Archivio

Primi apicidi su vite

avvelenamenti-cuneo-3-2011

(01 giugno 2011)

avvelenamenti-cuneo-3-2011Venerdì 27 maggio in una importante azienda apistica di Dogliani si sono manifestati, nell’apiario posto nelle immediate vicinanze del centro aziendale, i primi sintomi di avvelenamento di api.
L’azienda in quel momento era monitorata da Aspromiele nell’ambito di un programma regionale che prevedeva un prelievo quotidiano del polline per registrare l’andamento della fioritura della vite; erano presenti anche due trappole under-basket per la raccolta di eventuali bottinatrici morte. L’azienda si trova infatti in una zona vitivinicola importante e già nel 2006 aveva subito un forte avvelenamento per trattamento su vite con insetticidi, trattamento obbligatorio per controllare Scaphoideus titanus, l’insetto responsabile della diffusione della flavescenza dorata.

Lunedì 30 erano presenti in azienda tecnici di Aspromiele, di Coldiretti, della Cantina di Clavesana e funzionari dell’Osservatorio Regionale delle malattie delle piante. I sintomi dell’avvelenamento erano purtroppo evidenti con migliaia di api morte e agonizzanti. La sintomatologia delle morie, del tutto simile a quella verificatasi nel 2006, fa presupporre un trattamento con insetticida a base di neonicotinoidi; trattamento che sarebbe stato eseguito al di fuori dei tempi consigliati ed in piena fioritura della vite. L’errore, anche di un solo viticoltore, può provocare danni ingentissimi. Sono in corso accertamenti per certificare l’origine del problema. Aspromiele ha provveduto ad allertare le autorità competenti.
avvelenamenti-cuneo-1-2011

avvelenamenti-cuneo-5-2011

avvelenamenti-cuneo-2-2011