Eventi Notizie Varie

Confronto aperto con le Istituzioni

(08 marzo 2024)

Ieri il Museo dell’Apicoltura di Novi Ligure (AL) ha ospitato un proficuo confronto tra le Istituzioni regionali e il settore apistico.

L’Assessore Marco Protopapa ha diretto i lavori, sottolineando l’importate attenzione che negli ultimi anni la Regione Piemonte ha rivolto all’apicoltura.

Il Presidente di Aspromiele, Enrico Laguzzi, a nome della più rappresentativa associazione apistica piemontese, ha ringraziato l’Assessore per la crescente attenzione rivolta al settore, chiedendo alle Istituzioni uno sforzo ancora maggiore volto al sostegno (indispensabile) degli apicoltori che sono soffocati da un mercato drogato da “pseudo miele” di origine extra Ue e da costi produttivi ed energetici in continuo aumento.

Francesco Panella, direttore della Rivista l’apis, ha ribadito l’utilità per il settore delle politiche comunitarie del Green Deal (ecoschemi impollinatori, rotazione colturale, pesticidi…).

A tal proposito il dott. Gianfranco Latino ha riassunto le varie tappe che hanno segnato il percorso della politica comune europea, arrivato oggi alla volontà di ridurre e catturare la C02, una delle responsabili della crisi climatica che colpisce duramente anche l’apicoltura.

Riguardo Aca18, il dott. Rodolfo Marliani ha aggiornato la platea sulle nuove domande e sui pagamenti delle vecchie domande (di cui una parte sta per arrivare alle aziende apistiche).

Giacomo Ballari ha parlato dell’impegno della Fondazione Agrion per una sinergia tra la ricerca in agricoltura e la tutela di api e impollinatori.

Piergiuseppe Abrate ha presentato la PiemonteMiele, un vitale progetto cooperativo apistico nato tanti anni fa.