di P. Iva, iscrizione alla Cciaa e in regola con le norme sanitarie relativamente ai locali di smielatura.
Azioni finanziabili:
E’ ammesso a finanziamento l’acquisto di attrezzature e macchinari per la lavorazione  e il confezionamento dei prodotti degli alveari nonché di hardware e software per la gestione dell’azienda apistica.
Spesa massima ammessa e percentuali di contributo:
L’importo massimo di spesa ammissibile è pari a 10.000 euro. Non sono ammissibili domande
che prevedano interventi per un importo di spesa inferiore a 1.000 euro.
Il contributo è pari al 40% in zone montane e al 30% in collina e pianura. La percentuale è aumentata di 5 punti percentuali per i giovani apicoltori in età compresa tra i 18 e i 40 anni purchè insediati da meno di cinque anni all’atto della presentazione della domanda.
La spesa per Iva, imposte o tasse non é mai ammissibile a finanziamento.
Domanda di contributo (Legge Quadro  24 dicembre 2004, n. 313)
Domanda di contributo (L.R. 20/98)

(13 febbraio 2008)
Giornate di pratica in apiario sabato 1 marzo e sabato 5 aprile
 Programma

(22 gennaio 2008)
Corso di Apicoltura di 1° livello
Aspromiele sta organizzando un corso di apicoltura rivolto ai principianti ed a chi intende avvicinarsi al mondo apistico per la prima volta.
I temi trattati andranno dalla scelta dei materiali e delle attrezzature alla gestione dell’apiario, dalla biologia e fisiologia dell’ape alle patologie più frequenti, per concludersi con i prodotti dell’alveare e la normativa di riferimento.
Gli incontri, 7 in tutto, si svolgeranno nei mesi di febbraio – marzo – aprile 2008, nella fascia oraria serale ed in una sede localizzata tra Asti ed Alessandria in funzione delle adesioni raccolte.
Poiché il corso potrà essere avviato al raggiungimento di un numero minimo di allievi, chi fosse interessato a parteciparvi è invitato a prenotarsi telefonando alla Segreteria di Aspromiele al 0131-250368.

(7 gennaio 2008)
Corsi a Casale dal 10 gennaio 2008
Programma

|   2007

 
(13 novembre 2007)
Denuncia annuale alveari: recapiti per la raccolta delle denunce
Scadrà il prossimo 31 dicembre, come previsto dalla legge Regionale n. 20/98 “Norme per la disciplina, la tutela e lo sviluppo dell’apicoltura in Piemonte”, il termine ultimo per la presentazione da parte di tutti gli apicoltori dell’annuale dichiarazione del numero di alveari posseduti.
Al fine di agevolare gli apicoltori in questo adempimento, Aspromiele organizza recapiti per gli apicoltori secondo il seguente calendario:
27 novembre Ovada ufficio zona Coldiretti Piazza XX Settembre, 33 con orario 9,00-12,30
28 novembre Acqui T.me ufficio zona Coldiretti Via M. Ferrarsi, 52 con orario 9,00-12,30
04 dicembre Novi Ligure ufficio zona Coldiretti in Via Mazzini, 50 con orario 9,00-12,30
04 dicembre Bosio uffici della Comunità Montata con orario 15,00-16,00
07 dicembre Tortona ufficio zona Coldiretti in Via San Marziano, 4 con orario 9,00-12,30
Il modulo di denuncia
Per sveltire le operazioni, gli apicoltori devono presentarsi muniti di una fotocopia di un documento di identità del dichiarante.
Qualora non poteste consegnare la denuncia nel giorno di recapito, potrete farlo nei giorni successivi presso la sede operativa di Alessandria, Corso Crimea 69 entro il 21 dicembre 2007, oppure inviarla via fax allo 0131-250368, sempre allegando la copia del documento di identità valido.

(18 settembre 2007)
Emergenza varroa: Grave la situazione varroa in provincia di Alessandria
Il livello di infestazione degli alveari in provincia di Alessandria, come anticipato nella nota di fine luglio, è risultato mediamente molto elevato.
La situazione, aggravata dalla presenza nel periodo di fine luglio-inizio agosto di poca covata dovuta alla mancanza di importazione di nettare e polline, ha determinato la concentrazione di tutta la varroa sulla poca covata presente causandone la morte o significativi danni (api deformi, rattrappite, senza ali…). La presenza dell’acaro è stata comunque oltremodo evidente.
I temporali di agosto hanno nuovamente reso disponibile nettare e polline permettendo una ripresa della covata. Le famiglie ora si presentano (ovviamente quelle sopravvissute…) in buone condizioni. I problemi indubbiamente si sono verificati per lo più negli alveari con un maggior livello di infestazione o più deboli; molto meno nelle famiglie forti o con minore livello di infestazione.
E’ tuttavia possibile che il numero di varroe possa essere ancora troppo elevato e al momento mascherato proprio dalla ripresa della deposizione e dalla presenza di sufficiente covata.
Nei casi dubbi si consigliano e raccomandano comunque o tre/quattro interventi ravvicinati a cadenza di tre-quattro giorni con acido ossalico sublimato o l’utilizzo di apistan.
Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci.

(3 agosto 2007)
E' stato l'imidacloprid!
Le analisi che Aspromiele ha commissionato ad un laboratorio specializzato hanno consentito di individuare il responsabile degli avvelenamenti registrati in questo mese di luglio in concomitanza con la fioritura del girasole: è stato l'imidacloprid. Ancora una volta, se mai ce ne fosse ancora bisogno, i neonicotinoidi si sono confermati molecola micidiale nei confronti delle api: 0,3 ppb sono risultati sufficienti per causare ingenti danni. E' questo infatti il valore riscontrato sulle api analizzate. E' sufficiente un quantitativo di principio attivo quantificabile in poco più di un "nulla" per uccidere le api o causarne gravi turbe (disorientamento) che ne impediscono comunque il rientro nell'alveare. Già in primavera i neonicotinoidi erano risultati responsabili di gravi avvelenamenti che avevano coinvolto parecchie centinaia di alveari (in realtà sembrerebbero alcune migliaia…) nella pianura padana in occasione della semina del mais.
E' per noi al momento un problema secondario, e del resto non è nostro compito, stabilire se l'imidacloprid che ha avvelenato le api sia stato utilizzato per la concia del seme di girasole o invece residuasse nel terreno dalle colture precedenti e sia stato semplicemente assorbito dal girasole. Ciò che conta sono il danno che ne deriva all'ape, all'apicoltura, all'entomofauna utile e di conseguenza all'ambiente.
Le responsabilità di questa situazione appaiono ben chiare nel "dossier neonicotinoidi" di nostra recente pubblicazione. Cosa aspettano le autorità preposte per intervenire? Cosa aspettano per vietare l'uso dei nicotinoidi?
Da parte nostra ci impegnamo da subito a trasmettere tutta la documentazione alle competenti autorità giudiziarie, confidando nel fatto che anche gli apicoltori danneggiati abbiano nel frattempo provveduto a denunciare ufficialmente l'accaduto.
Roberto Barbero

(29 luglio 2007)
Avvelenamenti in Provincia di Alessandria
Siamo a conoscenza al momento di circa 500 alveari coinvolti in provincia di Alessandria negli avvelenamenti su girasole. La fascia colpita comprende i comuni di Castellazzo Bormida, Casalcermelli, Castelspina, Sezzadio, Acqui Terme. Il numero di alveari coinvolto con ogni probabilità è significativamente superiore. Ricordiamo a tutti che questi avvelenamenti si manifestano soprattutto con fenomeni di spopolamento all'interno degli alveari (le api bottinatrici coinvolte non riescono neppure a far ritorno all'alveare) e con mortalità di fronte alla porticina non sempre rilevante. Sono in corso le analisi presso un laboratorio ed a breve ci auguriamo di poter portare sia a conoscenza sia vostra che della autorità giudiziaria il principio attivo responsabile degli avvelenamenti. I sospetti si concentrano sulla coltura del girasole in quanto nelle zone in cui le api hanno raccolto qualcosa si sono verificati avvelenamenti, mentre dove il girasole non ha "dato" non sono stati segnalati problemi.
Ricordiamo a tutti gli apicoltori di denunciare l'accaduto (si veda a tal fine il fac simile di denuncia sul "Dossier neonicotinoidi" allegato al numero di luglio-agosto di L'Apis). Nel caso in cui le autorità preposte si rifiutassero di accogliere la denuncia (cosa accaduta: all'apicoltore è stato detto che per produrre la denuncia doveva saper indicare il prodotto responsabile dell'avvelenamento, quasi che spettasse a lui il compito dell'indagine…) si raccomanda di inviarla comunque con raccomandata con ricevuta di ritorno.
Roberto Barbero

(27 luglio 2007)
Provincia di Alessandria. Allerta varroa
Ci stanno pervenendo da alcuni apicoltori operanti nell’ambito del territorio della provincia di Alessandria segnalazioni di elevati e preoccupanti livelli di infestazione da varroa. Api senza ali, api deformi, api non nate e con la ligula estroflessa sono i segnali più comuni di una elevata carica di acari. Come segnalato in occasione degli incontri primaverili nelle varie zone della provincia l’efficacia dei trattamenti invernali è stata non risolutiva, ma parziale; questo fatto è da mettere in relazione al clima mite dell’inverno che non ha mai determinato veri e propri blocchi di covata. A tal fine sono da segnalare livelli di infestazione inferiori in chi ha operato con acido ossalico sublimato (tre interventi) rispetto a chi ha utilizzato acido ossalico gocciolato in soluzione zuccherina. Considerato che al momento non sono in corso raccolti, si consigliano gli apicoltori di iniziare tempestivamente gli interventi contro la varroa con il timolo.
Si consiglia di abbreviare a 5 giorni l’intervallo di tempo tra una tavoletta e la successiva (nel caso si utilizzi Apilife Var) e, in presenza di temperatura inferiori alla norma, di aumentare il dosaggio sino ad una tavoletta e mezza.
In occasione della posa della prima tavoletta è possibile effettuare anche una passata con acido ossalico gocciolato in soluzione zuccherina
Roberto Barbero

(6 luglio 2007)
Avvelenamenti di api in Provincia di Alessandria
In provincia di Alessandria nelle zone comprese tra i comuni di Castellazzo Bormida, Calcermelli, Sezzadio sono stati rilevati, in alcuni apiari ivi trasportati per il raccolto del girasole, significativi fenomeni di avvelenamento. L'avvelenamento si presenta non con mortalità acuta, ma progressiva e continuativa e con uno spopolamento delle famiglie. Dopo sette giorni di permanenza in loco la popolazione di api si è drasticamente ridotta. Di fronte agli alveari si vedono api morte (non in numero esagerato) e api morenti, scoordinate nei movimenti, incapaci al volo e disorientate anche a parecchi metri di distanza dagli alveari. Sui fiori di girasole si osservano api appoggiate sui petali e che si ripuliscono in continuazione le antenne; se scosse si alzano in volo per cadere dopo poco. Campioni di api sono state raccolte ed inviate ad un laboratorio specializzato. In loco è in corso di attivazione, in collaborazione con lo "Studio Pegaso Servizi Agroambientali", una postazione di monitoraggio nell'ambito del progetto "monitoraggio della dispersione dei prodotti fitosanitari". Riporteremo sul sito, non appena ci saranno pervenuti, i risultati delle analisi e le ulteriori iniziative che Aspromiele intenderà adottare.
Invitiamo tutti gli apicoltori a prestare la massima attenzione, controllando con la dovuta attenzione i propri alveari, e di avvisarci al primo sospetto.
Roberto Barbero

(21 maggio 2007)
Produzione acacia 2007
Discreto il raccolto di acacia in provincia di Alessandria. La produzione media si attesta tra i 20-25 kg, ma in alcuni areali sono state possibili produzioni anche superiori.
A limitare il raccolto sono stati principalmente le disformità presenti negli apiari (alcune famiglie hanno superato i tre melari, ma molte non sono neppure salite a melario) ed il forte vento che ha pesantemente condizionato l’ultima parte del periodo di fioritura.
Visti i timori che aleggiavano (fioritura troppo precoce, rischi di brinate, famiglia non sempre pronte…) direi che è andata comunque bene!
Roberto Barbero

|   2006

 
(15 novembre 2006)
Censimento apistico
Il prossimo 31 dicembre, come previsto dalla Legge Regionale 20/98 "Norme per la disciplina, la tutela e lo sviluppo dell'apicoltura in Piemonte", scadrà il termine ultimo per la presentazione da parte di tutti gli apicoltori dell'annuale dichiarazione del numero di alveari posseduti.
Pubblichiamo il modulo di denuncia per la provincia di Alessandria, che potrà essere consegnato, corredato dalla fotocopia di un documento di identità, in occasione degli incontri zonali di cui si riporta di seguito il calendario, oppure direttamente alla sede di Alessandria in Corso Crimea, 69 (apertura al pubblico tutte le mattina dalle 8,30-12,30).
Il modulo di denuncia
Lunedì 27 novembre orario 9,00-12,00  Alessandria presso la sede in Corso Crimea, 69
Martedì 28 novembre orario 9,00-12,00 Tortona presso ufficio zona Coldiretti Via S. Marziano, 4
Giovedì 30 novembre orario 9,00-12,00 Ovada presso ufficio zona Coldiretti Piazza XX Settembre, 33
Mercoledì 6 dicembre orario 9,00-12,00 Acqui Terme presso ufficio zona Coldiretti Via Ferraris, 52
Giovedì 7 dicembre orario 9,00-12,00 Novi Ligure presso ufficio zona Coldiretti Via Mazzini, 50/c
Giovedì 7 dicembre orario 15,00-16,00 Bosio presso la sede della Comunità Montana Piazza Repubblica

(4 novembre 2006)
Situazione alveari
Negli ultimi giorni ho avuto occasione di visitare alcuni apiari siti in diverse zone della provincia, dal casalese all’acquese per finire nel novese. Mi sarei aspettato, viste le ottime condizioni climatiche di ottobre, di vedere famiglie ben popolate e ancora con “abbondante” covata.
In realtà la situazione si è presentata esattamente opposta: famiglie non particolarmente ricche di api e con poca o addirittura nessuna covata, cosa che sarebbe stata invece attesa in presenza di un ottobre “normale” e quindi ben più freddo. Queste osservazioni sono state condotte in apiari con buona esposizione e meno buona. Alcuni apicoltori contattati confermano la situazione.
Ci prepariamo ad un nuovo inverno difficile?
Particolare attenzione quindi al corretto invernamento delle api.
Risultati trattamenti estivi antivarroa
Buona l’efficacia del fluvalinate (Apistan) che ha consentito ottimi livelli di pulizia delle famiglie. Risultati in chiaroscuro con il timolo: chi ha utilizzato Apilifevar esprime generalmente soddisfazione, chi invece ha utilizzato Apiguard non sempre è soddisfatto della riuscita dell’intervento; non solo chi ha impiegato il dosaggio ridotto di 25 g, ma anche chi ha utilizzato le vaschette da 50 g.
I livelli di infestazione non erano mediamente rilevanti; probabilmente il freddo prolungato invernale ha sia ritardato l’inizio della deposizione, e quindi della moltiplicazione degli acari nelle famiglie, sia consentito agli apicoltori di operare nello scorso inverno sicuramente in assenza di covata con ottima efficacia dell’intervento.

(14 maggio 2006)
Al via il piano di lotta alla varroa
Piano di lotta alla varroa 2006. Si avvicina il periodo estivo, in cui sarà necessario iniziare ad affrontare la lotta alla varroa. La sezione Aspromiele di Alessandria, alla luce delle segnalazioni di molti apicoltori che nello scorso periodo estivo avevano sollevato significative perplessità sull'efficacia del trattamento estivo con timolo, intende organizzare il piano di lotta alla varroa sulla base delle seguenti considerazioni.
Lotta chimica. In provincia ormai da molti anni non è più utilizzato l'Apistan. E' pertanto possibile riprendere in considerazione tale prodotto, nei cui confronti la varroa aveva sviluppato agli inizi degli anni '90 farmacoresistenza. Quanto affermato non è incongruente. Il carattere resistenza, dopo un periodo così lungo di inutilizzo del principio attivo, tende infatti a regredire nelle popolazioni di varroe, rendendone possibile il riutilizzo.
L'Apistan potrà essere impiegato solo ed esclusivamente nell'anno 2006 in quanto quelle popolazioni di varroe resistenti, oggi percentualmente limitate, rappresenteranno la pressoché totale popolazione del prossimo anno, rendendo assolutamente inefficace il prodotto.
Si impiegano due strisce per alveare, a fine agosto-inizi settembre, anticipandone però l'utilizzo in presenza di elevati livelli di infestazione.
Non è utilizzabile da chi conduce aziende biologiche.
Timolo. Lo scorso anno ha lasciato insoddisfatte molte aziende che hanno segnalato cadute di acari insufficienti e non proporzionali alla successiva caduta avvenuta con il trattamento invernale a base di ossalico. E' tuttavia il solo principio attivo di facile impiego per chi conduce aziende biologiche o per chi non vuole fare ricorso a presidi di sintesi chimica. Sono disponibili i prodotti commerciali Apilife Var e Apiguard.
Bisogna comunque sottolineare che, pur alla luce delle lamentele segnalate, le perdite di alveari per varroa in provincia di Alessandria sono state estremamente contenute (segno che pur in un anno difficile la strategia timolo-ossalico ha garantito comunque risultati sufficienti).
Raccomandiamo tempestività di intervento (inizi del mese di agosto) e soprattutto un attento controllo del rapporto esistente tra caduta di varroa e segnali di infestazione (api senza ali, api deformi….) al fine di poter porre rimedio con tempestività ad eventuali problemi di efficacia del timolo.
Comunque attenzione. E' fondamentale. Controllare con scrupolo ed attenzione le famiglie. Cercare di scoprire i segni di una eccessiva presenza di varroa il più presto possibile al fine di consentirci, se necessario, di intervenire una prima volta già al termine della fioritura dell'acacia (abbinando una passata di ossalico e una di timolo) o anticipare il momento del canonico intervento di agosto.
Maggiori informazioni nell'articolo che uscirà sul numero di giugno del nostro mensile "L'Apis".
Barbero Roberto
 


 
 

Zona di Alessandria Recapiti - Tecnici

Sede Aspromiele
di Alessandria
Corso Crimea 69
15121 Alessandria
Mercoledì e giovedì
h. 09:30 - 13:00
h. 14:00 - 17:00
Tel. 0131 250368
Fax. 0131 250368
Cell. 342 0512659
 
Presso CMA Pitarresi
Strada antica di Morano 4
Casale Monferrato
1° e 3° lunedì di ogni mese
(Tecnico G.Bigio)
h. 9:00-12:00
Cell: 338 2800366
Tel: 0142 464626