Convenzione assicurativa 2022: Furto Alveari

Attenzione: sono scaduti i termini per la sottoscrizione dell’assicurazione per l’anno 2022

(17 febbraio 2022)

La convenzione assicurativa Furto Alveari è riservata esclusivamente ai soci di Aspromiele e/o agli abbonati alla rivista l’apis (abbonati e Soci possono essere apicoltori amatoriali e/o produttori).

Il periodo di copertura assicurativa decorre dalle ore 00.00 del 01/05/2022, se il versamento del premio viene effettuato prima di tale data, altrimenti decorre dalle ore 24.00 del secondo giorno lavorativo successivo al pagamento (esclusi sabato, domenica e festivi) e scadrà alle ore 24.00 del 30/04/2023.

L’adesione alla Polizza Convenzione deve avvenire entro le ore 24.00 del 31/07/2022.

Garanzie prestate:

  • copertura del furto di alveari, sciami/nuclei, apidea ovunque siano ubicati nel territorio della Repubblica Italiana purché l’apicoltore abbia registrato, nella Banca Dati Apistica, tali beni ed i relativi spostamenti; per gli apidea non registrabili in banca dati fa fede quanto dichiarato sul modulo di sottoscrizione;
  • valore convenzionalmente attribuito ai beni assicurati: alveare euro 125, sciame/nucleo euro 75, apidea euro 25, arnia euro 25, nido euro 100, melario (valore di mercato al momento del sinistro);

L’indennizzo sarà riconosciuto sulla base dei seguenti criteri:

la somma massima rimborsabile annualmente, per ogni singolo Aderente, limitatamente agli alveari, sciami/nuclei, apidee, nidi è pari al 40% del totale degli alveari, sciami/nuclei denunciati in banca dati apistica (censimento anno 2021) o apidee (dichiarati sul Modulo di Adesione) con il limite massimo di € 40.000,00 e considerando uno scoperto per ogni singolo sinistro del 10% con un minimo di euro 200,00.

Modalità di adesione:

Il socio Aspromiele Piemonte e/o abbonato alla rivista l’apis  potrà richiedere informazioni e il modulo di sottoscrizione relativi alla presente convenzione inviando al contraente Aspromiele alla mail aspromiele@aspromiele.191.it questi documenti:

L’invio del questionario non comporta l’obbligo di sottoscrizione della polizza.

È obbligatorio assicurare l’intero patrimonio apistico denunciato in banca dati.