Archivio

Contributi e bandi Biella


| 2006


(20 dicembre 2006)

Domande di contributi ai sensi della L. R. 20/98 e del Reg. Ce 797/04 sull’apicoltura
Si comunica che sono stati aperti i bandi per la richiesta di contributi in provincia di Biella. Scadono il 15 febbraio 2007

L. R. 20/98
Al fine di sostenere e sviluppare l’apicoltura piemontese, la Legge Regionale 20/98 all’art. 6, prevede la concessione di contributi in conto capitale per la realizzazione delle seguenti attività e iniziative:
a) costruzione, ristrutturazione e ammodernamento delle strutture aziendali di lavorazione e conservazione della produzione degli alveari;
b) acquisto di macchine ed attrezzature per la lavorazione e la commercializzazione dei prodotti degli alveari, acquisto o ammodernamento degli apiari;
d) adeguamento alle norme igienico-sanitarie dei locali di lavorazione dei prodotti dell’alveare.

Reg. Ce 797/04
Il Reg. Ce 797/04 prevede di finanziare iniziative aventi per oggetto: la lotta alla varroa tramite l’acquisto di arnie con fondo a rete (Misura B3); la razionalizzazione del nomadismo, grazie all’acquisto di macchine ed attrezzature per la movimentazione delle arnie (Misura C2.2).

 


(8 gennaio 2006)

Domande di contributi ai sensi del Reg. Ce 797/04 e della L. R. 20/98
Con delibera della Giunta Provinciale sono stati aperti i bandi relativi alle domande di contributo ai sensi del Reg. Ce 797/04 e della L. R. 20/98 sull’apicoltura. Sono finanziabili le seguenti iniziative:

Reg. CE 797/04
Sono aperti i bandi relativi alla Azione B3 (acquisto arnie con fondo a rete) e Azione C2 (attrezzature per il nomadismo). Le domande di contributo dovranno essere presentate entro il 15 febbraio 2006.


L. R. 20/98
Sono aperti i bandi relativi a:
– interventi di l’acquisto di macchine e attrezzature per la lavorazione dei prodotti degli alveari
– acquisto o ammodernamento degli apiari.
Da quest’anno i moduli di domanda di finanziamento ai sensi del Reg. 797/04 sono identificati da un numero di domanda e da un codice a barre univoco. E’ pertanto necessario che le domande siano presentate unicamente sui moduli rilasciati dagli uffici preposti presso gli Assessorati Agricoltura della provincia. Per maggiori informazioni potete contattare il vostro tecnico di zona.