Archivio

Contributi e bandi Vercelli


| 2010


(14 aprile 2010)

Domanda di contributo ai sensi della L. R. 20/98
Beneficiari: Apicoltori produttori apistici singoli o associati residenti in Provincia di Vercelli in possesso di P.Iva attinente il campo agricolo, iscritti alla Cciaa come impresa agricola e/o apistica che abbiano costituito il fascicolo aziendale presso un Centro di Assistenza Agricola (Caa) e in regola con il censimento apistico 2009.
Per le forme associative l’attività apistica deve essere l’attività economica prevalente; tale condizione deve risultare dall’atto costitutivo.
Apicoltori amatoriali che intendono acquisire tutti i requisiti dell’apicoltore produttore apistico entro un anno dalla data di collaudo delle opere o degli acquisti e che si impegnino per almeno cinque anni a proseguire l’attività di produttore apistico.
Interventi finanziabili:
Lettera b):
Acquisto di macchinari e attrezzature per la lavorazione e la commercializzazione dei prodotti degli alveari, nonché delle attrezzature specifiche per i trattamenti sanitari dell’alveare.
Acquisto di arnie e loro componenti (telaini, tetti, melari, ecc.).
Il numero delle arnie acquistabile non potrà superare il numero totale preposseduto nell’anno 2009.
Lettera a) e d):
Costruzione, ristrutturazione e ammodernamento delle strutture aziendali di lavorazione e conservazione della produzione degli alveari (compresi punti vendita e locali di stoccaggio di prodotti o degli alveari).
Adeguamento alle norme igienico-sanitarie dei locali di lavorazione dei prodotti dell’alveare.
Potranno essere ammessi anche i lavori in economia, cioè quelli realizzati direttamente dall’apicoltore, riferiti a interventi modesti che non richiedano particolari competenze tecniche o che riguardino impianti elettrici, termoidraulici ecc..
Lettera l):
Ogni altra iniziativa utile allo sviluppo e all’incremento quali-quantitativo dell’apicoltura e dei suoi prodotti. E’ consentito l’acquisto di veicoli con le caratteristiche sotto riportate, l’acquisto di attrezzature per nomadismo e di gestione aziendale:
a)Autoveicoli a due assi per il trasporto di arnie da nomadismo o per il trasporto e commercio dei prodotti dell’alveare. Sono da intendersi oggetti di finanziamento gli autoveicoli immatricolati solo come autocarri e non a uso promiscuo, con finiture non di lusso, con portata minima di 15 q.li con due o tre posti a seconda della tipologia di mezzo (cassonati, furgonati senza vetratura laterale o similari).
b)Autoveicoli a quattro ruote motrici purchè immatricolati come autocarri o ricadenti nella tipologia delle trattrici agricole dotate di cassone posteriore, con un numero massimo di tre posti. In tal caso il beneficiario deve dimostrare a richiesta dell’ufficio istruttore che le arnie vengano deposte in località tali da giustificare l’utilizzo di tali mezzi.
c)Acquisto di attrezzature per l’esercizio della pratica del nomadismo (motocariole supporti di carico e scarico, pedane, muletti, gru o altri dispositivi che consentano il carico /scarico delle arnie dai mezzi di trasporto).
d)Acquisto di attrezzature e servizi per la gestione aziendale (attrezzature informatiche hardware finalizzate all’attività apistica, software gestionali, realizzazione di siti web ecc.).
Tipo di finanziamento: Gli aiuti vengono corrisposti sotto forma di contributi in conto capitale calcolati in percentuale
sulla spesa ammessa: 40% in zone montane, 30% nelle altre zone.
Spesa ammessa minima:
Lettera a) € 5.000,00 (cinquemila)
Lettera d) € 3.000,00 (tremila)
Lettera b) € 1.000,00 (mille)
Lettera l) € 1.000,00 (mille)
Spesa ammessa massima:
Lettera a) € 30.000,00 (trentamila)
Lettera d) € 20.000,00 (ventimila)
Lettera b) € 20.000,00 (ventimila)
Lettera l) € 30.000,00 (trentamila)
Le spese massima e minima sono da intendersi IVA esclusa.
Indipendentemente dal tipo di intervento richiesto il totale della spesa ammessa non potrà comunque superare la soglia massima di 30.000 €.
Esclusioni:
– Acquisto di macchine, attrezzature e macchinari usati.
– Opere realizzate o iniziate prima della presentazione della domanda di contributo.
– Acquisti avvenuti in data anteriore alla presentazione della domanda di contributo, rilevabile dalla data di fatturazione.
– IVA, imposte e tasse.
Tipologie di investimento non previste dal bando.
Manutenzione e riparazione di macchinari e attrezzature.
Programmi informatici usati o duplicati o privi della necessaria licenza d’uso prevista per legge.
Informazioni al 0161.597.673 0161.597.769 348.3676195 oppure alle mail: falzetti@provincia.vercelli.it noto@provincia.vercelli.it
Scadenza: La domanda di finanziamento scade il 3 maggio 2010


| 2007


(22 gennaio 2007)

Aperto il bando per i finanziamenti per arnie e attrezzature da nomadismo. Termine di presentazione delle domande 15 febbraio 2007.


| 2006



(7 febbraio 2006)

Domande di contributi ai sensi del Reg. Ce 797/04

La Provincia di Vercelli ha comunicato che sono aperti i termini per la presentazione delle domande sul Reg. Ce 797. Le domande devono essere presentate entro le ore 12 del 10 marzo 2006 sull’apposita modulistica.