Aspromiele

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME VERBANO/CUSIO/OSSOLA

Verbania

 


 2017


(27 febbraio 2017)

Corso di avvicinamento all'analisi sensoriale del miele a Ghiffa (VB)

Domenica 26 marzo dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 18:00 in C.so Risorgimento 22 a Ghiffa (VB) si svolgerà un corso di avvicinamento all'analisi sensoriale del miele.
Il corso è riservato ai soci Aspromiele è ha un costo di parteciapzione di 10 euro (corso in parte finanziato dal Reg. Ce 1308).
Docente: Laura Capini, iscritta e docente in formazione dell'Albo degli Esperti in Analisi Sensoriale del Miele.

Programma del corso:
Analisi Sensoriale del miele, cos'è e a cosa serve
Definizione teorica e pratica (attraverso l'assaggio) di mieli uniflorali
I difetti del miele, quali sono e come evitarli
Caratterizzazione ed etichettatura, come valorizzare i propri mieli
I concorsi e la figura dell'esperto in analisi sensoriale
Assaggio e discussione sui mieli portati dai partecipanti

Per iscrizioni e per prenotare l’eventuale pranzo (costo del pranzo escluso dalla quota di 10 euro), scrivete una mail a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando nome, cognome, numero di telefono.


 

(24 gennaio 2017)

Corso teorico sulla produzione di api regine a Cesara (VB)

Aspromiele organizza un corso sulla produzione di api regine.
Docente del corso Massimo Carpinteri.
Il corso si svolgera a Cesara giovedì 23 febbraio, presso il circolo Arci di piazza Marconi, dalle 8:30 alle 12:30, dalle 14:00 alle 18:00.

Il corso è riservato ai soci Aspromiele e ha un costo di 10 euro.


Per informazioni, per prenotare il corso e l’eventuale pranzo (costo del pranzo 15 euro), scrivete una mail alla mia collega Eleonora: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 


2016


(06 novembre 2016)

Anagrafe apistica

L’Anagrafe Apistica Nazionale (BDA), prevede l’obbligo per tutti gli apicoltori, sia amatoriali che professionali, di aggiornare annualmente la consistenza (censimento annuale) e la localizzazione degli apiari posseduti (indirizzo e coordinate geografiche) nel periodo compreso tra il 1° novembre ed il 31 dicembre di ogni anno, e, nel caso in cui non vi siano state variazioni nella consistenza rispetto ai dati inseriti a oggi, provvedere comunque a confermare le informazioni già registrate.

Al fine di fornire un aggiornamento in materia e agevolare gli apicoltori che hanno dato delega ad Aspromiele, o che intendano delegarla ora per l’assolvimento di questo adempimento, sono previsti tre incontri nelle date e nelle sedi sotto riportate:

Verbania, martedì 22 novembre dalle 19:00 alle 23:00, presso la biblioteca civica di via Vittorio Veneto 138.
Ghemme, mercoledì 23 novembre dalle 19:00 alle 23:00, palazzo Gallarati in piazza Castello.
Oleggio, giovedì 24 novembre dalle 19:00 alle 23:00, presso il teatro di via Roma 34.

Il censimento può essere effettuato anche inviando via mail ad  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   il modulo Situazione Apiari-Attività apicoltura (allegato a questa comunicazione per chi ha dato delega ad Aspromiele) firmato, datato e con le correzioni da apportare in BDA.


 

(05 agosto 2016)

Il tecnico Andrea Raffinetti sarà in ferie dall' 8 al 26 agosto compresi


 

(27 giugno 2016)

Consegna presidi saniatari 2016

I presidi sanitari, da impiegarsi nel programma di lotta alla varroa 2016, saranno distribuiti:
Martedì 5 luglio dalle 10:00 alle 11:30 a Domodossola (VB) presso la Comunità montana di via Romita 13.  
Martedì 5 luglio dalle 14:00 alle 16:00 a Verbania presso la biblioteca civica di via Vittorio Veneto 138.
Mercoledì 6 luglio dalle 9:00 alle 13:00 a Oleggio (NO) in via Matteotti 38.
Giovedì 7 luglio dalle 9:30 alle 12:30 a Borgomanero (NO) presso la Coldiretti in via dei Mille 24.
Giovedì 7 luglio dalle 14:30 alle 16:00 a Ghemme (NO) in via Montebello 10.

Per informazioni Andrea Raffinetti 3356051896


 

(14 aprile 2016)

Riunione zonale primavera 2016

La riunione zonale si svolgerà a Verbania il 17 maggio 2016 in via Vittorio Veneto 138 presso la biblioteca civica dalle ore 20:30.
Temi: Lotta alla varroa, prenotazione presidi sanitari, aggiornamenti normativi.

Per informazioni: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.    3356051896


 

(26 marzo 2016)

Il tecnico Andrea Raffinetti sarà in ferie dal 29 marzo al primo aprile compresi.


(14 gennaio 2016)

Corso di primo livello 2016 a Premosello (VB)

1° lezione martedì 23 febbraio 2016 dalle 17:00 alle 20:00 Società delle api e dinamiche
2° lezione martedì 08 marzo 2016 dalle 17:00 alle 20:00 Tecniche di base
3° lezione martedì 15 marzo 2016 dalle 17:00 alle 20:00 Varroa
4° lezione martedì 22 marzo 2016 dalle 17:00 alle 20:00 Materiali
5° lezione martedì 05 aprile 2016 dalle 17:00 alle 20:00 Nemici delle api
6° lezione martedì 12 aprile 2016 dalle 17:00 alle 20:00 Normativa, prodotti delle api
7° lezione martedì 06 settembre 2016 dalle 17:00 alle 20:00 Tecniche per l'invernamento

Il corso consta di 7 incontri di natura teorica (con la valutatazione durante il corso della possibilità di effettuare anche lezioni pratiche da aggiungere al modulo base).
Gli argomenti proposti consentiranno ai partecipanti di acquisire la terminologia tecnica, nonché le nozioni fondamentali per una gestione apistica ai passi con le nuove problematiche e sfide che il settore si trova oggi ad affrontare: scelta dei materiali e delle attrezzature, tecnica apistica nel corso delle 4 stagioni, riconoscimento delle patologie e loro contrasto e prodotti dell’alveare, sono solo alcuni degli argomenti trattati.
I docenti saranno gli stessi tecnici apistici di Aspromiele, in grado di assicurare continuità di assistenza anche al termine e al di fuori del corso, affiancati talvolta da apicoltori di comprovata esperienza, capaci di trasferire ai neofiti la passione e il sapere maturato in campo nel tempo.
A causa del drastico ridimensionamento dei contributi regionali finalizzati alla formazione, ai quali Aspromiele ha da sempre attinto per consentire l’accesso ai corsi a fronte di una spesa modesta, ci si vede costretti a imporre un costo di partecipazione di euro 150 cadauno (modulo base, un nucleo familiare paga una sola quota di partecipazione), comprensivi, oltre alla partecipazione al predetto corso di base, all'abbonamento annuale alla rivista L’Apis e del materiale didattico fornito su supporto informatico.

Il corso si svolgerà presso la biblioteca di Premosello Chiovenda (VB) in piazza Bolzani.
Per informazioni e iscrizioni telefonare al 335 6051896 oppure scrivere ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando il numero di telefono.


| 2015


(03 dicembre 2015)

Riunione zonale - Censimento Annuale - Anagrafe apistica nazionale

La Nuova Anagrafe Apistica Nazionale prevede anche l’obbligo di aggiornare annualmente la consistenza (censimento annuale) e la dislocazione degli apiari posseduti (indirizzo e coordinate geografiche) nel periodo compreso tra il 1° novembre ed il 31 dicembre di ogni anno, e, nel caso in cui non vi siano state variazioni rispetto ai dati inseriti a oggi di provvedere comunque a confermare le informazioni già registrate.

Sarà possibile confermare o modificare quanto precedentemente denunciato in due modi:
1) Inviando via mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. la tabella riassuntiva che abbiamo spedito a chi si è appoggiato ad Aspromiele per l’iscrizione in Bda, aggiungendo le modifiche o la conferma, la data e la firma.   
2) Modificare, confermare, datare e firmare copia della tabella riassuntiva che avrò con me durante le riunioni zonali.

Agli apicoltori che hanno dato delega ad Aspromiele non sarà richiesto alcun costo aggiuntivo per l’assolvimento di questa pratica in quanto compreso nella quota già versata per l’iscrizione in Bda.

Ricordiamo inoltre a tutti i soci che hanno provveduto autonomamente all’iscrizione in Bda di provvedere a effettuare il censimento entro il 31-12-2015, operazione che le ultime indicazioni regionali rendono possibile soltanto con l’impiego della Carta Nazionale dei Servizi.

Chi infine non avesse ancora provveduto all’iscrizione in Bda o intendesse delegare Aspromiele, durante le riunioni zonali potrà farlo alle condizioni comunicate negli scorsi mesi.

Le riunioni zonali si svolgeranno a:
Verbania, giovedì 17 dicembre presso la biblioteca comunale di via Vittorio Veneto 138 dalle 20:30 alle 23:00.
Oleggio (NO), lunedì 21 dicembre presso il teatro di via Roma 43 dalle 20:30 alle 23:00.    

Per ulteriori informazioni è possibile contattarmi al 3356051896 oppure Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


(06 agosto 2015)

Il tecnico Andrea Raffinetti sarà in ferie dal 10 agosto e rientrerà il 31 agosto.


 

(10 giugno 2015)

Consegna prodotti e inserimento dati in anagrafe apistica nazionale

I presidi sanitari da impiegarsi nel programma di lotta alla varroa 2015 saranno distribuiti a:
Domodossola (VB) presso la Comunità Montana Valli dell’Ossola in via Romita n.13, martedì 30 giugno dalle 10:00 alle 12:00.
Verbania presso la biblioteca civica in via Vittorio Veneto 138, martedì 30 giugno dalle 14:00 alle 16:00.  
Oleggio (NO)  presso la sede della Codiretti in largo Bersaglieri 1, giovedì 2 luglio dalle 09:00 alle 12:00.
Ghemme (NO) in piazza Castello presso palazzo Gallarati sala Calzone, giovedì 2 luglio dalle 14:30 alle 16:00.
Borgomanero (NO) presso la sede della Coldiretti in via dei Mille 24, venerdì 3 luglio dalle 09:30 alle 15:00.

Per informazioni potete contattare il tecnico Andrea Raffinetti al 335 6051896 e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Inoltre tutti coloro che sono interessati all’inserimento in anagrafe apistica nazionale tramite Aspromiele potranno procedere durante questi incontri alla obbligatoria georeferenziazione degli apiari grazie alla presenza di un nostro tecnico.


 

 

(20 aprile 2015)

Riunione zonale primaverile

Il giorno martedì 28 aprile a partire dalle ore 20:30 si svolgerà una riunione presso la biblioteca comunale di Verbania in via vVttorio Veneto 138 in cui si parlerà di Anagrafe apistica nazionale e sarà possibile effettuare la prenotazione dei presidi sanitari.


 

 

(02 aprile 2015)

Il tecnico Andrea Raffinetti sara in ferie dal 7 al 10 aprile compresi.


(23 febbraio 2015)

Bando provincia di Verbania

La provincia di Verbania ha aperto un bando di aiuto per l'apicoltura (Reg.Cee 1234/2007) rivolto agli apicoltori singoli o associati in regola con la denuncia di possesso alveari, in possesso di partita Iva (per attività apistica o agricola) e di iscrizione alla Camera di Commercio, che conducano almeno 52 alveari rilevati dall’ultimo censimento apistico.
Le domande devono essere presentate alla provincia di Verbania in via delle Industrie 25 28924 Verbania entro e non oltre le ore 12:00 del 3 aprile 2015, utilizzando il modello predisposto da Agea con codice a barre (scaricabile dal sito del SIAN, area pubblica, al seguente indirizzo:
http://www.sian.it/portalesian/attivaservizio.jsp?sid=166&pid=10&servizio=Scarico+Moduli&bottoni=no) completato con la documentazione richiesta.
E' finanziato l'acquisto di arnie con fondo a rete.
Per poter ottenere il contributo é necessario acquistare un numero minimo di arnie pari a 30 e un
numero massimo pari a 100 corrispondente a una spesa minima ammissibile di euro 2.400,00
o una spesa massima ammissibile di euro 8.000,00 per ogni domanda, considerando una spesa
ammessa per singola arnia pari a euro 80,00 (oneri fiscali esclusi).
Il contributo massimo concedibile é pari al 60% della spesa ammessa.
Non sono ammessi a finanziamento gli acquisti effettuati prima della presentazione della domanda, l'acquisto di materiale usato e l'Iva.

Per maggiori informazioni trovate il bando completo sul sito di Aspromiele oppure contattate il tecnico Andrea Raffinetti al 335 6051896 oppure Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


 

(19 gennaio 2015)

Giornata di approfondimento sulla lotta alla varroa

Venerdì 06 marzo 2015 dalle ore 14:00 alle 18:00 si svolgerà una giornata di approfondimento sulla varroa. Il corso di approfondimento è libero e gratuito (finanziato dal Reg. Cee 1234/07) anche per gli apicoltori non associati ad Aspriomiele.
Sede: Biblioteca civica di Verbania, via Vittorio Veneto 138  
Docente: Andrea Fissore
Per informazioni e iscrizioni telefonare al 335 6051896 o scrivere ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

(01 gennaio 2015)

Corso di primo livello a Verbania

1° lezione martedì 24 febbraio 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Società delle api e dinamiche
2° lezione martedì 03 marzo 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Tecniche di base
3° lezione martedì 10 marzo 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Varroa
4° lezione martedì 17 marzo 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Materiali
5° lezione martedì 24 marzo 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Nemici delle api. Rinviata al 31 marzo sempre dalle 17:30 alle 20:30.
6° lezione martedì 14 aprile 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Normativa, prodotti delle api
7° lezione martedì 08 settembre 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Tecniche per l'invernamento

Lezione pratica martedì 21 aprile 2015 dalle 16:00. Appuntamento presso la biblioteca.

Il corso consta di 7 incontri di natura teorica (con la valutatazione durante il corso della possibilità di effettuare anche lezioni pratiche da aggiungere al modulo base).
Gli argomenti proposti consentiranno ai partecipanti di acquisire la terminologia tecnica, nonché le nozioni fondamentali per una gestione apistica ai passi con le nuove problematiche e sfide che il settore si trova oggi ad affrontare: scelta dei materiali e delle attrezzature, tecnica apistica nel corso delle 4 stagioni, riconoscimento delle patologie e loro contrasto e prodotti dell’alveare, sono solo alcuni degli argomenti trattati.
I docenti saranno gli stessi tecnici apistici di Aspromiele, in grado di assicurare continuità di assistenza anche al termine e al di fuori del corso, affiancati talvolta da apicoltori di comprovata esperienza, capaci di trasferire ai neofiti la passione e il sapere maturato in campo nel tempo.
A causa del drastico ridimensionamento dei contributi regionali finalizzati alla formazione, ai quali Aspromiele ha da sempre attinto per consentire l’accesso ai corsi a fronte di una spesa modesta, a partire da quest’anno ci si vede costretti a imporre un costo di partecipazione di euro 150 cadauno (modulo base, un nucleo familiare paga una sola quota di partecipazione), comprensivi, oltre alla partecipazione al predetto corso di base, anche di quota associativa Aspromiele, dell'assicurazione di responsabilità civile dei danni che le api possono arrecare a terzi, dell'abbonamento annuale alla rivista L’Apis e del materiale didattico fornito su supporto informatico.

Sede del corso: Presso biblioteca civica di Verbania in Via Vittorio Veneto 1

Per informazioni e iscrizioni telefonare al 335 6051896 oppure scrivere ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando il numero di telefono.


|  2014


 

(23 dicembre 2014)

Il tecnico Andrea Raffinetti sarà in ferie da giovedì 25 dicembre a domenica 4 gennaio.


 

(19 novembre 2014)

Riunione zonale Verbania

E' previsto un incontro nel quale sarà possibile consegnare la denuncia di possesso alveari. Si parlerà anche degli altri adempimenti burocratici che interessano l’apicoltura, di alcune prove contro al varroa effettuate da Aspromiele nel corso del 2014 e di Vespa velutina e Aethina tumida.
La riunione della zona di Verbania si svolgerà:
Martedì 16 dicembre 2014 dalle ore 20,00 alle ore 23,30 a Verbania presso la biblioteca comunale in via Vittorio Veneto 138 


 

 

(28 luglio 2014)

Il tecnico Andrea Raffinetti sarà in ferie dall'11 agosto e rientrerà lunedì 1° settembre.


 

 

(13 giugno 2014)

Consegna dei presidi sanitari da impiegarsi nella lotta alla varroa in provincia di Verbania:

I prodotti verranno consegnati presso:
La sala della Comunità Montana Valli dell'Ossola, in via Romita 13/bis a Domodossola, martedì 1 luglio 2014 dalle 10:00 alle 12:00
La biblioteca di Verbania in via Vittorio Veneto 138 a Verbania, martedì 1 luglio 2014 dalle 14:00 alle 16:00
Per informazioni potete contattare il tecnico Andrea Raffinetti al 0131 250368 oppure
al 335 6051896 e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


 

 

(25 marzo 2014)

Riunione zonale di primavera a Oleggio (NO)

Martedì 8 aprile alle ore 20:30 presso il cinema teatro di Oleggio in via Roma 43.


 

 

(21 gennaio 2014)

Corso base di apicoltura a Gravellona Toce

Il corso si svolgerà a Gravellona Toce presso l’oratorio San Pietro in via Liberazione 3

NUOVA SEDE LEZIONI PRATICHE: Le lezioni pratiche si svolgeranno nel comune di Trontano (VB) in loc. Verigo.


1° Lezione teorica 07 marzo 2014 dalle ore 18:30 alle 21:30: Società delle api e dinamiche
2° Lezione teorica 14 marzo 2014 dalle ore 18:30 alle 21:30: Materiali
3° Lezione teorica 21 marzo 2014 dalle ore 18:30 alle 21:30: Normativa
4° Lezione teorica 28 marzo 2014 dalle ore 18:30 alle 21:30: Operazioni di base, nemici delle api
5° Lezione teorica 04 aprile 2014 dalle 18:30 alle 21:30: Varroa
6° Lezione teorica 11 aprile 2014 dalle 18:30 alle 21:30: Prodotti apistici
1° Lezione pratica 18 aprile 2014 dalle 15:30 alle 18:30: Controllo sciamatura e formazione di nuclei
2° Lezione pratica 16 maggio 2014 dalle 16:00 alle 19:00: Controllo sciamatura e preparazione al raccolto
3° Lezione pratica 23 maggio 2014 dalle 16:00 alle 19:00: Prove di ingabbio estivo
4° Lezione pratica 04 luglio 2014 dalle 16:45 alle 19:45: Ingabbio e asportazione della covata

Il corso è solo parzialmente finanziato dalla legge regionale 20/98 per cui sarà richiesta una quota totale di 10 euro da versare durante il corso.

Per informazioni e iscrizioni potete scrivere ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o telefonare al 3356051896 specificando un recapito telefonico e il codice fiscale


 

 

Corso Linee guida per il settore apicoltura ai sensi del Reg. 852 e consegna del manuale di corretta prassi igienica

Sono aperte le iscizioni per il corso sulle Linee Guida Settore Apicoltura (Reg 852) Data luogo di svolgimento sono da definirsi in base alle prenotazioni. Contributo per partecipante: 100 €
Per informazioni e adesioni inviare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   o contattare il tecnico Ulderica Grassone al 335 7024802 entro fine febbraio 2014
 

 

 

(20 gennaio 2014)

Apertura bando di aiuto all'apicoltura in provincia del Vco


Beneficiari: Possono accedere alla concessione dei contributi gli apicoltori singoli o associati in regola con la denuncia di possesso alveari, in possesso di partita Iva (per attività apistica o agricola) alla data di presentazione della domanda, iscritti al registro delle imprese della Camera di Commercio, che conducano almeno 52 alveari, rilevati censimento apistico regionale 2013 (per i giovani  insediati da meno di tre anni il numero di alveari deve essere posseduto al momento della richiesta di collaudo), che hanno costituito il fascicolo aziendale presso un CAA con regolare mandato, che hanno  disponibilità di locali di lavorazione dei prodotti dell’alveare (smielatura) in regola con le norme igienico-sanitarie di proprietà, o in alternativa dimostrino di operare in ambienti in regola con le norme igienico-sanitarie se di terzi.
Modalità di presentazione delle domande: Le domande devono essere presentate, dal 2 gennaio 2014 al 28 febbraio 2014, alla Provincia del Verbano Cusio Ossola Settore III Servizio Agricoltura – Via dell’Industria 25 – 28924 Verbania,  utilizzando il modello predisposto da Agea con codice a barre, scaricabile dal sito del SIAN, area pubblica, al seguente indirizzo:
http://www.sian.it/portale-sian/attivaservizio.jsp?sid=166&pid=10&servizio=Scarico+Moduli&bottoni=no
Esclusioni: Non sono ammessi a finanziamento:
acquisti effettuati prima della presentazione della domanda;
acquisto di macchinari ed attrezzature usate;
Iva, imposte e/o tasse.
Azioni finanziabili: Acquisto di arnie idonee ad una razionale lotta alla varroa
Acquisti finanziabili: arnie con fondo a rete.
Tutte le arnie che beneficiano del contributo previsto dal Reg. CE n. 1234/2007 devono essere identificate con un contrassegno indelebile e non asportabile che riporti l’anno di approvazione del programma la provincia di appartenenza e, nel caso delle arnie, un codice per identificare in modo univoco l’azienda (marchio a fuoco,  utilizzo di vernice indelebile, ecc.). L’identificazione con contrassegno indelebile e non asportabile dei materiali che beneficiano del contributo è a carico dei richiedenti.
Ai fini del rendiconto deve essere presentata copia delle fatture quietanzate con l’indicazione ”finanziato ai sensi del Reg. CE n. 1234/2007”.
Il pagamento degli acquisti deve essere effettuato esclusivamente con assegno o bonifico, non è ammesso il pagamento in contanti.
Per poter ottenere il contributo é necessario acquistare un numero minimo di arnie pari a 30,  corrispondente ad una spesa minima ammissibile di euro 2.400,00 per ogni domanda, considerando una spesa ammessa per singola arnia pari a euro 80,00 (oneri fiscali esclusi). Il contributo massimo concedibile é pari al 60% della spesa ammessa.
Procedura: Le domande devono essere presentate con le modalità definite a partire dal 2 gennaio 2014 al 28 febbraio 2014.
Per il rispetto dei termini di presentazione della domanda fa fede la data di protocollo dell’Ufficio ricevente, oppure la data del timbro postale se inviata per posta a mezzo lettera raccomandata Ar.
L’Ufficio competente provvede, entro 30 giorni dal termine ultimo di presentazione delle domande, a dare comunicazione agli interessati dell’avvio del procedimento.
Ai fini della definizione delle aziende che possono accedere al contributo, fatta salva la priorità sopra indicata, sarà predisposta una graduatoria sulla base di un punteggio complessivo assegnato nel seguente modo:
imprenditori agricoli professionali (IAP) PUNTI 5;
giovani insediati con qualifica di  IAP da meno di tre anni (dimostrazione apertura partita IVA); PUNTI 4;
altri giovani insediati senza qualifica di IAP da meno di tre anni  PUNTI 2
apicoltori biologici PUNTI 3  (allegare alla domanda certificazione biologica valida);
aziende che effettuano nomadismo e hanno una movimentazione minima di 100 alveari PUNTI 2;
A parità di punteggio verrà data priorità ai richiedenti più giovani.

Per informazioni e aiuto nella compilazione della domanda contattare il tecnico di zona Andrea Raffinetti al 3356051896 o Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


|  2013


(03 dicembre 2013)

Riunione autunnale per la denuncia di possesso alveari

Scadrà il prossimo 31 dicembre, come previsto dalla legge regionale n. 20/98 “Norme per la disciplina, la tutela e lo sviluppo dell’apicoltura in Piemonte”, il termine ultimo per la presentazione da parte di tutti gli apicoltori, sia amatoriali che produttori, dell’annuale dichiarazione del numero di alveari posseduti. La denuncia potrà essere consegnata al tecnico Andrea Raffinetti sabato 14 dicembre alle ore 14:00 presso il teatro di Oleggio in via Roma 43.
La legge prevede sanzioni da € 154,94 a € 464,81 per la mancata denuncia e da € 103,29 a € 309,87 per la mancata esposizione in apiario del cartello riportante il codice identificativo. Al fine di agevolare gli associati, durante l’assemblea sarà possibile consegnare al tecnico la denuncia compilata.
Non avendo la possibilità di utilizzare una fotocopiatrice in questa sede chiediamo cortesemente di portare la fotocopia di un documento di identità del dichiarante.
Per maggiori informazioni potete contattare Andrea Raffinetti al 0131 250368 oppure 335 6051896 oppure mandare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


 

(26 giugno 2013)

Consegna prodotti nel Vco

I prodotti da impiegarsi nella lotta alla varroa 2013 saranno consegnati giovedì 4 luglio 2013 a Domodossola in via Romita 13/bis presso la sala della Comunità Montana Valli dell'Ossola.


 

 

(06 marzo 2013)

Riunione zonale e Corso Linee Guida Ghp

Riunione zonale:
Sabato 23 marzo dalle 15:30 presso il teatro di Oleggio in via Roma 43.
Corso Linee Guida Ghp:
Giovedì 28 marzo dalle 14:30 alle 17:00 presso l’oratorio san Giovanni in via Canapi 2 a Oleggio.
 
 
 
 
 

(21 gennaio 2013)

Corso di primo livello a Domodossola

1 lezione Sabato 23 febbraio dalle 9:00 alle 13:00
2 lezione Sabato 16 marzo dalle 9:00 alle 13:00
3 lezione Sabato 23 marzo dalle 9:00 alle 13:00
1 lezione pratica. Sabato 20 aprile dalle 9:00 alle 12:30
2 lezione pratica. Sabato 27 aprile dalle 9:00 alle 12:30
3 lezione pratica. Sabato 04 maggio dalle 9.00 alle 12:30

Il corso è solo parzialmente finanziato dal Reg. Cee 1234/07 per cui avrà un costo complessivo totale di 10 euro.

Serate tematiche a Domodossola
Lunedì 18 febbraio dalle 20:00 alle 23:00 produzione di polline, docente Andrea Fissore
Lunedì 25 febbraio dalle 20:00 alle 23:00 lotta alla varroa, docente Luca Allais
Lunedì 22 aprile dalle 20:00 alle 23:00 produzione di propoli, docente Andrea Raffinetti
Le serate sono gratuite.

Il corso di primo livello e le serate si svolgeranno presso la cooperativa "La Prateria" Reg. Nosere a Domodossola.
Chi fosse interessato può telefonare al tecnico Andrea Raffinetti allo 0131 250368 347 7754225 oppure mandare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


|  2012


 

 
 
(18 dicembre 2012)
Apertura bando provincia del Vco. Reg. Ce 1234/07
 
Beneficiari:
Possono accedere alla concessione dei contributi gli apicoltori singoli o associati in regola con la denuncia di possesso alveari, in possesso di partita Iva (per attività apistica o agricola) alla data di presentazione della domanda e di iscrizione al registro delle imprese della Camera di Commercio, che conducano almeno 100 alveari, rilevati all’ultimo censimento apistico regionale, e che abbiano costituito il fascicolo aziendale presso un Caa con regolare mandato; che abbiano inoltre la disponibilità di locali di lavorazione dei prodotti dell’alveare (smielatura) in regola con le norme igienico-sanitarie se di proprietà, o in alternativa dimostrino di operare in ambienti in regola con le norme igienico-sanitarie se di terzi.

Le domande devono essere presentate entro il 4 febbraio 2013 alla Provincia del Verbano Cusio Ossola Settore III Servizio Agricoltura – Via dell’Industria 25 – 28924 Verbania, utilizzando il modello predisposto da AGEA con codice a barre, scaricabile dal sito del SIAN, area pubblica, al seguente indirizzo:
http://www.sian.it/portale-
sian/attivaservizio.jsp?sid=166&pid=10&servizio=Scarico+ Moduli&bottoni=no

completato con la documentazione richiesta nel bando e con le dichiarazioni utili per l’assegnazione del punteggio.

Acquisti finanziabili:
Arnie con fondo a rete. Tutte le arnie che beneficiano del contributo previsto dal Reg. CE n. 1234/2007 devono essere identificate con un contrassegno indelebile e non asportabile che riporti l’anno di approvazione del programma.
L’identificazione con contrassegno indelebile e non asportabile dei materiali che beneficiano del contributo è a carico dei richiedenti.
Ai fini del rendiconto deve essere presentata copia delle fatture quietanzate con l’indicazione ”finanziato ai sensi del Reg. CE n. 1234/2007”.
Il pagamento degli acquisti deve essere effettuato esclusivamente con assegno o bonifico, non è ammesso il pagamento in contanti.
Per poter ottenere il contributo é necessario acquistare un numero minimo di arnie pari a 30,  corrispondente a una spesa minima ammissibile di euro 2.400,00 per ogni domanda, considerando una spesa ammessa per singola arnia pari a euro 80,00 (oneri fiscali esclusi). Il contributo massimo concedibile é pari al 60% della spesa ammessa.

Per il rispetto dei termini di presentazione della domanda fa fede la data di protocollo dell’ufficio ricevente, oppure la data del timbro postale se inviata per posta a mezzo lettera raccomandata AR.
L’ufficio competente provvede, entro 30 giorni dal termine ultimo di presentazione delle domande, a dare comunicazione agli interessati dell’avvio del procedimento.
Per le istanze non finanziabili verrà data comunicazione motivata a tutti i soggetti interessati del mancato accoglimento.
Viene assegnata priorità alle domande presentate da aziende apistiche che hanno subito danni nell’ultimo biennio 2011-2012 (avvelenamenti) verificabili attraverso denuncia presentata presso pubblica autorità che deve essere allegata in copia alla domanda.
Ai fini della definizione delle aziende che possono accedere al contributo, fatta salva la priorità sopra indicata, sarà predisposta una graduatoria sulla base di un punteggio complessivo assegnato nel seguente modo:

a)    imprenditori agricoli professionali PUNTI 5;
b)    giovani apicoltori che alla data di presentazione della domanda abbiano compiuto 18 anni e non ancora compiuto i 40 anni. Nel caso di istanza presentata da società il punteggio è assegnabile se la maggioranza dei soci rientra nel predetto limite PUNTI 4;
c)    aziende che effettuano nomadismo e hanno una movimentazione minima di 100 alveari PUNTI 3;
d)    apicoltori biologici PUNTI 2;

Per informazioni potete contattare il tecnico di Aspromiele Andrea Raffinetti allo 0131 250368 oppure ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
 
(07 maggio 2012)
 
Riunione primaverile a Oleggio (NO)
Sabato 26 maggio 2012 alle ore 14:30 a Oleggio in via Roma 43 presso il cinema-teatro comunale.
Nella riunione verrà presentato il piano di lotta alla varroa suggerito per il 2012.
Per informazioni potete telefonare al 0131 250368 o inviare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
(20 marzo 2012)
 
 
Serata sulle tecniche di raccolta del polline e della propoli a Montecrestese.
Venerdì 20 aprile dalle ore 20:30 alle ore 23:30 presso il centro culturale di Montecrestese in Frazione Chiesa, Aspromiele, l’Associazione Apicoltori della Provincia di Novara in collaborazione con gli apicoltori ossolani organizzano una serata tematica di apicoltura sui metodi di raccolta del polline e della propoli.
Per informazioni o iscrizioni potete telefonare al 0131 250368 oppure inviare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 

(13 marzo 2012)
 
 
Corsi Gmp
Martedì 03 e mercoledì 04 aprile dalle 20:30 alle 23:30 c/o il teatro comunale di Oleggio (NO) in via Roma 43.
Per prenotazioni tel 0131 250368, e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

(05/03/2012)

Corso di base in apicoltura a Ghiffa

ATTENZIONE: SLITTAMENTO DATE
Purtroppo viene confermato cattivo tempo per sabato 21 aprile. Di conseguenza slitta la prima lezione pratica del corso base di Ghiffa (VCO).
La prima lezione sarà sabato 28 aprile, la seconda sabato 05 maggio e la terza sabato 19 maggio. Luogo e orari, quelli stabiliti.
I responsabili dell'Associazione Apicoltori Alto Verbano Val Grande saranno presenti sabato 21 aprile all'appuntamento per informare chi non è stato possibile avvertire in tempo.
 
Aspromiele in collaborazione con l'Associazione Apicoltori Alto Verbano-Valgrande organizza un corso per principianti a Ghiffa presso la Comunità montana Alto Verbano in corso Risorgimento, 22 a Ghiffa.
Lezioni teoriche:
Sabato 10 marzo dalle 9:00 alle 13:00. Società delle api e dinamiche.
Sabato 17 marzo dalle 9:00 alle 13:00. Normativa e materiali.
Sabato 24 marzo dalle 9:00 alle 13:00. Prodotti apistici.
Sabato 31 marzo dalle 9:00 alle 13:00. Operazioni di base, varroa e nemici delle api.
Lezioni pratiche:
Sabato 21 aprile dalle 9:00 alle 12:00.
Sabato 28 aprile dalle 9:00 alle 12:00.
Sabato 19 maggio dalle 9:00 alle 12:00.
 
Per informazioni e iscrizioni telefonare al 0131 250368 o scrivere ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 

 

 


|  2010-2011


 

 

(14 giugno 2011)

Corso teorico e pratico a Ghiffa

Aspromiele, in collaborazione con l'Associazione degli apicoltori del Verbano Cusio Ossola, organizza un corso teorico e pratico che si svolgerà a Ghiffa. Il corso, cofinanziato dalla Regione Piemonte (Reg. Ce 1234), affronterà diversi temi: dalla lotta alla varroa all'allestimento di nuclei di fecondazione, dallo studio delle varie razze di api alla preparazione di nuclei e pacchi di api.
Il corso è gratuito.
Di seguito il programma e le sedi del corso.

Sedi:
Lezioni teoriche: Comunità Montana del Verbano in Corso Risorgimento, 22 a Ghiffa.
Lezioni pratiche: Parco della Santissima Trinità in via Santissima Trinità a Ghiffa.

Programma:
Venerdi 17 giugno dalle ore 20:30 alle ore 23:30 lezione teorica:
- Principali razze di api
- Allevamento delle api regine
- Preparazione di nuclei e di pacchi d’ape
- Sistemi di sostituzione delle api regine negli alveari
Sabato 18 giugno dalle ore 14:00 alle ore 18:00 lezione pratica in apiario:
- Allestimento di un allevamento per celle reali
- Preparazione di uno starter
- Preparazione delle stecche per allevamento
- Prove di traslarvo
Venerdì 24 giugno dalle ore 20:30 alle ore 23:30 lezione teorica:
- Lotta alla varroa, principi generali
- Blocco della covata
- Lotta chimica
Sabato 25 giugno dalle ore 14:00 alle ore 18:00 lezione pratica in apiario
- Controllo dell’allevamento delle celle reali
- Allestimento dei nuclei di fecondazione
- Vari metodi di blocco della covata

Per informazioni e iscrizioni contattare i numeri 335 6192499 338 3817854 o le e-mail: aspromiele@aspromiele e Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


 

(17 dicembre 2010)

Contributi per l'apicoltura. Finanziamenti per l'apicoltura in provincia di Verbania Cusio Ossola 2010-2011
Per sostenere e sviluppare l’apicoltura sono  previsti dei finanziamenti con l’assegnazione di contributi in conto capitale. Verranno aperti tre bandi per la presentazione di richieste di contributo dal 20 dicembre 2010 al 21 febbraio 2011.
1°bando (L. R. 20/98):
Stanziamento dalla regione di 13.802,40 euro per anno 2010, 27.605,00 euro per anno 2011 più economie dai bandi precedenti.
Si finanziano gli apicoltori professionisti e gli apicoltori amatoriali che s’impegnano a passare al professionismo entro un anno dalla data di presentazione della domanda, per le seguenti attività:
a) Costruzione, ristrutturazione e ammodernamento delle strutture aziendali di lavorazione e conservazione della produzione degli alveari.
b) Acquisto macchine e attrezzature per lavorazione e commercializzazione dei prodotti degli alveari, acquisto o ammodernamenti apiari.
c) Adeguamento norme igienico sanitarie dei locali di lavorazione dei prodotti dell’alveare.
L’ammontare del contributo in conto capitale viene liquidato sulla base della spesa sostenuta al netto dell’Iva e non viene stabilito un tetto in quanto non si riescono a spendere i fondi assegnati.
Il finanziamento sulle strutture è pari al 50% nelle zone di montagna e al 40% nelle zone di collina e pianura.
Il finanziamento per le attrezzature pari al 40% nelle zone di montagna e al 30% nelle zone di collina e pianura.
2°bando (Legge 313/2004 Disciplina dell’apicoltura):
stanziamento dalla regione di 9.493,34 euro provenienti da economie dei bandi precedenti a seguito di un assegnazione nell’anno 2007 ( 16.441,84 euro).
Possono accedere solo gli apicoltori che sono già in possesso di un laboratorio, in regola con le norme sanitarie relativamente ai locali di smielatura.
E’ possibile ammodernare i locali per la lavorazione e il confezionamento dei prodotti apistici, e acquistare attrezzature e impianti (compresi i programmi informatici).
Legge 313/04 che da la possibilità di accedere a contributi in conto capitale sulla spesa sostenuta, pari al 50% nelle zone svantaggiate e al 40% nelle altre zone (elevabili del 5% per i giovani apicoltori insediati da meno di cinque anni).
L’ammontare del contributo in conto capitale viene liquidato sulla base della spesa sostenuta al netto dell’IVA e non viene stabilito un tetto in quanto non si riescono a spendere i fondi assegnati.
3° bando (Regolamento Cee n. 1234/2007 AZIONI C2 e E1):
La provincia esegue l’iter burocratico (istruttoria, ammissione e collaudo), la liquidazione effettiva del contributo in conto capitale è fatta da Agea. La Regione Piemonte comunica il riparto finanziario per ogni provincia, in seguito avviene l’apertura dei bandi.
Possono accedere alla concessione dei contributi gli apicoltori in regola con la denuncia di possesso alveari, in possesso di partita Iva alla data di presentazione della domanda e di iscrizione al registro delle imprese della Camera di Commercio, che conducano almeno 52 alveari e che abbiano costituito il fascicolo aziendale presso un Caa con regolare mandato.
L’importo minimo per domanda è di 1.000,00 euro, elevato a 1.120,00 euro se l’azienda è certificata biologica. 
Azione C2: Il contributo concedibile è pari al 50% della spesa ammessa per l’acquisto di materiali per il nomadismo, muletti (potenza max. 35 CV), elevatori, gru, carriole porta arnie, supporti che facilitano lo spostamento delle arnie, piccoli rimorchi, a esclusione degli automezzi targati.
Azione E1: Il contributo concedibile è pari al 60% della spesa ammessa e l’importo massimo è pari a 3.200,00 euro. Per acquisto di api atte al ripopolamento del patrimonio apistico:
-api regine (importo massimo 10,00 euro per regina, con un numero massimo pari al 50% degli alveari denunciati e fino a un massimo di 100).
-nuclei (spesa massima 80,00 euro cadauno, nella misura massima del 35% degli alveari denunciati, con un massimo di 40 nuclei).
-pacchi d’api (nella misura massima del 35% degli alveari denunciati, spesa massima unitaria pari a 20,00 euro al kg per un massimo di 3 kg di api per pacco, con un massimo di 50 pacchi d’api).
Per informazioni: Simona Lanfranchi
Provincia del Verbano Cusio Ossola
Servizio Agricoltura
Via Carale di Masera, 15
28845 Domodossola (VB)
Tel 0324 492943
Fax 0324 492940


(14 aprile 2010)

Contributi per l'apicoltura. Finanziamenti per l’apicoltura in Provincia di Verbania
1° bando (L.R. n. 20/98)
Beneficiari:
Apicoltori professionisti: singoli o associati.
Apicoltori amatoriali che si impegnano a passare al professionismo entro un anno dalla data di presentazione della domanda.Interventi finanziabili:
Ristrutturazione e ammodernamento delle strutture aziendali.
Acquisto di macchine e attrezzature per la lavorazione dei prodotti dell’alveare.
Tipo di finanziamento:
Strutture: contributo in conto capitale sulla spesa sostenuta pari al 50% nelle zone di montagna e al 40% nelle zone di collina e pianura.
Attrezzature: contributo in conto capitale sulla spesa sostenuta pari al 40% nelle zone di montagna e al 30% nelle zone di collina e pianura.
Esclusioni:
Investimenti iniziati o realizzati prima della presentazione della domanda.
Acquisto di macchinari e attrezzature usate.
Mancata denuncia annuale di possesso alveari.
2° bando (LEGGE 313/2004)
Beneficiari:
Imprenditori apistici singoli o associati in possesso di P. IVA, iscrizione alla Cciaa e in regola con le norme sanitarie relativamente ai locali di smielatura.
Tipo di finanziamento:
Contributo in conto capitale sulla spesa sostenuta pari al 50% nelle zone svantaggiate e al 40% nelle altre zone.
Contributo in conto capitale sulla spesa sostenuta pari al 55% nelle zone svantaggiate e al 45% nelle altre zone per i giovani apicoltori insediati da meno di cinque anni all’atto della presentazione della domanda di contributo.Interventi finanziabili:
Ammodernamento delle sale di smielatura e dei locali per la lavorazione e il confeziona-mento di prodotti apistici.
Acquisto attrezzature e impianti (compresi i programmi informatici).
Spese generali (onorari dei tecnici professionisti) fino a un massimo del 8%.
Esclusioni:
Investimenti iniziati o realizzati prima della presentazione della domanda.
Acquisto di macchinari e attrezzature usate.
Investimenti da effettuare per conformarsi ai requisiti in materia di ambiente igiene e benessere degli animali.
Mancata denuncia annuale di possesso alveari.
Per presentare le domande:
Le domande di contributo vanno presentate in forma cartacea alla Provincia del Verbano Cusio Ossola, Servizio Agricoltura, via dell’Industria n° 25, 28924 Verbania.
I moduli possono essere scaricati dal sito www.provincia.verbania.it.
Informazioni al 0324/492943 oppure alla mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Scadenze:
Entrambi i bandi scadono il 14 maggio 2010.


(22 gennaio 2010)

Colpo di Fuoco batterico a Verbania
Individuato in Piemonte, nel comune di Verbania, un caso di "Colpo di fuoco batterico", grave malattia delle piante che può colpire anche il pero ed il melo e che ha già causato gravi danni in Emilia Romagna e nella Provincia di Trento. Tale patologia, dovuta al batterio Erwinia amilovora, può essere veicolata anche con il polline. Le misure di eradicazione prevedono quindi anche vincoli alla movimentazione degli alveari nella zona di sicurezza.
Istituzione zone di sicurezza - Regione Piemonte
Regolamento lotta obbligatoria contro il Colpo di Fuoco batterico - Regione Piemonte


|  2009


(15 ottobre 2009)

Censimento apistico
La denuncia di possesso alveari va eseguita dal 1° novembre al 31 dicembre
Il modulo di denuncia


2008


(5 gennaio 2008)

Corso d’apicoltura a Ghemme 2008-2009
Il programma


2007


(8 novembre 2007)

Contributi per l'apicoltura
Scade il 31 dicembre il termine per la richiesta di finanziamenti sulla legge regionale n. 20 del 03/08/1998 - art. 6
Beneficiari:
apicoltori professionisti: singoli o associati;
apicoltori amatoriali, che si impegnano a passare al professionismo entro un anno dalla data di presentazione della domanda;
Interventi finanziabili:
ristrutturazione e ammodernamento delle strutture aziendali;
acquisto di macchine ed attrezzature per la lavorazione dei prodotti dell’alveare;
Tipo di finanziamento:
Strutture:
contributo in conto capitale sulla spesa sostenuta, pari al 50% nelle zone di montagna e al 40% nelle zone di collina e pianura;
Attrezzature:
contributo in conto capitale sulla spesa sostenuta, pari al 40% nelle zone di montagna e al 30% nelle zone di collina e pianura;
Procedure:
vedi domanda: http://www.provincia.verbania.it/moduli/domanda_L.20-98.rtf
Il bando


(15 maggio 2007)

Consorzio tutela e garanzia mieli del Verbano Cusio Ossola
Il 20 dicembre 2006, alla presenza di un notaio, è stato costituito il “Consorzio Tutela e Garanzia Mieli del Verbano Cusio Ossola”.
Si tratta dell’atto ufficiale che ha formalmente sancito la nascita del Consorzio, naturale e felice esito dell’esigenza nata da un gruppo di apicoltori di collaborare tra loro e con un partner istituzionale, la Camera di Commercio del Verbano Cusio Ossola, per favorire e incentivare la qualità dei mieli prodotti nella nostra provincia.
La collaborazione tra imprese e Camera di Commercio è intesa a garantire quel salto di qualità alle eccellenze del territorio provinciale secondo una sinergia indispensabile a rendere i nostri prodotti locali competitivi e al contempo a diffondere la cultura del prodotto non solo tipico e di pregio, ma anche garantito da severi e avanzati controlli, coniugando tradizione e innovazione.
Infatti uno degli gli scopi preminenti del Consorzio è quello di garantire ai consumatori il più alto livello di qualità conseguibile con l’applicazione e la diffusione delle più aggiornate tecniche di conduzione degli alveari e di trattamento del prodotto in tutte le fasi della filiera dalla produzione alla commercializzazione, dal nettare alla tavola.
A tal fine il Consorzio si dota di un Marchio di Tutela da applicare sulle confezioni e del quale potranno fregiarsi solo i mieli prodotti rigorosamente secondo le regole stabilite da
un disciplinare di produzione e che avranno superato severi controlli.
Infatti, al fine di tutelare e valorizzare la qualità del miele, il controllo analitico va inteso nel significato più ampio, che comprende un complesso di valutazioni che vanno ben oltre i parametri espressamente indicati dalla legge e che riguardano indicatori fisico-chimici, parametri organolettici, microscopici e microbiologici. Tutto questo con l’intento di accrescere la fiducia del consumatore nei confronti del prodotto e per fornire al miele contraddistinto dal Marchio un vantaggio di mercato nei confronti di altri prodotti analoghi.
L’attività del Consorzio prevede anche la realizzazione di iniziative promozionali, in particolare la partecipazione a fiere e rassegne del settore agroalimentare. In questo senso gli aderenti al Consorzio hanno già partecipato a una importante manifestazione fieristica, “Artigiano in Fiera”, che si è svolta a Milano dal 2 al 10 dicembre scorsi nei padiglioni di FieraMilanoCity, e che da quest’anno si è allargata anche al settore agroalimentare. In quest’occasione il miele prodotto nella nostra provincia è diventato naturalmente anche ambasciatore e portavoce delle bellezze e delle proposte turistiche del nostro territorio, per un vantaggioso e produttivo sodalizio tra prodotti tipici e territorio.
Il “Consorzio Tutela e Garanzia Mieli del Verbano Cusio Ossola” non intende quindi essere solamente un marchio, ma un progetto che sia leva e cuneo per iniziative che valorizzino, favoriscano e promuovano le produzioni apistiche e al contempo lo sviluppo di un più efficiente uso delle risorse naturali del territorio del Verbano Cusio Ossola.
La nascita del Consorzio si inserisce tra le attività del Progetto Interreg “Vado alla Fonte e Trovo la Natura – II Parte” che ha come obiettivo la promozione e la valorizzazione dei prodotti agroalimentari tipici del nostro territorio e che vede come partner, oltre alla Camera di Commercio, la Provincia del Verbano Cusio Ossola, la Comunità Montana Antigorio, Divedro e Formazza, la Comunità Montana Valle Cannobina, Comunità Montana Cusio Mottarone, la Comunità Montana Valle Ossola, la Comunità Montana Valle Vigezzo, Comunità Montana Valgrande, la Comunità Montana Valle Antrona, la Confederazione Italiana Agricoltori, la Coldiretti, l’Associazione Provinciale Allevatori Novara e VCO, l’Associazione Apicoltori Alto Verbano – Valgrande; l’Associazione Apicoltori Vallate Ossola, la Latteria Sociale Antigoriana e un partner elvetico, la Società Ticinese di Economia Alpestre.
Aziende aderenti al Consorzio:
1 Az. Agricola di Arrigoni Elvio *Varzo
2 Camona Marcello *Gravellona Toce
3 Agri-Zoo Garden Verbanese S.S. di Campana Roberto e Marco *Verbania Fondotoce
4 Cocco Vincenzo *Brovello Carpugnino
5 Gattini Cinzia *Omegna
6 Giboni Franca Silvana *Baceno
7 Mantovani Luciano *Montecrestese
8 Az. Agricola Tinalba di Minazzi Piero Ernesto *Nonio
9 Apicoltura Valle Ossola S.S. di Marini Franco e Molina Armando *Domodossola
10 Apicoltura Mottini Paolo Giovanni *Domodossola
11 Azienda Agricola Variopinta di ottoni Agnese *Gravellona Toce
12 La Cereria del Nord di Angelo Sommaruga *Verbania
Servizio Promozione delle imprese e sviluppo del territorio
Riferimento Giovanna Polloni
Indirizzo Strada statale del Sempione, n. 4 - 28831 Baveno (VB)
Telefono 0323/912820 - Fax 0323/922054
E-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Orari Da lunedì a venerdì dalle 10.00 alle 14.00


2006


(30 marzo 2006)

Corso pratico di apicoltura - Ghemme (No) 1 - 20 aprile 2006
Programma


(1 febbraio 2006)

Contributi per l'apicoltura
Domande di contributo Reg. Ce 797/04
Con delibera della Giunta Provinciale sono stati aperti i bandi relativi alle domande di contributo ai sensi del Reg. Ce 797/04 sull'apicoltura.
Sono finanziabili le seguenti iniziative:
acquisto arnie con fondo a rete
attrezzature per il nomadismo.
Le domande di contributo dovranno essere presentate entro le ore 12 di mercoledì 15 febbraio 2006.
Il bando


2005


(13 dicembre 2005)

Informazioni
Si ricorda agli associati che sono disponibili i tre varrox di proprietà dell'associazione, chi fosse interessato contatti Gotti (338 3817845) oppure De Vecchi (0163 840145).
Rammentiamo inoltre che è possibile far effettuare analisi del miele al 50% del costo tramite l'Associazione Apicoltori di Novara.


(8 novembre 2005)

Corso a Ghemme
Corso sul Decreto legislativo 155/97 (Autocontrollo aziendale - sistema HACCP)
Sala Antonelli sita in P.zza Castello
12 novembre con orario 8,30-12,30 e 14,00-16,00.
Chi fosse interessato può prendere contatto con il tecnico di zona Massimiliano Gotti cell. 338-3817845.
Il programma


(9 ottobre 2005)

Settimana dell'enogastronomia e dell'artigianato del VCO.
Verbania-Intra - 7 - 11 dicembre 2005.
La Provincia del VCO sta organizzando per i giorni 7/11 dicembre a Verbania con orario dalle 14 alle 22 nei giorni feriali e dalle 10 alle 22 nei giorni festivi la manifestazione denominata "Settimana dell'enogastronomia e dell'artigianato provinciale".
I produttori agricoli interessati all'esposizione e alla vendita dei propri prodotti, potranno trovare spazio nella "piazza dei sapori" individuata in piazza ranzoni a Intra.
Si può partecipare alla manifestazione anche per un numero di giorni inferiore rispetto alla durata complessiva della manifestazione.
Chi fosse interessato dovrà segnalare il proprio nominativo entro il 12 ottobre ad una delle seguenti associazioni di categoria:
Confederazione Italiana Agricoltori: 0323 52801
Federazione Italiana Coltivatori diretti: 0323 516 098
Massimiliano Gotti

 


 

 

Zona di Novara Verbania Vercelli Recapiti Tecnici



Verbania,
presso biblioteca civica
 
Via Vittorio Veneto 138
Martedì
h 09:30 - 13:00
 

Borgomanero (No)
presso Coldiretti
 
Via dei Mille 24
Giovedì
h 09:00 - 13:00
Oleggio (No)
 
Corso Matteotti 38
Venerdì
h. 08:30 - 12:30


 
Tecnico:
Andrea Raffinetti
cell. 335 6051896