Aspromiele

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME CUNEO

Cuneo

 

 

 

 
| 2017

(21 febbraio 2017)
 
Aggiornamento su Vespa velutina a Cuneo

Lunedì 27 febbraio, presso la Casa del Fiume del Parco Fluviale Gesso-Stura, in Via Porta Mondovì 11/A, Aspromiele tratterà il tema della Vespa velutina con i relativi aggiornamenti sulla sua presenza nel Cuneese.
L'incontro si terrà dalle ore 19,30 alle ore 22,30 ed è cofinanziato da Reg. CE 1308/13.
Docente: dott. Samuele Colotta.
(10 febbraio 2017)

Corso teorico sulla produzione di api regine Cuneo

Aspromiele organizza un corso teorico sulla produzione di api regine. Docente del corso Massimo Carpinteri.
Il corso si svolgerà a Cuneo, martedì 28 marzo, presso la Casa del Fiume (PFGS) in Via Porta Mondovì 11/A, dalle 9.00 alle 13.00, dalle 14:00 alle 18:00
Il corso è riservato ai soci Aspromiele e ha un costo di 10 euro.

Per informazioni e per prenotare il corso scrivete una mail a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


(08 febbraio 2017)

Corso Apicoltura biologica ai sensi del Reg. CE 889/08

Il giorno giovedì 13 aprile a Cuneo presso la Casa del Fiume in via Porta Mondovì 11/A dalle ore 19.00 alle ore 22.00, si svolgerà un corso di apicoltura biologica ai sensi del Reg. CE 889/08.

Il costo di partecipazione ammonta a 10 € a persona (corso cofinanziato da Reg. CE 1308/13).

Docente: dott. Luca Allais

Iscrizione obbligatoria via mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando cognome nome, codice fiscale, luogo e data di nascita, recapito telefonico.


(01 febbraio 2017)

Incontri su varroa/nosema e redditività aziendale


Il giorno 24 Febbraio dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00 presso la Cooperativa Piemonte Miele in Via Latirolo 3 Cussanio - Fossano, si svolgerà un incontro finalizzato alla presentazione dei risultati delle ultime prove di campo (varroa e nosema ceranae) svolte da Aspromiele nel corso del 2016.

Durante tale incontro, inoltre, per sopperire alla mancanza di dati economici, come emerso in occasione della predisposizione del PSR, verrà anche presentato un progetto pilota promosso da Aspromiele inerente la redditività dell’azienda apistica.

Il costo di partecipazione ammonta a 10 € a persona (corso cofinanziato da Reg. CE 1308/13) ed è riservato ai soci Aspromiele.

Docente: dott. Andrea Fissore

Iscrizione obbligatoria via mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando cognome nome, codice fiscale, luogo e data di nascita, recapito telefonico


 

(01 febbraio 2017)

Aggiornamento sugli adempimenti normativi dell’apicoltore amatoriale e professionale


Il giorno mercoledì 08 Marzo 2017 dalle ore 14 alle ore 18 presso la Cooperativa Piemonte Miele di Fossano, Via Latirolo 3 – Cussanio, si svolgerà un incontro finalizzato all’aggiornamento degli apicoltori, sia amatoriali sia professionali, sugli adempimenti normativi, di carattere fiscale e sanitario, che interessano il settore.

Il costo di partecipazione ammonta a 10 € a persona (corso cofinanziato da Reg. CE 1308/13) ed è riservato ai soci Aspromiele.

Docente: dott.ssa Ulderica Grassone

Iscrizione obbligatoria via mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando cognome nome, codice fiscale, luogo e data di nascita, recapito telefonico


 

(17 gennaio 2017)

Corso di primo livello a Cuneo
Aspromiele è lieta di presentarvi il corso di apicoltura di primo livello 2017.
1° lezione martedì 07 febbraio 2017 dalle 20:00 alle 23:00 Biologia e fisiologia dell'ape
2° lezione martedì 14 febbraio 2017 dalle 20:00 alle 23:00 Materiali in apicoltura
3° lezione martedì 21 febbraio 2017 dalle 20:00 alle 23:00 Tecnica apistica
4° lezione martedì 28 fabbraio 2017 dalle 20:00 alle 23:00 Patologia apistica
5° lezione martedì 07 marzo 2017 dalle 20:00 alle 23:00 Lotta alla varroa
6° lezione martedì 14 marzo 2017 dalle 20:00 alle 23:00 I prodotti dell'alveare
7° lezione martedì 21 marzo 2017 dalle 20:00 alle 23:00 Normativa

Il corso consta di 7 incontri di natura teorica.
Gli argomenti proposti consentiranno ai partecipanti di acquisire la terminologia tecnica, nonché le nozioni fondamentali per una gestione apistica ai passi con le nuove problematiche e sfide che il settore si trova oggi ad affrontare: scelta dei materiali e delle attrezzature, tecnica apistica nel corso delle 4 stagioni, riconoscimento delle patologie e loro contrasto e prodotti dell'alveare, sono solo alcuni degli argomenti trattati.
I docenti saranno gli stessi tecnici apistici di Aspromiele, in grado di assicurare continuità di assistenza anche al termine e al di fuori del corso, affiancati talvolta da apicoltori di comprovata esperienza, capaci di trasferire ai neofiti la passione e il sapere maturato in campo nel tempo. Al termine del corso verrà consegnato ai partecipanti il materiale didattico fornito su supporto informatico.

Costo di partecipazione: 150 €
Sede corso: Via Porta Mondovì 11/A (presso Casa del Fiume, zona piscine) 12100 Cuneo

Per maggiori informazioni e iscrizioni (obbligatorie) contattare telefonicamente oppure inviare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando: Nome - Cognome - Indirizzo - Mail – Cell.

 
 

| 2016


Corso di primo livello a Cuneo 2016

Aspromiele (Associazione produttori miele Piemonte fondata a Torino nel 1985 e riconosciuta dalla Regione Piemonte con Dpgr n. 6656 del 15 settembre 1986 ai sensi della Legge 20 ottobre 1978 n. 674/78) è lieta di presentarvi il corso di apicoltura di primo livello 2016.

1° lezione martedì 9 febbraio 2016 dalle 20:00 alle 23:00 Biologia e fisiologia dell'ape
2° lezione martedì 16 febbraio 2016 dalle 20:00 alle 23:00 Materiali in apicoltura
3° lezione martedì 23 febbraio 2016 dalle 20:00 alle 23:00 Tecnica apistica
4° lezione martedì 01 marzo 2016 dalle 20:00 alle 23:00 Patologia apistica
5° lezione martedì 08 marzo 2016 dalle 20:00 alle 23:00 Lotta alla varroa
6° lezione martedì 15 marzo 2016 dalle 20:00 alle 23:00 I prodotti dell'alveare
7° lezione martedì 22 marzo 2016 dalle 20:00 alle 23:00 Normativa


Il corso consta di 7 incontri di natura teorica (con la valutazione durante il corso della possibilità di effettuare anche lezioni pratiche da aggiungere al modulo base). Gli argomenti proposti consentiranno ai partecipanti di acquisire la terminologia tecnica, nonché le nozioni fondamentali per una gestione apistica ai passi con le nuove problematiche e sfide che il settore si trova oggi ad affrontare: scelta dei materiali e delle attrezzature, tecnica apistica nel corso delle 4 stagioni, riconoscimento delle patologie e loro contrasto e prodotti dell'alveare, sono solo alcuni degli argomenti trattati. I docenti saranno gli stessi tecnici apistici di Aspromiele, in grado di assicurare continuità di assistenza anche al termine e al di fuori del corso, affiancati talvolta da apicoltori di comprovata esperienza, capaci di trasferire ai neofiti la passione e il sapere maturato in campo nel tempo. A causa del drastico ridimensionamento dei contributi regionali finalizzati alla formazione, ai quali Aspromiele ha da sempre attinto per consentire l'accesso ai corsi a fronte di una spesa modesta, ci si vede costretti a imporre un costo di partecipazione di euro 150 cadauno (modulo base, un nucleo familiare paga una sola quota di partecipazione), comprensivi, oltre alla partecipazione al predetto corso di base, dell'abbonamento annuale alla rivista L'Apis e del materiale didattico fornito su supporto informatico.
Sede corso: Via Porta Mondovì 11/A (presso Casa del Fiume, zona piscine) 12100 Cuneo
Per maggiori informazioni e per le prenotazioni (obbligatorie) occorre contattare telefonicamente oppure inviare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando: Nome - Cognome - Indirizzo - Cap - Città – Provincia - Cell.

 


 | 2015


 

La Nuova Anagrafe Apistica Nazionale (BDA), prevede anche l'obbligo di aggiornare annualmente la consistenza (censimento annuale) e la dislocazione degli apiari posseduti (indirizzo e coordinate geografiche) nel periodo compreso tra il 1° novembre ed il 31 dicembre di ogni anno, e, nel caso in cui non vi siano state variazioni nella consistenza rispetto ai dati inseriti ad oggi, provvedere comunque a confermare le informazioni già registrate.

Al fine di agevolare gli apicoltori nell'assolvimento di questo adempimento comunichiamo che i tecnici di Cuneo saranno disponibili presso l'ufficio Aspromiele di Cuneo, Piazza Foro Boario, 16 dal lunedì al venerdì dalle ore 08.30 alle ore 13.30 . Chi fosse impossibilitato a venire nei suddetti orari può contattare l'ufficio allo 0171/693689 o i tecnici al 340/7549432 per prendere un appuntamento.
Inoltre, sarà possibile effettuare il censimento anche tutti i venerdì mattina presso la Cooperativa Piemonte Miele di Cussanio dalle ore 09.00 alle ore 12.00.
I tecnici saranno presenti per il censimento anche nella consueta riunione serale ad Alba presso la Coldiretti martedì 1° dicembre 2015 dalle ore 20.00 alle ore 22.00.
Infine ricordiamo che è possibile inviare il censimento datato e controfirmato via e-mail all'indirizzo: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Come foglio valido per il censimento 2015 è necessario utilizzare il file pdf denominato "situazione apiari" datato e controfirmato dall'intestatario. Tale foglio vi è stato inviato via e-mail o per posta ordinaria dalla collega che si occupa di Anagrafe Apistica. Per eventuali dubbi contattare l'ufficio Aspromiele.

 


 

(09 novembre 2015)

Bando per interventi agrari e fondiari per l'attività di apicoltura in provincia di Cuneo

Il bando scade alle ore 12.00 di lunedì 14 dicembre 2015. Sarà possibile presentare domande per accedere al contributo ai sensi della L.R. 20/98 e L. 313/04 per l'acquisto di:

- macchine e attrezzature per la produzione, confezionamento e la commercializzazione dei prodotti apistici; ivi compresi autocarri dotati di cassone per il trasporto delle arnie con portata minima di 3.5 ton. Non ad uso promiscuo. (Interventi agrari)
- costruzione, ristrutturazione, ammodernamento o adeguamento igienico sanitario delle strutture per la lavorazione e conservazione dei prodotti apistici (interventi fondiari);
- non sono ammesse a finanziamento l'acquisto di arnie e melari.

Possono accedere ai contributi gli apicoltori professionali singoli od associati e quelli amatoriali che si impegnino a diventare produttori apistici alla realizzazione delle iniziative. Il requisito di professionalità è soddisfatto tramite il coerente censimento dell'attività e la conduzione di laboratori a norma dal punto di vista igienico e sanitario; inoltre i richiedenti devono essere dotati di partita IVA e di iscrizione alla Camera di Commercio, e costituire il fascicolo aziendale presso un Centro autorizzato di assistenza in agricoltura
(CAA) e iscriversi all'Anagrafe Agricola Unica del Piemonte.

Considerato che si tratta di riapertura di un bando già attivato, non possono presentare domanda gli apicoltori già beneficiari di un contributo ai sensi dello stesso bando.

Le domande di contributo dovranno pervenire alla Provincia di Cuneo Settore Politiche Agricole,
Parchi e Foreste corso Nizza 21 12100 Cuneo. Non farà fede la data di spedizione. Le domande possono pervenire in forma cartacea o tramite PEC all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Per ulteriori informazioni in merito, il Servizio competente è a disposizione dei produttori ai numeri telefonici tel. 0171-445649 - 0171-445623 fax 0171-445743.
Per informazioni o aiuto nella compilazione della domanda è possibile contattare i tecnici di zona al 0171 693689 - 3407 549432 oppure inviare una e-mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


(04 maggio 2015)

Corso Ghp a Fossano

Venerdì 08 maggio 2015 a Fossano presso la cooperativa Piemonte Miele a partire dalle 8:30 si svolgerà il corso sulle linee guida per le buone prassi igieniche dei laboratori di smielatura (Ghp)


 

(24 aprile 2015)

Riunioni zonali primaverili

Al via le consuete riunioni zonali di primavera per la presentazione del piano di lotta alla varroa 2015, le prenotazioni dei presidi sanitari e l'Anagrafe apistica nazionale.

Lunedì 27 Aprile 2015 alle ore 20,30 a Cuneo presso la casa del Fiume del Parco Fluviale Gesso-Stura in Via Porta Mondovì 11/a Cuneo
Lunedì 4 Maggio 2015 alle ore 20.30 a Cussanio presso la Cooperativa Piemonte Miele Via Latirolo 3 Cussanio Fossano
Martedì 5 Maggio 2015 alle ore 20.00 ad Alba presso la Coldiretti Via Marconi 7 Alba


 

(01 gennaio 2015)

Corso di primo livello a Cuneo 2015

1° lezione martedì 10 febbraio 2015 dalle 20:00 alle 23:00 Biologia e fisiologia dell'ape
2° lezione martedì 17 febbraio 2015 dalle 20:00 alle 23:00 Materiali in apicoltura
3° lezione martedì 24 febbario 2015 dalle 20:00 alle 23:00 Tecnica apistica
4° lezione martedì 03 marzo 2015 dalle 20:00 alle 23:00 Patologia apistica
5° lezione martedì 10 marzo 2015 dalle 20:00 alle 23:00 Lotta alla varroa
6° lezione martedì 17 marzo 2015 dalle 20:00 alle 23:00 I prodotti dell'alveare
7° lezione martedì 24 marzo 2015 dalle 20:00 alle 23:00 Normativa

Il corso consta di 7 incontri di natura teorica (con la valutatazione durante il corso della possibilità di effettuare anche lezioni pratiche da aggiungere al modulo base). Gli argomenti proposti consentiranno ai partecipanti di acquisire la terminologia tecnica, nonché le nozioni fondamentali per una gestione apistica ai passi con le nuove problematiche e sfide che il settore si trova oggi ad affrontare: scelta dei materiali e delle attrezzature, tecnica apistica nel corso delle 4 stagioni, riconoscimento delle patologie e loro contrasto e prodotti dell’alveare, sono solo alcuni degli argomenti trattati.I docenti saranno gli stessi tecnici apistici di Aspromiele, in grado di assicurare continuità di assistenza anche al termine e al di fuori del corso, affiancati talvolta da apicoltori di comprovata esperienza, capaci di trasferire ai neofiti la passione e il sapere maturato in campo nel tempo.A causa del drastico ridimensionamento dei contributi regionali finalizzati alla formazione, ai quali Aspromiele ha da sempre attinto per consentire l’accesso ai corsi a fronte di una spesa modesta, a partire da quest’anno ci si vede costretti a imporre un costo di partecipazione di euro 150 cadauno (modulo base, un nucleo familiare paga una sola quota di partecipazione), comprensivi, oltre alla partecipazione al predetto corso di base, anche di quota associativa Aspromiele, dell'assicurazione di responsabilità civile dei danni che le api possono arrecare a terzi, dell'abbonamento annuale alla rivista L’Apis e del materiale didattico fornito su supporto informatico.

Si organizza inoltre un pullman per il viaggio studio all'Apimell di Piacenza il giorno sabato 7 marzo 2015. Maggiori info e dettagli saranno forniti durante le lezioni del corso.

Sede corso: Casa del Fiume c/o Parco Fluviale Gesso Stura Via Porta Mondovì 11/A 12100 Cuneo

Per informazioni e iscrizioni telefonare al 0171 693689 o scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Giornata di approfondimento sulla lotta alla varroa

Il giorno venerdì 20 febbraio 2015 dalle ore 14 alle 18, Aspromiele organizza un corso di approfondimento sulla lotta alla varroa presso la sede della Cooperativa Piemonte Miele a Fossano
Il corso di approfondimento è gratuito (finanziato dal Reg. Cee 1234/07) e riservato ai soci con regolare adesione ad Aspromiele.

Sede: Cooperativa Piemonte Miele - Via Latirolo, 3 (Cussanio) - 12045 FOSSANO (CN) - Docente: Andrea Fissore

Per informazioni e iscrizioni telefonare al 0171-693689 o scrivere a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Giornata di approfondimento sull'Aethina Tumida

Il giorno giovedì 26 febbraio 2015 dalle ore 14,30 alle 17.30, Aspromiele organizza un corso di approfondimento su Aethina Tumida presso la sede della Cooperativa Piemonte Miele a Fossano. 
Il corso di approfondimento è gratuito (finanziato dal Reg. Cee 1234/07) e riservato ai soci con regolare adesione ad Aspromiele.

Sede: Cooperativa Piemonte Miele - Via Latirolo, 3 (Cussanio) - 12045 FOSSANO (CN) - Docente: Francesca Zacchetti

Per informazioni e iscrizioni telefonare al 0171-693689 o scrivere a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


|  2014


 

(17 novembre 2014)

Riunioni zonali Cuneo

Aspromiele Cuneo ha organizzato alcune riunioni serali nelle zone di Alba, Ceva e Saluzzo. Per la zona di Cuneo far riferimento all’ufficio di Cuneo negli orari stabiliti.

Alba: Martedì 02 dicembre ore 20:00 presso Coldiretti Alba
Saluzzo: Mercoledì 10 dicembre ore 20:00 presso Coldiretti Saluzzo  
Ceva: Martedì 16 dicembre ore 20:00 presso Coldiretti Ceva


 

 

(15 aprile 2014)

Riunioni zonali a Cuneo

Aspromiele Cuneo ha organizzato alcune riunioni serali nelle zone di Alba, Ceva e Saluzzo. Per la zona di Cuneo far riferimento all’ufficio di Cuneo negli orari stabiliti.
Il programma e gli argomenti delle riunioni sono i seguenti:
Distribuzione libretti sanitari aziendali (obbligatori per tutti) da parte dei Veterinari dell’Asl.
Prenotazione per acquisto agevolato dei presidi sanitari di lotta alla varroa.
Progetto Aspromiele di selezione di regine con caratteri igienici Vsh.
Presentazione campagna Bee Life.
Le date delle riunioni serali saranno:
CEVA C/O COLDIRETTI Piazza Cappuccini 5, IL 24 APRILE 2014 DALLE ORE 20.00
SALUZZO C/O COLDIRETTI Via Circonvallazione 25H, IL 30 APRILE 2014 DALLE ORE 20.00
ALBA C/O COLDIRETTI Corso Matteotti 7, IL 6 MAGGIO 2014 DALLE ORE 20.00


 

 

(23 gennaio 2014)

Corso di formazione di primo livello

Il corso di primo livello si svolgerà a Cuneo presso La Casa del Fiume (p.f.g.s.), in via Porta Mondovì 11/a

Lezione 1: 11-02-14 dalle 20.00 alle 23.00. Biologia dell’alveare e attrezzature usate in apicoltura. Docente: Ermanno Giordanengo
Lezione 2: 18-02-14 dalle 20.00 alle 23.00. Tecniche di conduzione dell’apiario. Docente: Gianluca Garnero
Lezione 3: 25-02-14 dalle 20.00 alle 23.00. Patologia apistica. Docente: Bergero - Giordanengo
Lezione 4: 04-03-14 dalle 20.00 alle 23.00. Lotta alla varroa. Docente:Marco Bergero
Lezione 5: 08-03-14 dalle 06.00. Viaggio di studio alla fiera Apimell di Piacenza
Lezione 6: 11-03-14 dalle 20.00 alle 23.00. Nozioni di Legislazione apistica. Docente: Ermanno Giordanengo
Lezione 7: 18-03-14 dalle 20.00 alle 23.00. Formazione di nuclei e pacchi d’api. Docente: Gianluca Garnero

Il corso, essendo solo parzialmente finanziato dalla legge regionale 20/98, avrà un costo totale di 10 euro da versarsi durante lo svolgimento del corso.
Per informazioni e iscrizioni telefonare al 0171 693689 o scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Serate di approfondimento

Mercoledì 19-2-14 – Cuneo (Casa del Fiume P.F.G.S.) - dalle ore 20,00 alle ore 23,00 - Il miele (qualità, caratteristiche e difetti organolettici) Docente: Carlo Olivero
Mercoledì 26-2-14 – Cuneo (Casa del Fiume P.F.G.S.) - dalle ore 20,00 alle ore 23,00 - Apicoltura Biologica (Normative e tecnica) Docente: Luca Allais
Mercoledì 05-3-2014 – Cuneo (Casa del Fiume P.F.G.S.) - dalle ore 20,00 alle ore 23,00 - Aspetti fiscali nell'ambito dell'attività apistica Docente: Damiano Dutto
Mercoledì 12-3-2014 – Cuneo (Casa del Fiume P.F.G.S.) - dalle ore 20,00 alle ore 23,00 - Mercato e commercio dei prodotti dell'alveare (all'ingrosso e al dettaglio e nuovi canali commerciali) - Tavola Rotonda: Giacomo Ballari - Dario Mattio
Mercoledì 19-3-2014 – Cuneo (Casa del Fiume P.F.G.S.) - dalle ore 20,00 alle ore 23,00 - Legislazione apistica (sanità animale e prodotti dell'alveare) - Docente: Dott. Guido Cesano Asl
Mercoledì 29-3-2014 – Bra (Strada Tetti Bona, 16) - dalle ore 9,00 alle ore 12,00 - Logistica apistica (organizzazione e strutture, in campo e in laboratorio) Visita Aziendale - Docente: Abrate Pier Giuseppe
 
Iscrizione via mail a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando dati anagrafici e recapito telefonico. Totale contributo per partecipante per tutte le 6 serate: 10 € (corso cofinanziato dalla L. R. 20/98)

 
Corso Linee guida per il settore apicoltura ai sensi del Reg. 852 e consegna del manuale di corretta prassi igienica

Sono aperte le iscizioni per il corso sulle Linee Guida Settore Apicoltura (Reg 852) Data luogo di svolgimento sono da definirsi in base alle prenotazioni. Contributo per partecipante: 100 €
Per informazioni e adesioni inviare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o contattare il tecnico Ulderica Grassone al 335 7024802 entro fine febbraio 2014
 

| 2013


(27 dicembre 2013)

Incentivi a favore dell'apicolturain provincia di Cuneo
In applicazione della DGP 145 del 1/101/2013, con determinazione dirigenziale 4415 del 20/12/2013 è stato approvato il bando per la presentazione di domande di contributo in apicoltura ai sensi della L.R. 20/98 e della Legge 313/04.
Le domande dovranno pervenire al Settore Politiche Agricole della Provincia di Cuneo entro il 17/03/2014 compilando l'apposito modulo di domanda.
Per interventi da realizzare in fabbricati non di esclusiva proprietà del richiedente, dovrà essere compilata da ogni proprietario o comproprietario la specifica autorizzazione all'intervento. E' disponibile anche il fac-simile della planimetria da redigere per gli interventi di natura fondiaria.


 

(19 novembre 2013)

Consegna denunce alveari

La denuncia, è obbligatoria ogni anno per chiunque conduca alveari, sia in forma amatoriale sia professionale, con la tecnica nomade o quella stanziale; l'omissione comporta il pagamento di una sanzione amministrativa che può superare 400 €. La denuncia obbligatoria degli alveari è da effettuarsi nel periodo tra il 1 novembre ed il 31 dicembre 2013.
Invitiamo tutti gli apicoltori ad adempiere in modo puntuale a questo preciso obbligo legale e a non attendere gli ultimi giorni dell’anno per consegnare la modulistica.
Il nostro ufficio di ASPROMIELE rimane a disposizione per ogni chiarimento tutte le mattine dalle ore 8.30 alle 12.30 per chi voglia venire direttamente a Cuneo in piazza Foro Boario, oppure telefonicamente al numero 0171447487 negli stessi orari. Chi vuole censire gli alveari è pregato di portare con sé:
• la presente modulistica precompilata
• un documento di identità (per poterne allegare una copia alla dichiarazione),
• codice fiscale,
• partita Iva (chi la possiede)

La nostra associazione si farà carico di trasmettere tutte le dichiarazioni ai competenti uffici provinciali e comunicherà poi ai nuovi associati i loro codici aziendali.
Ogni apicoltore dovrà esporre, in maniera ben visibile ed in ognuno degli apiari posseduti, un cartello ( dimensioni minime di 10 cm di altezza per 20 cm di lunghezza ), riportante il codice identificativo che gli è stato assegnato.
La mancata esposizione di tale codice identificativo renderà l’apicoltore passibile di sanzioni amministrative.
Per agevolare la consegna della documentazione organizziamo, inoltre, alcuni incontri serali in diverse località della provincia. A tali incontri parteciperanno anche funzionari del Servizio Veterinario di zona a disposizione per la distribuzione dei libretti di apiario e chiarimenti per la compilazione del registro dei farmaci.

Saluzzo, 10 dicembre ore 20,00 - presso Coldiretti Saluzzo, via Circonvallazione 25 H
Ceva, 17 dicembre ore 20,00 - presso Coldiretti Ceva, Piazza Cappuccini
Alba, 03 dicembre ore 20,00 - presso Coldiretti Alba, Corso Matteotti 7


 

 
(04 febbraio 2013)

Giornata tematica sulle linee Guida (GHP)

Aspromiele ripropone una serie di corsi sul territorio Piemontese inerenti le “Linee guida per il settore apicoltura” ai sensi del Regolamento Ce 852. Nella provincia di Cuneo il corso è fissato per Martedì 7 marzo 2013 dalle ore 9.00 alle ore 12.30 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00 presso la Cooperativa Piemonte Miele di Cussanio - Fossano. Il corso a numero chiuso e prevede un limite massimo di 30 partecipanti. Il costo è € 100.00.
Docenti Dott.ssa Ulderica Grassone e Dott. Carlo Olivero

Per prenotazioni (obbligatorie) telefonare allo 0171 447487, oppure inviare una mail a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


(04 febbraio 2013)

Corso di primo livello a Cuneo
Anche quest’anno Aspromiele organizza in provincia di Cuneo per il periodo invernale un solo corso base di apicoltura rivolto agli apicoltori principianti, che si svolgerà a Cuneo presso l'università di agraria, aula magna, in piazza Torino 3/4, con il seguente calendario:
 
Martedì 12/02/2013
20.00 – 23.00 Biologia dell’alveare e attrezzature usate in apicoltura. Docente: Marco Bergero.
Martedì 19/02/2013
20.00 – 23.00 Tecniche di conduzione dell’apiario Docente: Gianluca Garnero
Martedì 26/02/2013
20.00 – 23.00 Patologia apistica Docente: Carlo Olivero
Sabato 02/03/2013
06.00 – 20.00 Viaggio di studio alla fiera Apimell Piacenza Lezione da 6 ore:
Docente: Giordanengo Ermanno e Bergero Marco
Martedì 05/03/2013
20.00 – 23.00 Lotta alla varroa Docente: Ermanno Giordanengo.
 
Martedì 12/03/2013
 
20.00 – 23.00 Legislazione Apistica Docente: Ermanno Giordanengo
Martedì 19/03/2013
 
20.00 – 23.00 Formazione dei nuclei e pacchi d’ape Docente: Carlo Olivero

Per informazioni e iscrizioni potere rivolgervi ai tecnici di zona di Cuneo

 


| 2012


 

(19 dicembre 2012)

Corso di primo livello a Cuneo

Sono aperte le iscrizioni al corso di primo livello. Il luogo del corso e le date verranno comunicate dopo il raggiungimento del numero minimo di partecipanti, pari a dieci.
Dato che il corso è solo parzialmente finanziato dal Reg. Ce 1234 il corso avrà un costo di 10 euro complessivi.
Per informazioni e iscrizioni potete scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. specificando un recapito telefonico e il codice fiscale.

 

(02 aprile 2012)

Lezione pratica Cuneo

"Gestione primaverile delle famiglie, formazioni di nuclei, prevenzione sciamatura". Sabato 21 aprile dalle 9:00 alle 12:00 presso l'apiario di Claudio Rubero in fraz. Tettodolce.
Per informazioni potete chiamare il 0171 447487 oppure inviare una e-mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


 

(02 aprile 2012)

Corso sulla produzione del polline e tecniche di condizionamento

Martedì 03 aprile dalle 20:30 alle 23:30 presso gli uffici della Coldiretti di Cuneo. Per informazioni telefonare al 0171 447487 oppure mandare una e-mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


 

(12 febbraio 2012)

Quest’anno Aspromiele organizza in provincia di Cuneo per il periodo invernale un solo corso base di apicoltura rivolto agli apicoltori principianti, che si svolgerà a Cuneo presso l'università di agraria, aula magna, in piazza Torino 3/4 (e non presso il Comune come comunicato in precedenza), con il seguente calendario:

Prima lezione: 22-02-12 Cuneo (Comune)
20.00 – 23.00 Biologia dell’alveare e attrezzature usate in apicoltura. Docente: Ermanno Giordanengo

Seconda lezione: 29-02-12 Cuneo (Comune)
20.00 – 23.00 Tecniche di conduzione dell’apiario Docente: Gianluca Garnero

Terza lezione: 03-03-12 Piacenza 06.00 – 20.00 Viaggio di studio alla fiera Apimell

Quarta lezione: 07-03-12 Cuneo (Comune)
20.00 – 23.00 Patologia apistica e Varroa Docente: Polide Riccardo

Quinta lezione: 14-03-12 Cuneo (Comune)
20.00 – 23.00 Prevenzione della sciamatura Docente: Carlo Olivero

Sesta lezione: 21-03-12 Cuneo (Comune)
20.00 – 23.00 Produzioni minori (polline, propoli, nuclei) Docente: Ermanno Giordanengo

Settima lezione: 28-03-12 Cuneo (Comune)
20.00 – 23.00 I prodotti dell’alveare. Principi di valutazione della qualità del miele Docente: Carlo Olivero

Per partecipare all'iniziativa è necessaria la prenotazione presso l’ufficio di Cuneo al numero 0171-447487 oppure tramite mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 


| 2011

 

(01 settembre 2011)
 
Presentazione del libro "Il ronzio della valle"
Si tratta di una testimonianza di affetto per la Valle Varaita, ispirata a coloro che nell’ultimo secolo vi hanno allevato le api. E' un pezzo della sua storia, raccontata da chi l’ha vissuta. Anche negli anni segnati dall’abbandono della montagna ci sono quelli che sono rimasti, che hanno resistito: tra di loro gli “uomini dei brüsc”, gli allevatori di api, un lavoro che si fa solo se si è animati da una strana e profonda passione.
Il libro sarà presentato venerdì 23 settembre alle ore 18,00 alla Libreria Segnavia Porta di Valle di Brossasco.
Sarà un’occasione per incontrarsi in amicizia, ricordare e celebrare.
Una tavolata di specialità gastronomiche a base di miele sarà preparata da Carlo Olivero di Cuneo, il primo tecnico apistico venuto a insegnare questo meraviglioso mestiere in Valle Varaita, oggi uno dei maggiori esperti italiani di gastronomia al miele. Ci sarà la musica di tradizionale irlandese e occitana suonata da Sara Cesano (violino) e Irene Munari (arpa). Dino Matteodo, sindaco di Frassino, non farà un discorsetto di circostanza, ma ci ricorderà i grandi eventi che hanno fatto la storia della Valle.
Alcuni dei narratori delle storie che compongono il libro ci diranno magari qualcosa che si erano dimenticati di raccontare nel libro. Read More
Sarà presente per un saluto Massimo Carpinteri, presidente di Aspromiele (che edita il volume), mentre Daniele Landra, apicoltore della Val Maira, riceverà il testimone da Gian Luca Garnero e Laura Sandrone, apicoltori della Val Varaita: perché ogni apicoltore che ama la sua terra può raccogliere le storie di chi è venuto prima di lui e raccontare la diversità del miele che viene dai suoi prati dei suoi boschi.
La libreria Segnavia Porta di Valle si trova, poco prima di entrare a Brossasco, sulla via provinciale (a destra venendo da Saluzzo), ed è segnalata da cartelli. Il suo telefono è 0175 689629

(15 giugno 2011)
Giornata per esperti in analisi sensoriale
 
 
Aspromiele, in collaborazione con AMi (Ambasciatori dei mieli), organizza una giornata per esperti in analisi sensoriale presso la Mieloteca di Montezemolo (CN). L'incontro si svolgerà sabato 02 luglio dalle 09:15 alle 17:30.
 
Il corso è cofinanziato dalla Regione Piemonte (legge regionale 20/98).
 
 
 
Per prenotazioni e informazioni rivolgersi alla segreteria Aspromiele di Cuneo al 0171 447487 oppure Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


In provincia di Cuneo sono in programma i seguenti corsi e appuntamenti:

a) Corso di primo livello a Cuneo

b) Corso di primo livello ad Alba
c) Corso di primo livello a Saluzzo
d) Giornate di approfondimento a Fossano
 
Di seguito i dettagli di ogni evento:
 
a) Corso di primo livello a Cuneo
Corso di primo livello a Cuneo, organizzato da Inipa e tenuto da docenti Aspromiele, presso la sede di Coldiretti di Cuneo in Piazza Foro Boario, 18
Prima lezione: 24 gennaio 2011 dalle 20.00 alle 23.00: Biologia dell’alveare e attrezzature usate in apicoltura
Seconda lezione: 31 gennaio 2011 dalle 20.00 alle 23.00: Tecniche di conduzione dell’apiario
Terza lezione: 07 febbraio 2011 dalle 20.00 alle 23.00: Patologia apistica
Quarta lezione: 14 gennaio 2011 dalle 20.00 alle 23.00: Tecniche di costituzione degli sciami artificiali e prevenzione della sciamatura
Quinta lezione: 21 febbraio 2011 dalle 20.00 alle 23.00: Metodiche di lotta alla varroa
Sesta lezione: 28 febbraio 2011 dalle 20.00 alle 23.00: Problematiche connesse agli avvelenamenti. Tecniche di produzione del polline
Settima lezione: 07 marzo 2011 dalle 20.00 alle 23.00: I prodotti dell’alveare. Principi di valutazione della qualità del miele
 
Per informazioni e iscrizioni contattare l'ufficio di Cuneo al 0171 447487
 

b) Corso di primo livello ad Alba
Corso di primo livello ad Alba presso la sede Coldiretti di Corso Matteotti, 7
Prima lezione: 08 febbraio 2011 dalle 20.00 alle 23.00: Tecniche di conduzione dell’apiario
Seconda lezione: 15 febbraio 2011 dalle 20.00 alle 23.00: Patologia apistica
Terza lezione: 22 febbraio 2011 dalle 20.00 alle 23.00: Tecniche di costituzione degli sciami artificiali e prevenzione della sciamatura
Quarta lezione: 01 marzo 2011 dalle 20.00 alle 23.00: Metodiche di lotta alla varroa
Quinta lezione: 08 marzo 2011 dalle 20.00 alle 23.00: Problematiche connesse agli avvelenamenti - Tecniche di produzione del polline
Sesta lezione: 15 marzo 2011 dalle 20.00 alle 23.00: I prodotti dell’alveare. Principi di valutazione della qualità del miele
 
Per informazioni e iscrizioni contattare l'ufficio di Cuneo al 0171 447487
 

 
c) Corso di primo livello a Saluzzo
Corso di primo livello a Saluzzo, organizzato da Inipa e tenuto da docenti Aspromiele, presso la ex sede Coldiretti in Via Marconi, 2/4.
Prima lezione: 27 gennaio 2011 dalle 20.00 alle 23.00: Metodiche di lotta alla varroa: prove e sperimentazioni
Seconda lezione: 10 febbraio 2011 dalle 20.00 alle 23.00: La raccolta del polline: modalità di gestione del prodotto e prospettive di mercato
Terza lezione: 17 febbraio 2011 dalle 20.00 alle 23.00: Costituzione nuclei e allevamento regine in una azienda di piccola dimensione
Quarta lezione: 24 febbraio 2011 dalle 20.00 alle 23.00: Etichettatura dei prodotti dell'alveare e tracciabilità
Quinta lezione: 03 marzo 2011 dalle 20.00 alle 23.00: La meccanizzazione nell'azienda apistica
 
Per informazioni e iscrizioni contattare l'ufficio di Cuneo al 0171 447487

 

 


d) Giornate di approfondimento a Fossano
La cooperativa PiemonteMiele organizza due giornate formative di apicoltura, presso la sua sede di Fraz. Cussanio.
Primo incontro: 29 gennaio 2011 dalle 09,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 18,00: Selezione e allevamento di api regine: analisi dell'esperienza austriaca e trentina.
Secondo incontro: 12 febbraio 2011. Mattino, dalle 09,00 alle 13,00: L'invernamento quale pratica per prevenire le possibili malattie delle api. Pomeriggio, dalle 14,00 alle 18,00: Reportage dalla Commissione Sanitaria Unaapi

 

 

Per informazioni e iscrizioni contattare l'ufficio di Cuneo al 0171 447487


 

 

(01 gennaio 2011)

Domanda di contributo ai sensi del Reg. Ce 1234/06

Regolamento Ce 1234/2007 (ex 797/2004 del Consiglio del 26 aprile 2004 relativo alle azioni dirette a migliorare le condizioni della produzione e commercializzazione dei prodotti dell’apicoltura).
Bando per la presentazione delle domande di contributo per l’azione B3 - acquisto arnie idonee ad una razionale lotta alla varroa. Anno 2010-2011
1. Beneficiari
Possono accedere alla concessione dei contributi previsti dal presente bando gli apicoltori singoli o associati che:
• siano in regola con la denuncia di possesso alveari
• siano in possesso di partita Iva (per attività apistica o agricola) alla data di presentazione della domanda e di iscrizione al registro delle imprese della Camera di Commercio
• conducano almeno 52 alveari
• abbiano costituito il fascicolo aziendale presso un Caa con regolare mandato
• abbiano inoltre la disponibilità di locali di lavorazione dei prodotti dell’alveare conformi alle vigenti norme igienico-sanitarie.
2. Modalità di presentazione delle domande
Le domande devono essere presentate, entro il giorno 1 marzo 2011, alla Provincia di Cuneo, Settore Agricoltura – Corso Nizza, 21 - 12100 Cuneo, utilizzando il modello predisposto da Agea con codice a barre (scaricabile dal sito del Sian, area pubblica, al seguente indirizzo:
http://www.sian.it/downmoduli/) completato con la dichiarazione di avere/ non avere ottenuto allo stesso titolo contributi da parte di altri Enti e Organismi nazionali e comunitari.
Al fine di dimostrare la disponibilità di locali a norma per la lavorazione dei prodotti dell’alveare, l’azienda dovrà allegare alla domanda copia del titolo di possesso dei locali stessi e il documento che acconsente alla suddetta attività (autorizzazione sanitaria del sindaco o Dia).
Al fine del riconoscimento dei criteri di priorità, il richiedente dovrà allegare la documentazione utile e prevista al seguente punto 5 del bando.
3. Esclusioni
Non sono ammessi a finanziamento:
a) acquisti effettuati prima della presentazione della domanda;
b) acquisto di macchinari ed attrezzature usate;
c) Iva, imposte o tasse.
4. Azioni finanziabili
Azione B3 (acquisto arnie idonee ad una razionale lotta alla varroa)
Acquisti finanziabili: arnie con fondo a rete, comperate dopo la presentazione dell’istanza.
Tutte le arnie che beneficiano del contributo previsto dal Reg. Ce n. 1234/2007 devono essere identificate con un contrassegno indelebile e non asportabile che riporti l’anno di approvazione del programma (“anno 2010-2011”) e il codice attribuito tramite il censimento per identificare in modo univoco l’azienda (marchio a fuoco, utilizzo di vernice indelebile, ecc.).
Ai fini del rendiconto deve essere presentata copia delle fatture quietanzate con l’indicazione ”finanziato ai sensi del Reg. Ce n. 1234/2007”.
Il pagamento degli acquisti deve essere effettuato esclusivamente con assegno o bonifico; non è ammesso il pagamento in contanti.
Per poter ottenere il contributo é necessario acquistare un numero minimo di arnie pari a 30 e un numero massimo pari a 80 arnie, corrispondenti ad una spesa minima ammissibile di euro 2.400,00 o una spesa massima ammissibile di euro 6.400,00 per ogni domanda, considerando una spesa ammessa per singola arnia pari a euro 80,00 (oneri fiscali esclusi). Il contributo massimo concedibile é pari al 60% della spesa ammessa.
Nel caso in cui le richieste eccedessero le risorse disponibili verrà formulata una graduatoria
secondo le priorità elencate al seguente punto 5. fino all’esaurimento delle risorse stesse. Se la somma restante per l’ultima istanza in posizione utile in graduatoria non coprirà quanto richiesto e preventivato dall’istanza stessa, l’impegno all’acquisto delle attrezzature sarà limitato a quanto ammissibile, senza ulteriori vincoli né per il richiedente né per la provincia di Cuneo.
5. Priorità
A parità di condizioni é ammessa priorità per le aziende che presentano i seguenti requisiti
secondo l’ordine:
1. richiedenti con età inferiore a 40 anni alla data di presentazione dell’istanza ***
2. apicoltori biologici
3. ubicazioni delle sedi di lavorazione dei prodotti dell’alveare, individuate secondo la
classificazione del territorio regionale adottata con la Dgr. n. 44-7485 del 19 novembre
2007 di approvazione del Piano di Sviluppo Rurale, con priorità per le zone di montagna,
quindi di collina e infine di pianura
4. date di presentazione della domanda.
*** - tra questi sono considerate le aziende agricole condotte da società di persone, nonché cooperative agricole,
iscritte al registro prefettizio - sezione agricola, in cui almeno la metà dei soci dediti alla attività agricola sia rappresentata da giovani di età compresa tra 18 e 40 anni non compiuti.
6. Procedure
Le domande devono essere presentate con le modalità definite al punto 2, corredate con almeno un preventivo di spesa e la seguente documentazione, richiesta per il riconoscimento della priorità:
1) copia conforme all’originale della certificazione per le aziende che chiedono di essere in
priorità in quanto biologiche;
2) dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà con i riferimenti catastali dell’ubicazione del
centro di lavorazione dei prodotti dell’alveare, per le aziende che chiedono il riconoscimento della priorità sulla base dell’ubicazione.
Non saranno riconosciute priorità alle istanze non corredate della documentazione prevista.
Per il rispetto dei termini di presentazione della domanda fa fede la data di protocollo dell’Ufficio ricevente, se consegnata a mano, oppure la data del timbro postale se inviata per posta a mezzo lettera raccomandata A/R.
Il Settore Agricoltura della Provincia di Cuneo provvederà, entro 30 giorni dal termine ultimo di
presentazione delle domande, a dare comunicazione agli interessati dell’avvio del procedimento o, nel caso in cui le richieste fossero superiori alle disponibilità, a formulare la graduatoria e pubblicarla sul sito della Provincia di Cuneo, con valore di comunicazione dell’avvio del procedimento.
Per le istanze non finanziabili il Settore Agricoltura della Provincia di Cuneo darà comunicazione
motivata a tutti i soggetti interessati del mancato accoglimento.
Il Settore Agricoltura della Provincia di Cuneo provvederà altresì a definire l’istruttoria tecnicoamministrativa
di ciascuna domanda e a predisporre il provvedimento con il quale verrà determinata l’esatta spesa ammessa, l’importo del contributo in conto capitale e verranno fissate le prescrizioni.
Entro il 30 giugno 2011 i beneficiari, effettuati gli acquisti preventivati, dovranno richiedere la
liquidazione del contributo, allegando alla relativa istanza copia conforme all’originale della relativa
fattura di acquisto quietanzata.
Per quanto non espressamente indicato valgono le indicazioni della Dd 1198 del 2/11/2010 del settore Sviluppo delle Produzioni Zootecniche della Regione Piemonte, del Decreto Ministeriale 23 gennaio 2006 (Gu n. 60 del 13 marzo 2006), della Circolare Agea n. 2 del 5 febbraio 2007 nonché il Manuale delle procedure istruttorie e di controllo del 14 aprile 2008 redatto da Agea.

 


| 2010


 

(19 novembre 2010)

Consegna denunce alveari

La denuncia, è obbligatoria ogni anno per chiunque conduca alveari, sia in forma amatoriale sia professionale, con la tecnica nomade o quella stanziale; l'omissione comporta il pagamento di una sanzione amministrativa che può superare 400 €. La denuncia obbligatoria degli alveari è da effettuarsi nel periodo tra il 1 novembre ed il 31 dicembre 2010.
Invitiamo tutti gli apicoltori ad adempiere in modo puntuale a questo preciso obbligo legale e a non attendere gli ultimi giorni dell’anno per consegnare la modulistica.
Il nostro ufficio di ASPROMIELE rimane a disposizione per ogni chiarimento tutte le mattine dalle ore 8.30 alle 12.30 per chi voglia venire direttamente a Cuneo in piazza Foro Boario, oppure telefonicamente al numero 0171447487 negli stessi orari.

Chi voglia censire gli alveari è pregato di portare con sé:
• la presente modulistica precompilata
• un documento di identità (per poterne allegare una copia alla dichiarazione),
• codice fiscale,
• partita Iva (chi la possiede)

La nostra associazione si farà carico di trasmettere tutte le dichiarazioni ai competenti uffici provinciali e comunicherà poi ai nuovi associati i loro codici aziendali.
Ogni apicoltore dovrà esporre, in maniera ben visibile ed in ognuno degli apiari posseduti, un cartello ( dimensioni minime di 10 cm di altezza per 20 cm di lunghezza ), riportante il codice identificativo che gli è stato assegnato.
La mancata esposizione di tale codice identificativo renderà l’apicoltore passibile di sanzioni amministrative.
Per agevolare la consegna della documentazione organizziamo, inoltre, alcuni incontri serali in diverse località della provincia. A tali incontri parteciperanno anche funzionari del Servizio Veterinario di zona a disposizione per la distribuzione dei libretti di apiario e chiarimenti per la compilazione del registro dei farmaci.

 

  • Saluzzo, Lunedì 22 novembre ore 20,00 - presso Coldiretti Saluzzo, via Circonvallazione 25 H
  • Ceva, Mercoledì 24novembre ore 20,00 - presso Coldiretti Ceva, Piazza Cappuccini
  • Bra, Lunedì 29 novembre ore 20,00 - presso Coldiretti Bra, Via A. Mathis 3
  • Alba, Martedì 07 dicembre ore 20,00 - presso Coldiretti Alba, Corso Matteotti 7(8 novembre 2010)

 

 


(8 novembre 2010)

 

Corso di aggiornamento analisi sensoriale miele

Aspromiele e Ami organizzano per sabato 27 novembre 2010 un corso di aggiornamento riservato agli iscritti all’Albo e agli Esperti di Analisi Sensoriale del Miele e a coloro che abbiano frequentato un corso di I° livello.
Il corso si terrà presso la Sala del Palazzo Mathis del Comune di Bra. Per le prenotazioni è possibile rivolgersi alla Segreteria di Aspromiele di Cuneo via Fax, al numero 0171 447385, o tramite e-mail (
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ) entro e non oltre venerdì 5 novembre 2010. Ricordiamo che il corso non può superare i trenta partecipanti e che il costo è di 30.00 euro.
A tutti i soci Ami arriverà nei prossimi giorni una lettera di invito con allegato il relativo programma.

 


(10 giugno 2010)

 

31° Fiera regionale del miele e delle attrezzature apistiche di Montezemolo (CN) dal 2 al 4 luglio 2010

Programma
Locandina
(28 maggio 2010)

Una delegazione di tre apicoltori dal Libano
Una delegazione formata da tre apicoltori del Libano, accompagnati da una loro traduttrice, ha soggiornato quindici giorni in Piemonte per uno stage formativo sull’apicoltura con attenzione particolare alla selezione delle api regine. Il progetto finanziato dall’Ucodep, Ong di Firenze, ha avuto come sede principale l’azienda Albero della Vita di Massimo Carpinteri a San Paolo Solbrito (AT).
I quattro allievi: Carla Mardini, la traduttrice con padronanza assoluta di italiano, arabo, francese ed inglese, Passim Rif Apicoltore e Biologo, interessato all’analisi morfometrica, Tarek Abu Farouur, apicoltore di montagna, produttore di alcuni mieli particolari fortemente piccanti (come peperoncino), Jaber Jhabrà responsabile in Libano di una cooperativa di apicoltori hanno affrontato un programma di lavoro molto intenso. Un corso di due giorni sulla selezione delle api regine tenuto da Massimo Carpinteri, due giorni di stage sull’inseminazione strumentale con docente Giovanni Guido più due giorni di esercitazioni, due giornate sulle malattie delle api guidata da Luca Allais, uno stage di due giorni, sull’analisi morfometrica delle razze di api presso l’Università di Agraria, con docenti Aulo Manino e Marco Porporato ed un’ultima giornata sulla qualità del miele e sui principi dell’analisi organolettica con Carlo Olivero . A queste giornate di studio si sono aggiunte due visite guidate con l’accompagnamento di Ermanno Giordanengo, la prima presso l’azienda Hobby Farm con visita agli apiari del Sig Rubatto ed una seconda presso la cooperativa Piemonte Miele a Fossano, quindi al laboratorio Floramo di Rocca de Baldi ed infine presso l’azienda di Christian Boetti a Mondovì. Come si vede il lavoro è stato tanto per tutti ma non dubitiamo che sia stata un’occasione di scambio importante dal punto di vista umano e produttivo.

 

 

 


(28 maggio 2010)

 

 

 

Da El Salvador l'Apicoltura femminile
E’ trascorsa una settimana dal Convegno “ Progetto miele” presentato durante la fiera “ Amèl Amél” a Sommariva Bosco.
L’“Associazione Marianella Garcia Villas”, ha investito molto in risorse umane e finanziarie per offrire un tour all’insegna del miele ad una delegazione di donne del Salvador, composta da Isabel Lopez, direttrice di una cooperativa di donne apicoltrici e da Vera Bonilla, agronoma del Movimento salvadoregno della donna, arrivate da El Salvador.
L’inizio della loro trasferta in Europa non era stato incoraggiante: la nube vulcanica islandese ha voluto metterle alla prova, bloccandole per un giorno a Madrid.
Poi gli eventi si sono succeduti ad un ritmo incalzante, con visite presso gli apicoltori locali, che ormai fanno parte attiva del progetto miele: Golosape di Marco Cavarrero di Brossasco, Dario Pozzolo di Bandito di Bra e Nino Casavecchia dell’Associazone “Piedi per Terra” di Riva di Bra, concludendo con uno stage sull’analisi sensoriale del miele a cura di Carlo Olivero presso l’azienda Albero della Vita a San Paolo Solbrito.
Grazie all’Amministrazione Comunale di Sommariva Bosco - in particolare al Sindaco Andrea Pedussia e a Hendrik Strumia che hanno creduto e condiviso il progetto di sviluppo dell’apicoltura in El Salvador dandogli il giusto risalto- il convegno ha visto la partecipazione tra i relatori del Console Generale di Milano Vanessa Hasbun. Un sentito ringraziamento ad Alessandra e Luigina dell’Amministrazione comunale.
Un plauso soprattutto al lungo cammino di solidarietà intrapreso dall’Associazione MGV impegnata nella formazione, sensibilizzazione e ricerca di finanziamenti, affinchè cooperative di donne Salvadoregne, consapevoli dei loro diritti e unite contro la violenza, attraverso la produzione e vendita del miele, migliorino le loro condizioni di vita.
Un ringraziamento a tutte le persone che, a vario titolo, hanno partecipato alle attività dell’associazione Mgv durante i 10 giorni di permanenza di Isabel e Vera.

 

 

 


 

 

(4 maggio 2010)

Amèl'Amél 2010 dal 13 al 16 maggio
Come nelle edizioni precedenti torna Amèl’Amél nel Comune di Sommariva del Bosco. La manifestazione include attività didattico – dimostrative legate al Miele, oltre la presenza di punti vendita di produttori da tutt’Italia.
Comunicato stampa
Programma
Locandina

 

 

 


(23 aprile 2010)

 

 

 

Frutti in fiore 2010
Archiviata con successo a Lagnasco l’ottava mostra mercato nazionale di frutticoltura. Una vera e propria full immersion nel variegato pianeta della frutta, tra natura momenti tecnico-formativi, gastronomia e spettacoli.
Una fiera per presentare e conoscere il meglio della strumentazione tecnologica in ambito frutticolo, ma anche momenti di approfondimento, dimostrazioni e visite guidate nelle maggiori aziende frutticole locali.
Al convegno svolto durante la manifestazione dal titolo: “Frutticoltura ambiente e territorio: un traguardo raggiunto” è stato presentato un accordo che prevede il posizionamento degli alveari nella stagione di fioritura, al fine di favorire l’impollinazione naturale della frutta.
La convivenza delle api con la frutticoltura moderna evidenzia la presenza di un equilibrio biologico che nei frutteti è stato raggiunto grazie all’impegno dei frutticoltori e dell’assistenza tecnica ad usare fitofarmaci di bassissimo impatto ambientale escludendo l’uso di insetticidi e prodotti ad elevata fitotossicità.
Da questo accordo nasce l’opportunità da parte dei frutticoltori di poter ricevere un contributo al 50% inserendo il servizio di impollinazione nel cosiddetto piano operativo.

 


(14 aprile 2010)

Furti alveari
Purtroppo dobbiamo registrare tre casi di furti di alveari in Provincia di Cuneo, nel Comune di Monteu Roero sono spariti n. 12 alveari da 10 telaini; sempre nello stesso Comune sono state rubate n. 17 cassettine da nuclei; mentre nel Comune di Sanfrè dobbiamo registrare il furto di n. 12 alveari da 12 telaini.
Sono state notate nei paraggi un autovettura Passat modello Berlina e un Fiorino bianco furgonato, tutte le situazioni sono state denunciate ai carabinieri i quali intendono intensificare i controlli nelle zone in oggetto, chiunque avesse sospetti in merito è pregato gentilmente di chiamare la Segreteria di Aspromiele di Cuneo.
Si precisa che il reato di abigeato, furto di animali, prevede sanzioni molto severe sino all’arresto della persona.
Il consiglio è quello di adottare sistemi di riconoscimento delle arnie, tipo: marchiatura a fuoco, anche dei rispettivi favi.
Ricordiamo anche agli aspiranti ladri che numerosi apicoltori si sono già dotati di sistemi antifurto di localizzazione satellitare e che quindi la loro maldestra attività sta diventando sempre più pericolosa!!!!!!!


 

 

(20 gennaio 2010)

Incontri con i servizi veterinari
A partire dal mese di febbraio per gli apicoltori della Provincia di Cuneo partirà una serie di incontri con i servizi veterinari delle varie Asl.
A oggi gli incontri programmati sono quelli di Alba e Saluzzo, ma in seguito verrà inviata una lettera agli apicoltori delle altre zone (Cuneo, Fossano, Mondovì) per comunicare il giorno e l’ora della riunione con i rispettivi veterinari.
- 27 gennaio 2010 Saluzzo (sede Coldiretti) - 20.00 – 23.00
- 02 febbraio 2010 Alba (sede Coldiretti) - 20.00 – 23.00

 

 


(20 gennaio 2010)

 

 

Corsi e giornate tematiche dal 2 febbraio 2010
Programma

 

 

 

 

 


| 2009

 


 

(21 novembre 2009)

Convegno: Polline di Montagna: una prospettiva in più per l’apicoltura
Presso la Sala convegni della Camera di Commercio di Cuneo
Saranno presentati Lunedì 30 novembre, presso il Salone d’Onore della Camera di Commercio di Cuneo, i risultati della ricerca sull’apicoltura in alta montagna realizzata da Coldiretti Cuneo ed Aspromiele in collaborazione con Regione Piemonte, Assessorato alla Montagna, Provincia di Cuneo, Comunità montane Valle Varaita e Valle Stura.
Nei mesi di luglio ed agosto nelle due vallate citate si è infatti svolta, grazie alla preziosa collaborazione degli apicoltori locali, una sperimentazione sulla raccolta dei pollini di alta montagna. Il progetto era decisamente innovativo, mai tentato in precedenza, tanto che non vi sono tracce nella bibliografia del settore di lavori analoghi.
Il polline è un prodotto secondario delle api che viene raccolto in pallottoline che le api trasportano sulle zampe posteriori e immagazzinano negli alveari destinandolo alla nutrizione della covata. Può essere raccolto mediante particolari trappole che vengono poste dinanzi all’apertura di volo degli alveari. E’ un alimento con elevato tenore proteico che grazie alla ricchezza in aminoacidi essenziali pare avere elevato pregio dietetico. Il consumo di tale alimento ha subito negli ultimi anni un incremento notevole, soprattutto da quando sono reperibili sul mercato prodotti italiani che risultano molto più gradevoli dei pollini spagnoli o cinesi che sino ad ora erano gli unici commercializzati.
La produzione di polline sulle fioriture primaverili o sul castagno non sono più una rarità, ma nessuno aveva sino ad oggi pensato di estendere la produzione anche alla montagna.
Da questo progetto, invece, nato con l’obiettivo di acquisire nuove conoscenze sulle produzioni alpine, sono emerse fin da subito le potenzialità produttive di questo tipo di polline che si è dimostrato inoltre di altissima qualità dal punto di vista organolettico. La produzione di miele e pollini di montagna potrebbero dunque portare a nuovi e favorevoli sbocchi e ad interessanti risvolti commerciali che possono aprire nuovi orizzonti ai prodotti delle vallate cuneesi.
Questo lavoro svolto nel corso di questo primo anno da Coldiretti ed Aspromiele sarà dunque presentato al pubblico attraverso una trattazione tecnica coadiuvata da filmati che si concluderà con un ricco buffet di specialità di montagna e degustazioni di mieli e di pollini oggetto di studio.
Programma:
Moderatore:
Marcello Cavallo, Dirigente Coldiretti Cuneo
Presentazione dei lavori:
Giacomo Ballari, Vice Presidente Aspromiele
I Saluti di:
Mino Taricco, Assessore regionale all’Agricoltura
Luigi Costa, Assessore provinciale alla Montagna
Le prove sperimentali: Ermanno Giordanengo, Tecnico Aspromiele
Risultati e considerazioni tecniche: Carlo Olivero, Tecnico Aspromiele
Le esperienze degli apicoltori coinvolti nella prova Lidia Agnello e GianLuca Garnero
A conclusione:
Marcello Gatto Presidente provinciale Coldiretti.
Proiezione della puntata “Obiettivo Agricoltura”, sull’attività di ricerca.
A fine lavori verrà offerto a tutti i partecipanti un buffet con miele e polline protagonisti.
Invito
Locandina


 

 

 

(29 novembre 2009)

 

 

Frutta e miele: analogie nella valutazione sensoriale e possibili abbinamenti
Seminario di aggiornameno 2009 a Bra cofinanziato dalla Regione Piemonte
Programma
Scheda di adesione


 

 

 

(2 settembre 2009)

 

Miele: produzione triplicata
Articolo pubblicato su La Stampa sull'ottima annata per il miele in provincia di Cuneo.
Leggi l'articolo

 


(25 agosto 2009)

 

 

 

Contributi per l'apicoltura
scadenza 30/10/2009 . Programma di sviluppo rurale 2007-2013: La Regione Piemonte ha pubblicato il bando per l’ammissione ai finanziamenti previsti dalla Misura 132 “partecipazione degli agricoltori ai sistemi di qualità alimentare” del Programma di Sviluppo Rurale 2007 – 2013.
Potranno presentare domanda di contributo gli imprenditori singoli e associati che aderiscono e partecipano ad uno dei seguenti sistemi di qualità:
Protezione delle indicazioni geografiche (Igp) e delle denominazioni di origine (Dop) dei prodotti agricoli ed alimentari;
Metodo di produzione biologica di prodotti agricoli e indicazioni di tale metodo sui prodotti agricoli e sulle derrate alimentari;
Organizzazione Comune del Mercato Vitivinicolo. Vini di qualità prodotti in regioni determinate Vqprd. Il bando riporta esattamente nello specifico tutte le varie produzioni iscritte negli elenchi.
I beneficiari (sia singoli che associati) devono avere i requisiti di Iap secondo quanto riportato dal D.Lgs 99 del 29 marzo 2004. Le società cooperative devono essere titolari di partita Iva, iscritte all’Albo delle società cooperative di lavoro agricolo, di trasformazione di prodotti agricoli propri o conferiti dai soci e/o di allevamento. Inoltre devono essere in possesso di qualifica di imprenditore agricolo professionale oppure imprenditore agricolo ai sensi dell’articolo 2135 del codice civile.
Il sostegno viene erogato in base ai costi di certificazione realmente sostenuti per la partecipazione ai sistemi di qualità (importo pari al 100%) fino ad un importo massimo concedibile di 3.000,00 euro all’anno per impresa agricola e per un periodo massimo di cinque anni. Le imprese richiedenti per essere ammesse a presentare domanda di aiuto devono comunque impegnarsi a non richiedere/ottenere altre agevolazioni pubbliche per i costi di certificazione oggetto del presente bando e a mantenere l’adesione al sistema/sistemi di qualità per i quali l’aiuto è stato concesso per un minimo di tre anni consecutivi dall’anno di presentazione della domanda di aiuto.
L’importo minimo concedibile è di 40,00 euro. La spesa ammessa equivale all’importo dei costi fissi sostenuti dall’impresa agricola nel periodo dal 1 gennaio al 31 dicembre di ogni anno nei confronti dell’organismo di certificazione per l’accesso e la partecipazione al sistema di qualità.
Sono ammissibili le spese per le attività di certificazione svolte nell’anno successivo alla data di presentazione della domanda. Solo per il 2009, anno di attivazione della misura, sono ammissibili le spese per le attività di certificazione sostenute dal 1 gennaio 2009. I costi sono quelli relativi all’assoggettamento agli specifici piani di controllo sulla filiera previsti per il conseguimento dei requisiti di conformità e/o certificazione del metodo o del disciplinare di produzione e quindi: costo per l’iscrizione al sistema di controllo, costo per la quota annua fissa per l’attività di certificazione, costo per la quota annua variabile per l’attività di certificazione, costo per le analisi richieste formalmente dall’organismo di controllo, costo per le verifiche ispettive aggiuntive. Non è ammissibile l’IVA tranne quella non recuperabile.
La presentazione delle domande di aiuto, in maniera informatizzata ed in forma cartacea, è possibile in ogni momento dell’anno; tuttavia, per essere inserite nella graduatoria relativa alla concessione dei contributi relativi ad una determinata annualità le domande devono pervenire in forma cartacea entro il 31 dicembre dell’anno precedente.
Solamente per il 2009 – anno di attivazione – le domande di aiuto devono pervenire:
Per l’anno di Competenza 2009: a decorrere dal giorno successivo alla pubblicazione sul Burp (bando ad oggi già pubblicato) con trasmissione telematica entro il 15 luglio 2009 alle ore 24, seguita dalla presentazione cartacea entro il 20 luglio 2009 alle ore 12.
Per l’anno di Competenza 2010: dal 1 ottobre al 31 dicembre 2009 con trasmissione telematica entro il 23 dicembre 2009 seguita dalla presentazione cartacea entro il 31 dicembre 2009 alle ore 12.
Per gli anni successivi 2011, 2012, 2013 le domande di aiuto devono pervenire dal 1 gennaio al 31 dicembre dell’anno precedente a quello di competenza e comunque secondo le precise indicazioni segnalate nei successi bandi. Come di consueto le domande di accesso alla Misura 132 dovranno essere predisposte e presentate utilizzando gli appositi servizi on-line integrati nel sistema informativo agricolo piemontese (Siap). La presentazione di una domanda di aiuto comporta la presenza o l’attivazione di una posizione nell’Anagrafe Agricola del Piemonte.
La copia cartacea della domanda, debitamente sottoscritta e accompagnata dalla fotocopia del documento di identità dovrà essere spedita all’Ufficio Agricoltura della Provincia competente unitamente al preventivo di spesa predisposto dall’Organismo di certificazione prescelto o espressamente individuato per il sistema di qualità. Per la sola annualità 2009 è ammessa anche la presentazione delle fatture, qualora siano già state emesse, in alternativa al preventivo.
Anche per tale misura verrà redatta una specifica graduatoria attraverso l’assegnazione di punteggi:
- priorità territoriali: si applicano prendendo in considerazione la localizzazione dell’impresa;
- priorità tra sistemi di qualità
- priorità sulla base dell’ammissione in graduatoria nel bando dell’anno precedente (applicabile dall’anno 2010 – secondo anno di attuazione).
Come per altre misure del Psr in fase di compilazione delle domande la procedura informatica di compilazione richiederà al compilatore l’inserimento di elementi corrispondenti alle varie voci che danno luogo alle priorità. Le domande entreranno in graduatoria sulla base di tale punteggio. Di seguito la Direzione Regionale Agricoltura provvederà, secondo la copertura finanziaria disponibile, a comunicare la parte utile della graduatoria alle Province che procederanno all’istruttoria in ordine di posizione in graduatoria. In tale fase di istruttoria le Province provvederanno a definire l’ammissibilità delle domande, a definire i rispettivi importi nonché a rideterminare il punteggio di priorità spettante alle singole domande istruite positivamente e ad inserire nuovamente le domande in graduatoria sulla base del punteggio rideterminato. La rideterminazione del punteggio potrà avvenire solo in diminuzione.
A domanda accolta è prevista anche una domanda di pagamento per l’erogazione del contributo. Tale domanda di pagamento relativa ai costi di certificazione sostenuti deve pervenire entro il 31 marzo dell’anno successivo a quello di competenza, in maniera informatizzata e successivamente in forma cartacea presentata o spedita a mezzo raccomandata all’Ufficio Agricoltura della Provincia competente per territorio. La domanda cartacea dovrà essere corredata da: copia delle fatture o altro documento valido attestanti sia l’ammontare sia la natura dei costi relativi all’anno di competenza, l’importo della spesa con distinzione dell’IVA, i dati fiscali di chi l’ha emessa, fotocopia del documento di identità, copia della documentazione attestante l’avvenuto pagamento, dichiarazione che per ciascuna fattura non sono state ricevute note di credito, eventuale documentazione rilasciata dalla struttura di controllo riguardante situazioni di irregolarità (qualora risulti una situazione di irregolarità grave si procederà alla revoca del contributo), dichiarazione sul fatturato conseguito nell’anno di competenza distinto per categoria di prodotto.
Il Bando


 

 

 

(29 luglio 2009)

 

 

Incontro tecnico
Aspromiele, sezione di Cuneo e Coldiretti organizzano un incontro tecnico per la sera di lunedì 3 agosto 2009 alle ore 21,00
presso la sede della Coldiretti di Saluzzo, in Via Marconi, 2
Programma della serata:
Analisi dell’attuale situazione sanitaria delle Api;
Valutazione dei livelli d’infestazione della varroa – estate 2009;
Lotta alla varroa e trattamenti estivi.
L'incontro sarà tenuto dall’apicoltore professionista e tecnico Aspromiele Riccardo Polide.
Programma

 

 


 

(3 luglio 2009)

30° Fiera Regionale del Miele e delle Attrezzature Apistiche
Montezemolo (CN) 3-5 luglio 2009
Programma
Nell’ambito della manifestazione Aspromiele organizza l’annuale momento di aggiornamento in apicoltura.

 

 


 

(22 giugno 2009)

Seminario di aggiornamento in analisi sensoriale del miele
Montezemolo (CN) - 4 luglio 2009
Sede: Centro Polifunzionale
Invito
Programma

 

 


 

(11 aprile 2009)

Inaugurazione Parco Culturale “I ragazzi e le api"
9 maggio 2009 - Monteu Roero (CN)

 

 

 


 

 

(2 marzo 2009)

Apistoria - Convegno internazionale sul mondo del miele
14-15 marzo 2009 - Montà d'Alba (CN)
Programma

 

 


 

(16 febbraio 2009)

Contributo per il ripopolamento del patrimonio apistico
In considerazione dei recenti spopolamenti degli alveari si è deciso di finanziare, con un bando provinciale, l’acquisto di api regine, nuclei e pacchi d’ape.
Possono presentare domanda gli apicoltori singoli o associati in regola con la denuncia di possesso alveari, dotati di partita Iva alla data di presentazione della domanda e di iscrizione al registro delle imprese della Camera di Commercio, che conducano almeno 50 alveari e che abbiano costituito il fascicolo aziendale presso un Caa con regolare mandato. I beneficiari devono inoltre disporre di locali di smielatura in regola con le norme igienico-sanitarie.
Le domande possono essere presentate alla Provincia di Cuneo, Area Funzionale Agricoltura, Settore Agricoltura Corso Nizza, 21 12100 Cuneo, utilizzando il modello predisposto da Agea con codice a barre (scaricabile dal sito del Sian, al seguente indirizzo: http://www.sian.it/downmoduli/) completato con la documentazione richiesta nel bando e con le dichiarazioni utili per l’assegnazione del punteggio.
Ulteriori informazioni inerenti i criteri di priorità per la valutazione delle istanze e gli importi minimi e massimi ammissibili sono dettagliati nel bando allegato.
Il bando scadrà in data
16-03-09
Il bando


 

 

 

(5 febbraio 2009)

 

Presentazione del dvd della “Strada del Miele del Roero”
Venerdì 20 febbraio 2009 ore 21,00 a Bra (CN) sala Auditorium della Cassa di Risparmio, in Via Principe di Piemonte, 12
Comunicato stampa
Locandina


(22 gennaio 2009)

 

 

Corso d’apicoltura per principianti a Cuneo
dal 21 gennaio al 7 marzo 2009
Programma
Corso d'approfondimento in apicoltura ad Alba (CN)
dal 13 gennaio al 7 marzo 2009 -
Programma
Corso d'approfondimento in apicoltura a Saluzzo (CN)
dal 28 gennaio al 7 marzo 2009
Programma
Giornate tematiche Fossano frazione di Cussanio (CN)
7, 21 e 28 febbraio 2009
Programma

 

 


| 2008

 


(18 novembre 2008)

 

 

 

Aggiornamenti per assaggiatori iscritti all’Albo
(aperti, secondo disponibilità, a persone che abbiano seguito almeno un corso di primo livello) A Bra (CN) il 30 novembre 2008.
Per informazioni: Aspromiele, sede di Cuneo Tel. 0171-447487
e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Programma
Scheda iscrizione

 

 


(4 luglio 2008)

Fiera del miele - XXIX Mostra mercato dell'apicoltura 4/6 luglio 2008 - Montezemolo (CN)
Programma
Locandina


 

 

 

(4 luglio 2008)

 

 

Novità e strategie di lotta alla varroa
Sabato 12 luglio, a Fossano Frazione Cussanio alle ore 9,00
Presso la sala convegni della Cooperativa Piemonte Miele.

 

 

 


 

 

(4 luglio 2008)

La stagione apistica è stata sinora una delle peggiori a memoria di apicoltore. Prima le morie invernali, poi gli avvelenamenti alla semina del mais, quindi le piogge insistenti. Raccolti molto scarsi o quasi nulli e in molti casi si è dovuto ricorrere a nutrizioni di soccorso.
Se non esistono rimedi contro il clima avverso, molto invece si può fare per evitare che in futuro si verifichino ancora stragi di api. Come avrete certamente appreso anche dai mass media, le morie delle api in concomitanza della semina del mais sono da attribuire alla nube tossica che si forma durante le operazioni di interramento del sene con le seminatrici pneumatiche. Quantitativi infinitesimali di insetticidi usati nella concia del seme sono sufficienti ad avvelenare le api che anche solo lo respirano e probabilmente le morie si protraggono poi quando le api bottinano sui campi inquinati dalla nube tossica.
L’allarme lanciato dagli apicoltori e dalla nostra associazione è stato raccolto dalla Coldiretti che ha richiesto l’immediata formazione di un tavolo di lavoro regionale che riunitosi con urgenza ha poi sollecitato l’intervento del ministero allo studio del problema. Una delegazione di apicoltori ha manifestato a Roma affiancata da movimenti ambientalisti ma ad oggi non sono ancora stati presi provvedimenti per la sospensione cautelativa nell’utilizzo degli insetticidi neonicotinoidi che si sono rivelati così tossici per le api. Sono già state avviate prove sperimentali per individuare e dimostrare le modalità degli avvelenamenti.
La Coldiretti di Cuneo ha riunito tutti i tecnici 4A dei diversi settori agricoli ed i tecnici Aspromiele per studiare insieme ogni possibile problematica riguardante le api con l’uso di prodotti insetticidi. Ogni bollettino dove si farà riferimento all’uso di tali prodotti sarà d’ora in poi preventivamente esaminato per evitare il più possibile che tali interventi possano essere nocivi per le nostre api. E’ fondamentale la presa di coscienza e il lavoro serio di tutti.

 

 

 


 

 

(5 febbraio 2008)

Corsi e Giornate tematiche 2008
Programma

 

 

 


 

 

| 2007


(5 dicembre 2007)

 

Corso di apicoltura di base a Bra
dal 6 dicembre 2007 al 24 gennaio 2008
Programma


 

 

 

(17 novembre 2007)

 

 

Seminario aggiornamento iscritti Albo Esperti Analisi Sensoriale del Miele
Bra, 1° dicembre 2007
Programma

 

 

 


(15 novembre 2007)

 

 

 

Alveari rubati a Saluzzo
Ritrovati gli alveari rubati nella zona di Saluzzo (CN). Tale materiale è stato fin dall’estate sottoposto a sequestro giudiziario e solo negli ultimi giorni gli apicoltori legittimi proprietari hanno potuto riprendere possesso di questo materiale, purtroppo ormai in stato disastroso.
Chiaramente le api, non essendo state controllate da alcuno, di fatto non esistevano più.

 

 

 


 

 

(7 novembre 2007)

Censimento apistico obbligatorio
Il modulo di denuncia


 

 

 

(21 marzo 2007)

 

 

Peste europea a Cuneo
Si segnalano numerosi casi di peste europea in provincia di Cuneo, legati probabilmente a uno sviluppo precocissimo delle famiglie.
I problemi si presentano soprattutto nelle famiglie che già a inizio febbraio presentavano una popolazione elevata e una deposizione troppo estesa per la stagione.
La successiva mortalità delle bottinatrici (invernali) ha quindi creato squilibri nella popolazione e carenze di polline per l’alimentazione delle larve.
La carenza di polline potrebbe anche derivare dall’eccessiva aridità.

 

 

 


(19 febbraio 2007)

 

 

 

Corsi per apicoltori
dal 5 febbraio al 13 marzo
Programma

 

 

 


 

 

(17 gennaio 2007)

Contributi per l'apicoltura
L'articolo 6 della L.R. 20 del 03/08/98 prevede la possibilità di finanziare, tramite contributi in conto capitale, le seguenti iniziative:
- Costruzione, ristrutturazione e ammodernamento, anche al fine dell'adeguamento igienico-sanitario, delle strutture aziendali di lavorazione dei prodotti dell'alveare
- Acquisto di macchine ed attrezzature apistiche
Possono presentare domanda i Produttori Apistici (operatori professionali) singoli od associati o gli apicoltori amatoriali che si impegnino, entro un anno, a diventare Produttori Apistici ( è richiesta quindi l’iscrizione alla Camera di Commercio).
L'accesso al finanziamento è limitato alle aziende che siano in regola con le norme sanitarie e le cui istanze prevedano una spesa ammissibile non inferiore a 3.000 euro.
La scadenza per la presentazione delle domande è il 30-03 07.
Alle domande finanziabili verranno applicate le seguenti priorità:
- Alle aziende condotte da apicoltori Produttori Apistici;
- In relazione alla zona altimetrica:
aziende il cui locale di smielatura è ubicato in zona di montagna
aziende il cui locale di smielatura è ubicato in zona di collina
aziende il cui locale di smielatura è ubicato in zona di pianura;
- In subordine, sarà riconosciuta la priorità in base al numero di alveari posseduti e denunciati ed in base al fatturato dimostrabile;
- Nell'ambito delle suddette fasce altimetriche, la precedenza al finanziamento andrà alle aziende condotte con le tecniche di apicoltura biologica;
- A parità di condizioni, se necessario, si terrà conto della data di presentazione della domanda e, successivamente, del numero di protocollo.
Le domande di aziende che hanno ottenuto un finanziamento, per la stessa misura, nel precedente periodo (2006) saranno poste in coda alla graduatoria.
L'entità del contributo varia dal 30 al 50% a seconda delle iniziative e dell'ubicazione aziendale.
Lotta alla varroasi e razionalizzazione del nomadismo
L'articolo 1 del Reg. CE 797/04 del 26/04/04 prevede di finanziare iniziative aventi per oggetto:
- Lotta alla varroasi tramite l'acquisto di arnie con fondo a rete (numero min 25 e max 100 arnie)
- Razionalizzazione del nomadismo tramite:
- Acquisto di arnie
- acquisto di macchine ed attrezzature per la movimentazione delle arnie (il richiedente deve gestire con la tecnica del nomadismo almeno 52 alveari).
Possono presentare domanda i Produttori Apistici (operatori professionali) singoli od associati o gli apicoltori amatoriali che si impegnino, entro un anno, a diventare Produttori Apistici ( è richiesta quindi l’iscrizione alla Camera di Commercio).
Alle domande finanziabili, presentate secondo la modulistica scaricabile in parte dall'apposita sezione del sito provinciale in parte dal sito http://www.sian.it/portale-sian/attivaservizio.jsp?sid=166&pid=10&servizio=Scarico+Moduli. I termini per la presentazione delle domande sono dal 15 dicembre 2006 al 15 febbraio 2007.
Sono applicate le seguenti priorità:
- In relazione alla zona altimetrica in cui viene effettuato l'investimento, secondo il seguente ordine: montagna, collina, pianura.
- In subordine, la precedenza va alle aziende condotte con le tecniche di apicoltura biologica,
- A parità di condizioni si tiene conto della data di presentazione della domanda.
I contributi possono essere erogati solo ad aziende che utilizzano locali di smielatura in regola con le norme igienico-sanitarie.
Le attrezzature, nuove di fabbrica, devono essere acquistate dopo la presentazione della domanda.
Le domande di aziende che hanno ottenuto analogo finanziamento nel precedente periodo (anno 2005-2006) sono poste in coda alla graduatoria.

 


| 2006


(14 novembre 2006)

Incontri di fine anno
Sono previsti una serie di incontri per provvedere al censimento degli alveari e alla raccolte delle adesioni ad Aspromiele.
Cuneo: Martedì 24 ottobre 2006 ore 20.30 presso la sede Coldiretti Cuneo piazza Foro Boario, 18
Alba : Martedì 7 novembre 2006 ore 20,30 presso la sede Coldiretti di Alba in corso Matteotti, 7
Mondovì: Mercoledì 8 novembre 2006 ore 20,30 presso la sede Coldiretti di Mondovì in via Biglia, 6
Ceva: Martedì 14 novembre 2006 ore 20,30 presso la sede Coldiretti di Ceva in piazza Cappuccini
Saluzzo: Martedì 21 novembre 2006 ore 20,30 presso la sede Coldiretti di Saluzzo in Via Marconi, 2/G
Fossano: Martedì 28 novembre 2006 ore 20,30 presso la sede Coldiretti di Fossano in via Foro Boario, 3
A tali riunioni saranno presenti anche i veterinari che provvederanno alla distribuzione dei libretti di apiario (per chi non li possiede) e, in alcune riunioni, anche il rappresentante della provincia che cercherà di sensibilizzare riguardo alla necessità del censimento.

 

 


(8 marzo 2006)

 

 

Corsi Apicoltura
Programma

 

 


(14 gennaio 2006)

 

 

Corso Apicoltura a Fossano
Il 25 febbraio e 11 marzo, organizzato da Piemonte Miele.
Programma


 

 

(3 gennaio 2006)

 

Contributi per l'apicoltura
Costruzione, ristrutturazione e ammodernamento locali ed acquisto attrezzature. Allevamento e selezione di api regine; scadenza per la presentazione delle domande 28 febbraio 2006
L.R. 20/98: L'articolo 6 del 03.08.98 prevede la possibilità di finanziare, tramite contributi in conto capitale, le seguenti iniziative:
Costruzione, ristrutturazione e ammodernamento, anche al fine dell'adeguamento igienico-sanitario, delle strutture aziendali di lavorazione dei prodotti dell'alveare
Acquisto di macchine ed attrezzature apistiche
Allevamento e selezione di api regine
Possono presentare domanda i Produttori Apistici (cioè gli operatori professionali) singoli od associati o gli apicoltori amatoriali che si impegnino, entro un anno, a diventare Produttori Apistici.
L'accesso al finanziamento è limitato alle aziende che, alla realizzazione degli interventi proposti, siano in regola con le norme sanitarie e le cui istanze prevedano una spesa ammissibile non inferiore a 2.000 euro.
Alle domande finanziabili verranno applicate le seguenti priorità:
In relazione alla zona altimetrica:
aziende il cui centro aziendale (inteso come sede dei locali di smielatura) è ubicato in zona di montagna
aziende il cui centro aziendale è ubicato in zona di collina
aziende il cui centro aziendale è ubicato in zona di pianura;
In subordine, sarà riconosciuta la priorità in base al numero di alveari posseduti e denunciati ed in base al fatturato dimostrabile;
Nell'ambito delle suddette fasce altimetriche, la precedenza al finanziamento andrà alle aziende condotte con le tecniche di apicoltura biologica;
A parità di condizioni, se necessario, si terrà conto della data di presentazione della domanda e, successivamente, del numero di protocollo.
Le domande di aziende che hanno ottenuto un finanziamento, per la stessa misura, nel precedente periodo (2004) saranno poste in coda alla graduatoria.
La domanda può essere presentata, (modello di domanda, mod. di autorizzazione dei proprietari per le strutture in affitto, fac simile di planimetria), fino al 28 febbraio 2006.
L'entità del contributo varia dal 30 al 50% a seconda delle iniziative e dell'ubicazione aziendale.
Lotta alla varroasi e razionalizzazione del nomadismo
(termini per la presentazione delle domande: dal 15 dicembre 2005 al 15 febbraio 2006)
Reg. CE 797/04: L'atricolo 1 prevede di finanziare iniziative aventi per oggetto:
Lotta alla varroasi tramite l'acquisto di arnie con fondo a rete (misura B3)
Razionalizzazione del nomadismo tramite:
Acquisto di arnie (misura C2.1)
Acquisto di macchine ed attrezzature per la movimentazione delle arnie (misura C2.2)

 

Pier Giuseppe Abrate

 

 


| 2005



(17 dicembre 2005)

 

Costituita l'associazione "Strada del miele del Roero"
Venerdì 14 ottobre 2005 si è costituita ufficialmente, con atto notarile, l'Associazione "Strada del Miele del Roero".
Dal progetto, nato nel 2003 con l'idea di promuovere il prodotto miele cercando le sue radici di territorio, di storia, di tradizioni e di lavoro umano, si è giunti, in due anni, alla realizzazione di un percorso che tocca tredici comuni dei Roeri seguendo principalmente lo spettacolare scenario delle Rocche dei Roeri. Dopo il posizionamento di pannelli tematici in tutti i Comuni, l'organizzazione di corse in bici e mountain-bike, di degustazioni guidate alla scoperta del miele, manifestazioni in piazza e mercatini, cene e pranzi con il miele protagonista, era atteso il passo ufficiale costitutivo dell'Associazione con il coinvolgimento di tutti coloro che operano per la valorizzazione del prodotto e del territorio.
Oltre agli sponsor istituzionali già impegnati nel progetto, Regione Piemonte, Camera di Commercio di Cuneo, Provincia, Coldiretti Cuneo, Fondazione Cassa di Risparmio di Bra, i tredici Comuni della Strada, l'Ente turismo di Alba, l'Ecomuseo delle Rocche del Roero, sta crescendo il gruppo degli apicoltori, degli albergatori dei ristoratori e di tutti coloro che vogliono abbracciare il progetto. La Sede dell'Associazione è stata posta a Bra, presso l'ufficio zona Coldiretti in via A. Mathis, 3.
Alla firma dello statuto è stato costituito il primo Consiglio Direttivo dell'Associazione con il compito di redigere un primo regolamento e di preparare l'Assemblea dei Soci.
Presidente dell'Associazione è Pier Giuseppe Abrate, apicoltore professionista di Bra, responsabile per la Provincia di Cuneo dell'Associazione regionale Aspromiele.
Vice-Presidente è Claudio Cauda, Vicepresidente dell'Associazione Italiana degli apicoltori professionisti e soprattutto ideatore ed anima del progetto, conduttore insieme al fratello Ferdinando di un'azienda apistica a Montà d'Alba.
Completano il Consiglio Direttivo, Gianni Messa apicoltore di Pocapaglia, Ugo Cauda apicoltore di Montà d'Alba e Carlo Olivero, tecnico Coldiretti, esperto in analisi sensoriale del miele che segue il progetto per Aspromiele Piemonte.
Fonte: Pier Giuseppe Abrate

 

Zona di Cuneo Recapiti - Tecnici

Presso Coldiretti
di Cuneo
 
P.zza Foro Boario 16
12100 Cuneo
 
 
Lunedì, martedì, giovedì e venerdì, dalle 8,30 alle 13,30 in Piazza Foro Boario, 16 a Cuneo
h. 08:30 - 13:30
 
 
Tel. 0171 693689
Fax 0171 693689
Cell: 3407549432

Presso Cooperativa
Piemonte Miele
 
Fraz. Cussanio
Fossano (CN) 
Venerdì mattina
h. 09:00 - 12:30
Martedì pomeriggio dalle h. 14.40 - 17.00
 
 
Alba, presso Coldiretti C.so Matteotti, 7
ogni 1° martedì del mese 
h. 18.00 - 20.00
 
 

Cell. 3407549432