Aspromiele

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME NOVARA

Novara

 

 

 


|  2017


(13 febbraio 2017)

Corso sull' apicoltura biologica ai sensi del Reg. CE 889/08 a Oleggio

Il giorno giovedì 06 aprile 2017 dalle ore 19 alle ore 22 presso l'oratorio San Giovanni di via Canapi 2 a Oleggio si svolgerà un corso di apicoltura biologica ai sensi del Reg. CE 889/08.

Il costo di partecipazione ammonta a 10 € a persona (corso cofinanziato da Reg. CE 1308/13).
Docente: dott. Luca Allais

Iscrizione obbligatoria via mail a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando cognome nome, codice fiscale, luogo e data di nascita, recapito telefonico.


 

(06 febbraio 2017)

Giornata di approfondimento su varroa/nosema e redditività aziendale
Il giorno venerdì 10 marzo dalle ore 9:00 alle ore 18:00 presso l'oratorio San Giovanni di via Canapi 2 a Oleggio si svolgerà un incontro finalizzato alla presentazione dei risultati delle ultime prove di campo (varroa e nosema ceranae) svolte da Aspromiele nel corso del 2016.
Durante tale incontro, inoltre, per sopperire alla mancanza di dati economici, come emerso in occasione della predisposizione del PSR, verrà anche presentato un progetto pilota promosso da Aspromiele inerente la redditività dell’azienda apistica.
Il costo di partecipazione ammonta a 10 € a persona (corso finanziato dal Reg. CE 1308/13) ed è riservato ai soci Aspromiele.
Docente: dott. Andrea Fissore
Iscrizione obbligatoria via mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando cognome, nome e recapito telefonico.


(01 febbraio 2017)

Aggiornamento sugli adempimenti normativi dell’apicoltore amatoriale e professionale
 
Il giorno 15 marzo 2017 dalle ore 15 alle ore 19 presso l'oratorio SAn Giovanni di via Canapi 2 a Oleggio, si svolgerà un incontro finalizzato all’aggiornamento degli apicoltori, sia amatoriali sia professionali, sugli adempimenti normativi, di carattere fiscale e sanitario, che interessano il settore.
 
Il costo di partecipazione ammonta a 10 € a persona (corso finanziato da Reg. CE 1308/13) ed è riservato ai soci Aspromiele.
 
Docente: dott.ssa Ulderica Grassone
 
Iscrizione obbligatoria via mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando cognome nome e recapito telefonico.


 

(24 gennaio 2017)

Corso teorico sulla produzione di api regine a Oleggio

Aspromiele organizza un corso teorico sulla produzione di api regine. Docente del corso Massimo Carpinteri.
Il corso si svolgerà a Oleggio (NO), venerdì 24 febbraio, presso l’oratorio San Giovanni di via Canapi 2, dalle 8:30 alle 12:30, dalle 14:00 alle 18:00
Il corso è riservato ai soci Aspromiele e ha un costo di 10 euro.


Per informazioni e per prenotare il corso scrivete una mail alla mia collega Eleonora: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


 

(18 gennaio 2017)

Corso di primo livello a Oleggio
 

1° lezione    mercoledì 15 febbraio 2017    dalle 17:00 alle 20.00       Anatomia e fisiologia dell'ape
2° lezione    mercoledì 22 febbraio 2017    dalle 17:00 alle 20.00       Materiali in apicoltura e appunti di normativa
3° lezione    mercoledì 01 marzo 2017       dalle 17:00 alle 20.00       Tecnica apistica I
4° lezione    mercoledì 08 marzo 2017       dalle 17:00 alle 20.00       Tecnica apistica II
5° lezione    mercoledì 22 marzo 2017       dalle 17:00 alle 20.00       Patologia apistica I
6° lezione    mercoledì 29 marzo 2017       dalle 17:00 alle 20.00       Patologia apistica II
7° lezione    mercoledì 13 settembre 2017 dalle 17:00 alle 20.00     I prodotti dell'alveare

Il corso consta di 7 incontri di natura teorica.
Gli argomenti proposti consentiranno ai partecipanti di acquisire la terminologia tecnica, nonché le nozioni fondamentali per una gestione apistica ai passi con le nuove problematiche e sfide che il settore si trova oggi ad affrontare: scelta dei materiali e delle attrezzature, tecnica apistica nel corso delle 4 stagioni, riconoscimento delle patologie e loro contrasto e prodotti dell’alveare, sono solo alcuni degli argomenti trattati.
I docenti saranno gli stessi tecnici apistici di Aspromiele, in grado di assicurare continuità di assistenza anche al termine e al di fuori del corso, affiancati talvolta da apicoltori di comprovata esperienza, capaci di trasferire ai neofiti la passione e il sapere maturato in campo nel tempo.


Costo di partecipazione: 150 €
Sede del corso: Oleggio, via Canapi 2 (presso oratorio San Giovanni)

Per informazioni e iscrizioni: inviare una mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando Cognome Nome -  Cell – mail


|  2016


(06 novembre 2016)

Anagrafe apistica

L’Anagrafe Apistica Nazionale (BDA), prevede l’obbligo per tutti gli apicoltori, sia amatoriali che professionali, di aggiornare annualmente la consistenza (censimento annuale) e la localizzazione degli apiari posseduti (indirizzo e coordinate geografiche) nel periodo compreso tra il 1° novembre ed il 31 dicembre di ogni anno, e, nel caso in cui non vi siano state variazioni nella consistenza rispetto ai dati inseriti a oggi, provvedere comunque a confermare le informazioni già registrate.

Al fine di fornire un aggiornamento in materia e agevolare gli apicoltori che hanno dato delega ad Aspromiele, o che intendano delegarla ora per l’assolvimento di questo adempimento, sono previsti tre incontri nelle date e nelle sedi sotto riportate:

Verbania, martedì 22 novembre dalle 19:00 alle 23:00, presso la biblioteca civica di via Vittorio Veneto 138.
Ghemme, mercoledì 23 novembre dalle 19:00 alle 23:00, palazzo Gallarati in piazza Castello.
Oleggio, giovedì 24 novembre dalle 19:00 alle 23:00, presso il teatro di via Roma 34.

Il censimento può essere effettuato anche inviando via mail ad  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   il modulo Situazione Apiari-Attività apicoltura (allegato a questa comunicazione per chi ha dato delega ad Aspromiele) firmato, datato e con le correzioni da apportare in BDA.


 

(05 agosto 2016)

Il tecnico Andrea Raffinetti sarà in ferie dall' 8 al 26 agosto compresi


 

(27 giugno 2016)

Consegna presidi saniatari 2016

I presidi sanitari, da impiegarsi nel programma di lotta alla varroa 2016, saranno distribuiti:
Martedì 5 luglio dalle 10:00 alle 11:30 a Domodossola (VB) presso la Comunità montana di via Romita 13.  
Martedì 5 luglio dalle 14:00 alle 16:00 a Verbania presso la biblioteca civica di via Vittorio Veneto 138.
Mercoledì 6 luglio dalle 9:00 alle 13:00 a Oleggio (NO) in via Matteotti 38.
Giovedì 7 luglio dalle 9:30 alle 12:30 a Borgomanero (NO) presso la Coldiretti in via dei Mille 24.
Giovedì 7 luglio dalle 14:30 alle 16:00 a Ghemme (NO) in via Montebello 10.

Per informazioni Andrea Raffinetti 3356051896


 

(14 aprile 2016)

Riunione zonale primavera 2016

La riunione zonale si svolgerà a Oleggio il 19 maggio 2016 presso il cinema teatro di via Roma 43 dalle ore 20:30.
Temi: Lotta alla varroa, prenotazione presidi sanitari, aggiornamenti normativi.
Per informazioni: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.    3356051896

 

(26 marzo 2016)

Il tecnico Andrea Raffinetti sarà in ferie dal 29 marzo al primo aprile compresi.


(14 gennaio 2016)

Corso di primo livello 2016 a Oleggio (NO)

1° lezione giovedì 25 febbraio 2016 dalle 17:00 alle 20:00 Società delle api e dinamiche
2° lezione giovedì 10 marzo 2016 dalle 17:00 alle 20:00 Tecniche di base
3° lezione giovedì 17 marzo 2016 dalle 17:00 alle 20:00 Varroa
4° lezione giovedì 24 marzo 2016 dalle 17:00 alle 20:00 Materiali
5° lezione giovedì 07 aprile 2016 dalle 17:00 alle 20:00 Nemici delle api
6° lezione giovedì 14 aprile 2016 dalle 17:00 alle 20:00 Normativa, prodotti delle api
7° lezione giovedì 08 settembre 2016 dalle 17:00 alle 20:00 Tecniche per l'invernamento

Il corso consta di 7 incontri di natura teorica (con la valutatazione durante il corso della possibilità di effettuare anche lezioni pratiche da aggiungere al modulo base).
Gli argomenti proposti consentiranno ai partecipanti di acquisire la terminologia tecnica, nonché le nozioni fondamentali per una gestione apistica ai passi con le nuove problematiche e sfide che il settore si trova oggi ad affrontare: scelta dei materiali e delle attrezzature, tecnica apistica nel corso delle 4 stagioni, riconoscimento delle patologie e loro contrasto e prodotti dell’alveare, sono solo alcuni degli argomenti trattati.
I docenti saranno gli stessi tecnici apistici di Aspromiele, in grado di assicurare continuità di assistenza anche al termine e al di fuori del corso, affiancati talvolta da apicoltori di comprovata esperienza, capaci di trasferire ai neofiti la passione e il sapere maturato in campo nel tempo.
A causa del drastico ridimensionamento dei contributi regionali finalizzati alla formazione, ai quali Aspromiele ha da sempre attinto per consentire l’accesso ai corsi a fronte di una spesa modesta, ci si vede costretti a imporre un costo di partecipazione di euro 150 cadauno (modulo base, un nucleo familiare paga una sola quota di partecipazione), comprensivi, oltre alla partecipazione al predetto corso di base, all'abbonamento annuale alla rivista L’Apis e del materiale didattico fornito su supporto informatico.

Il corso si svolgerà presso l'oratorio San Giovanni di Oleggio in via Canapi 2.

Per informazioni e iscrizioni telefonare al 335 6051896 oppure scrivere ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando il numero di telefono.


| 2015


 

(03 dicembre 2015)

Riunione zonale - Censimento Annuale - Anagrafe apistica nazionale

La Nuova Anagrafe Apistica Nazionale prevede anche l’obbligo di aggiornare annualmente la consistenza (censimento annuale) e la dislocazione degli apiari posseduti (indirizzo e coordinate geografiche) nel periodo compreso tra il 1° novembre ed il 31 dicembre di ogni anno, e, nel caso in cui non vi siano state variazioni rispetto ai dati inseriti a oggi di provvedere comunque a confermare le informazioni già registrate.

Sarà possibile confermare o modificare quanto precedentemente denunciato in due modi:
1) Inviando via mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. la tabella riassuntiva che abbiamo spedito a chi si è appoggiato ad Aspromiele per l’iscrizione in Bda, aggiungendo le modifiche o la conferma, la data e la firma.   
2) Modificare, confermare, datare e firmare copia della tabella riassuntiva che avrò con me durante le riunioni zonali.

Agli apicoltori che hanno dato delega ad Aspromiele non sarà richiesto alcun costo aggiuntivo per l’assolvimento di questa pratica in quanto compreso nella quota già versata per l’iscrizione in Bda.

Ricordiamo inoltre a tutti i soci che hanno provveduto autonomamente all’iscrizione in Bda di provvedere a effettuare il censimento entro il 31-12-2015, operazione che le ultime indicazioni regionali rendono possibile soltanto con l’impiego della Carta Nazionale dei Servizi.

Chi infine non avesse ancora provveduto all’iscrizione in Bda o intendesse delegare Aspromiele, durante le riunioni zonali potrà farlo alle condizioni comunicate negli scorsi mesi.

Le riunioni zonali si svolgeranno a:
Verbania, giovedì 17 dicembre presso la biblioteca comunale di via Vittorio Veneto 138 dalle 20:30 alle 23:00.
Oleggio (NO), lunedì 21 dicembre presso il teatro di via Roma 43 dalle 20:30 alle 23:00.    

Per ulteriori informazioni è possibile contattarmi al 3356051896 oppure Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


 

(11 novembre 2015)

Bandi apicoltura in provincia di Novara

1° Bando (Legge Regionale 20/98)
Per la costruzione, ristrutturazione e ammodernamento delle strutture aziendali di lavorazione e conservazione della produzione degli alveari;
Per l’acquisto di macchine e attrezzature per la lavorazione e la commercializzazione dei prodotti degli alveari, acquisto o ammodernamento degli apiari;
Per l’adeguamento alle norme igienico-sanitarie dei locali di lavorazione dei prodotti dell’alveare;

Le domande devono essere presentate alla Provincia di Novara - Settore Agricoltura - Corso Felice Cavallotti, 31 – entro le ore 12:00 del 10/12/2015 secondo il modello di domanda predisposto dallo stesso Settore e allegando la documentazione ivi prescritta.

 

2° Bando (Reg. Ce 1234)
Per l’acquisto di arnie con fondo a rete.
Le domande devono essere presentate al Settore Agricoltura della Provincia di Novara – C.so F. Cavallotti 31– 28100 Novara, entro e non oltre le ore 12:00 del 25/02/2016, utilizzando il modello predisposto da Agea con codice a barre (scaricabile dal sito del Sian, area pubblica, al seguente indirizzo: http://www.sian.it/portalesian/attivaservizio.jsp?sid=166&pid=10&servizio=Scarico+Moduli&bottoni=no) completato con la documentazione richiesta e le dichiarazioni utili per l’assegnazione del punteggio, presenti presso gli Uffici Provinciali.

 


(09 settembre 2015)

Corso di introduzione all’analisi sensoriale del miele a Ghemme
Si svolgerà a Ghemme (NO), nei fine settimana di sabato 20 e domenica 21 febbraio e sabato 27 e domenica 28 febbraio 2016 (dalle 09:00-13:00, dalle 14:00-18:00), un corso di introduzione all’analisi sensoriale del miele.
Al termine del corso, che si compone di una parte teorica e di una pratica, sarà consegnato un diploma che rappresenta il primo passo del percorso formativo che porta all’iscrizione all’Albo nazionale degli esperti in analisi sensoriale del Miele.
Il corso prevede molte prove di riconoscimento e di discriminazione dei 18 mieli monoflorali italiani. Il corso è gratuito (poichè finanziato dal Reg Cee 1234/07).
La sede del corso è a Ghemme in piazza Castello presso l'Istituto della Provvidenza.
In considerazione del fatto che è previsto un numero massimo di partecipanti si consiglia di prenotare per tempo. Nel caso fosse necessario pernottare è stata stipulata una convenzione con un agriturismo della zona (la singola 35 euro, la doppia 50 euro, prenotazione al 335 7156969). 
Per informazioni e iscrizioni: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. 335 6051896


 

 (06 agosto 2015)

Il tecnico Andrea Raffinetti sarà in ferie dal 10 agosto e rientrerà il 31 agosto.


 

(10 giugno 2015)

Consegna prodotti e inserimento dati in anagrafe apistica nazionale

I presidi sanitari da impiegarsi nel programma di lotta alla varroa 2015 saranno distribuiti a:
Domodossola (VB) presso la Comunità Montana Valli dell’Ossola in via Romita n.13, martedì 30 giugno dalle 10:00 alle 12:00.
Verbania presso la biblioteca civica in via Vittorio Veneto 138, martedì 30 giugno dalle 14:00 alle 16:00.  
Oleggio (NO)  presso la sede della Codiretti in largo Bersaglieri 1, giovedì 2 luglio dalle 09:00 alle 12:00.
Ghemme (NO) in piazza Castello presso palazzo Gallarati sala Calzone, giovedì 2 luglio dalle 14:30 alle 16:00.
Borgomanero (NO) presso la sede della Coldiretti in via dei Mille 24, venerdì 3 luglio dalle 09:30 alle 15:00.

Per informazioni potete contattare il tecnico Andrea Raffinetti al 335 6051896 e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Inoltre tutti coloro che sono interessati all’inserimento in anagrafe apistica nazionale tramite Aspromiele potranno procedere durante questi incontri alla obbligatoria georeferenziazione degli apiari grazie alla presenza di un nostro tecnico.


 

(30 marzo 2015)

Riunione zonale primavera 2015

Il giorno martedì 05 maggio a partire dalle ore 20:30 si svolgerà una riunione presso il cinema teatro di Oleggio di via Roma 43 in si parlerà di Anagrafe apistica nazionale e sarà possibile effettuare la prenotazione dei presidi sanitari.


 

 

(02 aprile 2015)

Il tecnico Andrea Raffinetti sara in ferie dal 7 al 10 aprile compresi.


 

(04 febbraio 2015)

Giornata di approfondimento sull'Aethina Tumida

Il giorno lunedì 23 febbraio 2015 dalle ore 20:00 Aspromiele ha organizzato un corso di approfondimento su Aethina Tumida a Oleggio.
Il corso di approfondimento è gratuito (finanziato dal Reg. Cee 1234/07) e riservato ai soci con regolare adesione ad Aspromiele.
Sede: Oratorio san Giovanni Corso san Giovanni in via Canapi 2 Oleggio - Docente: Francesca Zacchetti
Per maggiori informazioni telefonare al 335 6051896 o scrivere ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

(09 febbraio 2015)

Giornata di approfondimento sulla varroa

Il giorno venerdì 13 marzo 2015 dalle ore 14:00 alle 18:00 Aspromiele organizza un corso di approfondimento sulla lotta alla varroa presso il teatro di Oleggio in via Roma 43.
Il corso di approfondimento è gratuito (finanziato dal Reg. Cee 1234/07) e riservato ai soci con regolare adesione ad Aspromiele.
Docente: Andrea Fissore
Per informazioni e iscrizioni telefonare al 335 6051896 o scrivere ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
 

(09 gennaio 2015)

Bando provincia di Novara Reg Cee 1234/07.

La Provincia di Novara ha aperto un bando per la concessione di contributi ai sensi del Reg. Ce 1234/07 con scadenza entro le ore 12.00 del 13 marzo 2015; le domande dovranno essere presentate al Settore Agricoltura - C.so F. Cavallotti 31 – 28100 Novara, utilizzando i modelli allegati, e il modello AGEA reperibile all'indirizzo SIAN.

Possono accedere alla concessione dei contributi gli apicoltori singoli o associati in regola con la denuncia di possesso alveari, in possesso di partita Iva (per attività apistica o agricola) alla data di presentazione della domanda e di iscrizione al registro delle imprese della Camera di Commercio, che conducano almeno 52 alveari, rilevati dall’ultimo censimento apistico regionale.
Le domande devono essere presentate al Settore Agricoltura della Provincia di Novara – C.so F. Cavallotti 31– 28100 Novara, entro e non oltre le ore 12,00 del 13 marzo 2015.
Esclusioni
Non sono ammessi a finanziamento:
a) acquisti effettuati prima della presentazione della domanda;
b) acquisto di macchinari ed attrezzature usate;
c) Iva, imposte o tasse.

Acquisti finanziabili: arnie con fondo a rete.

Per qualsiasi informazione potete telefonare al tecnico Andrea Raffinetti al 335 6051896.

Vedi bando

Vedi Modello domanda


(01 gennaio 2015)

Corso di primo livello 2015 a Ghemme

1° lezione giovedì 26 febbraio 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Società delle api e dinamiche
2° lezione giovedì 05 marzo 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Tecniche di base
3° lezione giovedì 12 marzo 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Varroa
4° lezione giovedì 19 marzo 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Materiali
5° lezione giovedì 26 marzo 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Nemici delle api. Questa lezione è rinviata al 2 aprile.
6° lezione giovedì 16 aprile 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Normativa, prodotti delle api
7° lezione giovedì 10 settembre 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Tecniche per l'invernamento (Appuntamento in via Roma c/o la sala consiliare del Comune)

Lezione pratica giovedì 23 aprile dalle ore 17:00. Appuntamento al parcheggio del bivio tra la strada provinciale che dall'autostrada porta a Ghemme e la strada per Cavaglio.

Il corso consta di 7 incontri di natura teorica (con la valutatazione durante il corso della possibilità di effettuare anche lezioni pratiche da aggiungere al modulo base).
Gli argomenti proposti consentiranno ai partecipanti di acquisire la terminologia tecnica, nonché le nozioni fondamentali per una gestione apistica ai passi con le nuove problematiche e sfide che il settore si trova oggi ad affrontare: scelta dei materiali e delle attrezzature, tecnica apistica nel corso delle 4 stagioni, riconoscimento delle patologie e loro contrasto e prodotti dell’alveare, sono solo alcuni degli argomenti trattati.
I docenti saranno gli stessi tecnici apistici di Aspromiele, in grado di assicurare continuità di assistenza anche al termine e al di fuori del corso, affiancati talvolta da apicoltori di comprovata esperienza, capaci di trasferire ai neofiti la passione e il sapere maturato in campo nel tempo.
A causa del drastico ridimensionamento dei contributi regionali finalizzati alla formazione, ai quali Aspromiele ha da sempre attinto per consentire l’accesso ai corsi a fronte di una spesa modesta, a partire da quest’anno ci si vede costretti a imporre un costo di partecipazione di euro 150 cadauno (modulo base, un nucleo familiare paga una sola quota di partecipazione), comprensivi, oltre alla partecipazione al predetto corso di base, anche di quota associativa Aspromiele, dell'assicurazione di responsabilità civile dei danni che le api possono arrecare a terzi, dell'abbonamento annuale alla rivista L’Apis e del materiale didattico fornito su supporto informatico.

La sede del corso sarà a Ghemme, in piazza Castello presso palazzo Gallarati sala Calzone.

Per informazioni e iscrizioni telefonare al 335 6051896 oppure scrivere ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando il numero di telefono.

 


| 2014


(23 dicembre 2014)

Il tecnico Andrea Raffinetti sarà in ferie da giovedì 25 dicembre a domenica 4 gennaio.


 

(11 dicembre 2014)

Corso di primo livello 2015 a Ghemme

1° lezione giovedì 26 febbraio 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Società delle api e dinamiche
2° lezione giovedì 05 marzo 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Tecniche di base
3° lezione giovedì 12 marzo 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Varroa
4° lezione giovedì 19 marzo 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Materiali
5° lezione giovedì 26 marzo 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Nemici delle api
6° lezione giovedì 16 aprile 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Normativa, prodotti delle api
7° lezione giovedì 10 settembre 2015 dalle 17:30 alle 20:30 Tecniche per l'invernamento

Il corso consta di 7 incontri di natura teorica (con la valutatazione durante il corso della possibilità di effettuare anche lezioni pratiche da aggiungere al modulo base).
Gli argomenti proposti consentiranno ai partecipanti di acquisire la terminologia tecnica, nonché le nozioni fondamentali per una gestione apistica ai passi con le nuove problematiche e sfide che il settore si trova oggi ad affrontare: scelta dei materiali e delle attrezzature, tecnica apistica nel corso delle 4 stagioni, riconoscimento delle patologie e loro contrasto e prodotti dell’alveare, sono solo alcuni degli argomenti trattati.
I docenti saranno gli stessi tecnici apistici di Aspromiele, in grado di assicurare continuità di assistenza anche al termine e al di fuori del corso, affiancati talvolta da apicoltori di comprovata esperienza, capaci di trasferire ai neofiti la passione e il sapere maturato in campo nel tempo.
A causa del drastico ridimensionamento dei contributi regionali finalizzati alla formazione, ai quali Aspromiele ha da sempre attinto per consentire l’accesso ai corsi a fronte di una spesa modesta, a partire da quest’anno ci si vede costretti a imporre un costo di partecipazione di euro 150 cadauno (modulo base), comprensivi, oltre alla partecipazione al predetto corso di base, anche di quota associativa Aspromiele, dell'assicurazione di responsabilità civile dei danni che le api possono arrecare a terzi, dell'abbonamento annuale alla rivista L’Apis e del materiale didattico fornito su supporto informatico.

La sede del corso sarà a Ghemme, i dettagli verranno pubblicati il prima possibile

Per informazioni e iscrizioni telefonare al 335 6051896 oppure scrivere ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. indicando il numero di telefono.


 

 

(26 novembre 2014)

Riunione zonale Novara

E' previsto un incontro nel quale sarà possibile consegnare la denuncia di possesso alveari. Si parlerà anche degli altri adempimenti burocratici che interessano l’apicoltura, di alcune prove contro al varroa effettuate da Aspromiele nel corso del 2014 e di Vespa velutina e Aethina tumida.
La riunione della zona di Novara si svolgerà:
giovedì 18 dicembre 2014 dalle ore 20,00 alle ore 23,30 a Oleggio presso la sala 2 del teatro comunale di via Roma 43.


 

 

(28 luglio 2014)

Il tecnico Andrea Raffinetti sarà in ferie dall'11 agosto e rientrerà lunedì 1° settembre.


 

 

(13 giugno 2014)

Consegna dei presidi sanitari da impiegarsi nella lotta alla varroa in provincia di Novara:

I prodotti verranno consegnati presso:
La sede della Codiretti di Oleggio, in largo Bersaglieri 1, giovedì 03 luglio 2014 dalle 9:00 alle 12.00.
La sala consiliare del comune di Ghemme, in via Roma 21, giovedì 03 luglio 2014 dalle 14:00 alle 15:45.
La sede della Coldiretti di Borgomanero in via dei Mille 24, venerdì 04 luglio 2014 dalle 09:30 alle 13:00.
Per informazioni potete contattare il tecnico Andrea Raffinetti al 0131 250368 oppure al 335 6051896 e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


 

 

(13 maggio 2014)

Rinvio seconda lezione pratica del corso di primo livello di Oleggio

La lezione pratica di giovedì 15 maggio 2014 dalle 16:00 alle 19:00 (Controllo sciamatura e preparazione al raccolto) è rinviata a giovedì 5 giugno sempre dalle 16:00 alle 19:00. La lezione pratica di giovedì 22 maggio dalle 16:00 alle 19:00 è confermata.


 

 

(25 marzo 2014)

Riunione zonale di primavera a Oleggio

Martedì 8 aprile alle ore 20:30 presso il cinema teatro di Oleggio in via Roma 43.

 


 

(22 gennaio 2014)

Corso base di apicoltura a Oleggio

Il corso base si svolgerà presso l’oratorio San Giovanni di Oleggio in via Canapi 2.

Per le lezioni pratiche ci troviamo in via del Tintoretto a Romentino (NO).

1° Lezione teorica 06 marzo 2014 dalle ore 17:00 alle 20:00: Società delle api e dinamiche

2° Lezione teorica 13 marzo 2014 dalle ore 17:00 alle 20:00: Materiali

3° Lezione teorica 20 marzo 2014 dalle ore 17:00 alle 20:00: Normativa

4° Lezione teorica 27 marzo 2014 dalle ore 17:00 alle 20:00: Operazioni di base, nemici delle api

5° Lezione teorica 03 aprile 2014 dalle 17.00 alle 20:00: Varroa

6° Lezione teorica 10 aprile 2014 dalle 17:00 alle 20:00: Prodotti apistici

1° Lezione pratica 17 aprile 2014 dalle 15:30 alle 18:30 Controllo sciamatura e formazione di nuclei

2° Lezione pratica 15 maggio 2014 dalle 16:00 alle 19:00: Controllo sciamatura e preparazione al raccolto RINVIATA AL 29 MAGGIO

3° Lezione pratica 22 maggio 2014 dalle 16:00 alle 19:00: Prove di ingabbio estivo

RECUPERO della 2° lezione pratica 29 maggio 2014 dalle 16:00 alle 19:00: Controllo sciamatura e preparazione al raccolto. 

4° Lezione pratica 03 luglio 2014 dalle 16:45 alle 19:45: Ingabbio e asportazione della covata

Il corso è solo parzialmente finanziato dalla legge regionale 20/98 per cui sarà richiesta una quota totale di 10 euro da versare durante il corso.
Per informazioni e iscrizioni potete scrivere ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o telefonare al 335 6051896 specificando un recapito telefonico e il codice fiscale.


 

 

Corso Linee guida per il settore apicoltura ai sensi del Reg. 852 e consegna del manuale di corretta prassi igienica

Sono aperte le iscizioni per il corso sulle Linee Guida Settore Apicoltura (Reg 852) Data luogo di svolgimento sono da definirsi in base alle prenotazioni. Contributo per partecipante: 100 €
Per informazioni e adesioni inviare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o contattare il tecnico Ulderica Grassone al 335 7024802 entro fine febbraio 2014

 

 

(07 gennaio 2014)

Apertura bandi in Provincia di Novara

Sono stati aperti due bandi. Il primo finanziato dalle Legge Regionale 20/98 e il secondo dal Reg. Ce 1234/07. Entrambi scadono il 13 marzo 2014.

1° Bando Legge Regionale 20/98
Concessione di contributi in conto capitale per:
a) Costruzione, ristrutturazione e ammodernamento delle strutture aziendali di lavorazione e conservazione della produzione degli alveari;
b) Acquisto di macchine e attrezzature per la lavorazione e la commercializzazione dei prodotti degli alveari, acquisto o ammodernamento degli apiari;
c) Adeguamento alle norme igienico-sanitarie dei locali di lavorazione dei prodotti dell’alveare;
d) Spese generali e tecniche connesse alla realizzazione degli interventi con un massimale del 7% in zona svantaggiata e 6% nelle altre zone.
La Provincia di Novara ha ritenuto opportuno individuare le priorità di finanziamento in modo da soddisfare la più ampia fascia d’utenza possibile e garantire una più equa ripartizione delle risorse disponibili individuando, a tal fine, la spesa minima ammissibile nella misura di Euro
1.000,00 e la spesa massima ammissibile nella misura di Euro 25.000,00 per azienda con un massimo di Euro 5.000,00 per l’acquisto di ‘arnia completa’ cumulabile con la presentazione di più domande.
Inoltre ha individuato i titolari di laboratorio come gli unici beneficiari per l’acquisto di attrezzature di trasformazione e conservazione, e ha deciso di escludere dagli acquisti finanziabili il materiale d’uso (es.: telaini, melari, escludi regina, ecc.).
Ha stabilito che possono presentare domanda per accedere ai contributi anche di più interventi gli apicoltori produttori apistici singoli o associati e gli apicoltori amatoriali che si impegnino, entro un anno dal godimento dei contributi, ad acquisire tutti i requisiti dell’apicoltore produttore apistico e a proseguire tale attività per almeno cinque anni, nel caso di investimenti immobiliari e fondiari, e si impegnino inoltre a mantenere il vincolo di destinazione degli immobili per almeno 10 anni. Per essere ammessi al bando occorre aver presentato denuncia annuale di possesso alveari.
Le percentuali di contributo sono per le zone svantaggiate (montagna) 50% per gli interventi di tipo fondiario e 40% per gli interventi di tipo agrario, e per le zone non svantaggiate (collina e pianura) 40% per gli interventi di tipo fondiario e 30% per gli interventi di tipo agrario.
Le domande possono essere presentate alla Provincia di Novara - Settore Agricoltura – Corso Felice Cavallotti, 31 – a partire dalla data di pubblicazione del presente provvedimento ed entro le ore 12:00 del 13/03/2014 secondo il modello di domanda predisposto dallo stesso Settore e allegando la documentazione ivi prescritta.

Modulo bando Legge Regionale 20/98

Delibera bando Legge Regionale 20/98


2° Bando Reg. Ce 1234/07
Acquisti finanziabili: Arnie con fondo a rete.
Beneficiari: Possono accedere alla concessione dei contributi gli apicoltori singoli o associati in regola con la denuncia di possesso alveari, in possesso di partita Iva (per attività apistica o agricola) alla data di presentazione della domanda e di iscrizione al registro delle imprese della Camera di Commercio, che conducano almeno 52 alveari, rilevati dall’ultimo censimento apistico regionale, e che abbiano costituito il fascicolo aziendale presso un Caa con regolare mandato; che abbiano inoltre la disponibilità di locali lavorazione dei prodotti dell’alveare (smielatura) in regola con le norme igienico-sanitarie se di proprietà, o in alternativa dimostrino di operare in ambienti in regola con le norme igienico-sanitarie se di terzi.
Modalità di presentazione delle domande: Le domande devono essere presentate al Settore Agricoltura della Provincia di Novara – C.so F. Cavallotti 31– 28100 Novara, entro e non oltre le ore 12:00 del 13 marzo 2014, utilizzando il modello predisposto da Agea con codice a barre (scaricabile dal sito del SIAN, area pubblica, al seguente indirizzo:
http://www.sian.it/portalesian/attivaservizio.jsp?sid=166&pid=10&servizio=Scarico+Moduli&bottoni=no) completato con la documentazione richiesta e le dichiarazioni utili per l’assegnazione del punteggio.
Esclusioni: Non sono ammessi a finanziamento gli acquisti effettuati prima della presentazione della domanda e quelli di macchinari e attrezzature usate, Iva, imposte o tasse.
Il pagamento degli acquisti deve essere effettuato esclusivamente con assegno o bonifico, non è ammesso il pagamento in contanti.
Per poter ottenere il contributo é necessario acquistare un numero minimo di arnie pari a 30 e un numero massimo pari a 100 arnie corrispondente a una spesa minima ammissibile di euro 2.400,00 o una spesa massima ammissibile di euro 8.000,00 per ogni domanda, considerando una spesa ammessa per singola arnia pari a euro 80,00 (oneri fiscali esclusi).
Il contributo massimo concedibile é pari al 60% della spesa ammessa.

Modulo bando Reg. Ce 1234/07

Delibera bando Reg. Ce 1234/07

 


| 2013


(03 dicembre 2013)

Riunione autunnale per la denuncia di possesso alveari

Scadrà il prossimo 31 dicembre, come previsto dalla legge regionale n. 20/98 “Norme per la disciplina, la tutela e lo sviluppo dell’apicoltura in Piemonte”, il termine ultimo per la presentazione da parte di tutti gli apicoltori, sia amatoriali che produttori, dell’annuale dichiarazione del numero di alveari posseduti. La denuncia potrà essere consegnata al tecnico Andrea Raffinetti sabato 14 dicembre alle ore 14:00 presso il teatro di Oleggio in via Roma 43.
La legge prevede sanzioni da € 154,94 a € 464,81 per la mancata denuncia e da € 103,29 a € 309,87 per la mancata esposizione in apiario del cartello riportante il codice identificativo. Al fine di agevolare gli associati, durante l’assemblea sarà possibile consegnare al tecnico la denuncia compilata.
Non avendo la possibilità di utilizzare una fotocopiatrice in questa sede chiediamo cortesemente di portare la fotocopia di un documento di identità del dichiarante.
Per maggiori informazioni potete contattare Andrea Raffinetti al 0131 250368 oppure 335 6051896 oppure mandare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


 

 

(19 giugno 2013)

Consegna prodotti per la lotta alla varroa in provincia di Novara

I prodotti verranno consegnati presso:
La sede della Codiretti di Oleggio, in largo Bersaglieri 1, giovedì 27 giugno dalle 14:00 alle 16.45.
La sede della Coldiretti di Borgomanero in via dei Mille 24, venerdì 28 giugno dalle 09:30 alle 12:30.
La sala consiliare del comune di Ghemme, in via Roma 21, venerdì 28 giugno dalle 14:30 alle 16:30.
Per informazioni potete contattare il tecnico Andrea Raffinetti al 0131 250368 oppure
al 347 7754225 e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

(06 marzo 2013)

Incontri tematici, riunione zonale e corso Linee Guida Ghp

Incontri tematici:
Lunedì 11 marzo dalle 20:30 alle 23:30: la produzione di polline, docente Andrea Fissore.
Giovedì 21 marzo dalle 20:30 alle 23:30: la produzione di propoli, docente Andrea Raffinetti.
Gli incontri sono gratuiti e si svolgeranno presso l’oratorio san Giovanni in via Canapi 2 a Oleggio.
Riunione zonale:
Sabato 23 marzo dalle 15:30 presso il teatro di Oleggio in via Roma 43.
Corso Linee Guida Ghp:
Giovedì 28 marzo dalle 14:30 alle 17:00 presso l’oratorio san Giovanni in via Canapi 2 a Oleggio.

 

(01 febbraio 2013)

Apertura bando di aiuto per l'apicoltura (Reg. Ce 1234/07)

Beneficiari:
Possono accedere alla concessione dei contributi gli apicoltori singoli o associati in regola con la denuncia di possesso alveari, in possesso di partita Iva (per attività apistica o agricola) alla data di presentazione della domanda e di iscrizione al registro delle imprese della Camera di Commercio, che conducano almeno 52 alveari, rilevati dall’ultimo censimento apistico regionale, e che abbiano costituito il fascicolo aziendale presso un Caa con regolare mandato; che abbiano inoltre la disponibilità di locali lavorazione dei prodotti dell’alveare (smielatura) in regola con le norme igienico-sanitarie se di proprietà, o in alternativa dimostrino di operare in ambienti in regola con le norme igienico-sanitarie se di terzi.
Modalità di presentazione delle domande:
Le domande devono essere presentate al Settore Agricoltura della Provincia di Novara – C.so F. Cavallotti 31– 28100 Novara, entro e non oltre le ore 12,00 del 7 marzo 2013, utilizzando il modello predisposto da Agea con codice a barre (scaricabile dal sito del SIAN, area pubblica, al seguente indirizzo: http://www.sian.it/portalesian/attivaservizio.jsp sid=166&pid=10&servizio=Scarico+Moduli&bottoni=no) completato con la
documentazione richiesta e le dichiarazioni utili per l’assegnazione del punteggio, presenti presso gli Uffici Provinciali.
Sarà predisposta una graduatoria in base alle priorità fissate e ai punteggi assegnati, saranno finanziate le domande in graduatoria fino a esaurimento delle risorse finanziarie previste dal programma regionale e assegnate con comunicazione del 23 ottobre 2012 prot. n° 24.228/DB11.17,e da ulteriori ripartizioni di fondi assegnati dalla Regione Piemonte.
Esclusioni:
Non sono ammessi a finanziamento:
a) acquisti effettuati prima della presentazione della domanda;
b) acquisto di macchinari e attrezzature usate;
c) Iva, imposte o tasse.
Azioni finanziabili: Arnie con fondo a rete.
Tutte le arnie che beneficiano del contributo previsto dal Reg. CE n. 1234/2007 devono essere identificate con un contrassegno indelebile e non asportabile che riporti l’anno di approvazione del programma la provincia di appartenenza e, nel caso delle arnie, un codice per identificare in modo univoco l’azienda (marchio a fuoco, utilizzo di vernice indelebile, ecc.).
L’identificazione con contrassegno indelebile e non asportabile dei materiali che beneficiano del contributo è a carico dei richiedenti.
Ai fini del rendiconto deve essere presentata copia delle fatture quietanzate con l’indicazione ”finanziato ai sensi del Reg. CE n. 1234/2007”.
Il pagamento degli acquisti deve essere effettuato esclusivamente con assegno o bonifico, non è ammesso il pagamento in contanti. Per poter ottenere il contributo é necessario acquistare un numero minimo di arnie pari a 30 e un numero massimo pari a 100 arnie corrispondente ad una spesa minima ammissibile di euro 2.400,00 o una spesa massima ammissibile di euro 8.000,00 per ogni domanda, considerando una spesa ammessa per singola arnia pari a euro 80,00 (oneri fiscali esclusi). Il contributo massimo concedibile é pari al 60% della spesa ammessa.
Priorità:
Viene assegnata priorità alle domande presentate da aziende apistiche a valere sugli interventi previsti dal presente programma nell’azione B3, e sarà predisposta una graduatoria sulla base di un punteggio complessivo assegnato nel seguente modo:
a) aziende che non hanno percepito benefici con fondi comunitari riguardanti l’apicoltura negli ultimi 3 anni (2010-2011-2012) PUNTI 4;
b) aziende che non hanno percepito benefici con fondi comunitari riguardanti l’apicoltura negli ultimi 2 anni (2011-2012) PUNTI 3;
c) aziende che non hanno percepito benefici con fondi comunitari riguardanti l’apicoltura nell’ultimo anno (2012) PUNTI 2;
d) imprenditori agricoli professionali PUNTI 2;
e) giovani apicoltori che alla data di presentazione della domanda abbiano compiuto 18 anni e non ancora compiuto i 40 anni. Nel caso di istanza presentata da società il punteggio è assegnabile se la maggioranza dei soci rientra nel predetto limite PUNTI 3;
f) apicoltori biologici PUNTI 3;
A parità di punteggio é ammessa priorità per le aziende che si trovano in ordine: in zone classificate di montagna, collina e pianura; la zona altimetrica viene individuata dal centro aziendale così come dichiarato in domanda.
Infine se persistesse un ulteriore parità di punteggio è accordata priorità tenendo conto della data di presentazione della domanda e del numero risultante dal protocollo dell’Ufficio ricevente.
Procedure:
Per il rispetto dei termini di presentazione della domanda fa fede la data di protocollo dell’Ufficio ricevente, se consegnata a mano, oppure la data del timbro postale se inviata per posta a mezzo lettera raccomandata AR.
Il Settore Agricoltura della Provincia di Novara provvede, entro 30 giorni dal termine ultimo di presentazione delle domande, a dare comunicazione agli interessati dell’avvio del procedimento e per le istanze non finanziabili verrà data comunicazione motivata a tutti i soggetti interessati del mancato accoglimento.
Il Settore Agricoltura della Provincia di Novara provvederà a definire l’istruttoria tecnicoamministrativa di ciascuna domanda e a predisporre il provvedimento con il quale verrà determinata l’esatta spesa ammessa, l’importo del contributo in conto capitale con le relative prescrizioni.
Per ciascuna domanda finanziabile la Provincia di Novara dovrà richiedere ed assegnare il Codice Unico di Pagamento degli investimenti pubblici (CUP) previsto dalla Legge n. 3 del 16 gennaio
2003, integrata dalla Legge 136 del 13 agosto 2010, come da nota Agea n. DVAU.2011.101 del 15 aprile 2011.
Entro il 30 giugno della campagna di riferimento i beneficiari, effettuati gli acquisti preventivati, devono richiedere la liquidazione del contributo al Settore Agricoltura della Provincia di Novara, allegando all’istanza l’originale della relativa fattura di acquisto fiscalmente regolare e con relativa attestazione bancaria di avvenuto pagamento, o fotocopia dell’assegna emesso.
Entro il 31 luglio della campagna di riferimento il Settore Agricoltura della Provincia di Novara dovrà definire l'istruttoria, utilizzando la procedura disponibile sul sito del Sian, ed inviare gli elenchi di liquidazione alla Direzione Regionale Agricoltura - Settore Sviluppo delle Produzioni Zootecniche che provvederà al successivo inoltro all’Ente erogatore.
I contributi saranno pagati, direttamente ai beneficiari da Agea, previo accertamento dell’avvenuto acquisto da parte degli Uffici degli Assessorati Provinciali all’Agricoltura e a seguito della presentazione della documentazione prescritta con l’atto di concessione.
Per quanto non espressamente indicato valgono le indicazioni del Decreto Ministeriale 23 gennaio 2006 (G.U. n. 60 del 13 marzo 2006), della Circolare Agea n. 2 del 5 febbraio 2007, nonché il Manuale delle procedure istruttorie e di controllo del 14 aprile 2008 redatto da Agea e quanto disposto dalla Regione Piemonte nella D.D. n. 1083 del 22/11/2012.
Ricorsi:
I provvedimenti di reiezione, sospensione e revoca delle istanze sono definiti dalle Province competenti per territorio e devono contenere l’indicazione degli organi ai quali è possibile presentare ricorso.

Per informazioni chiamare il tecnico Andrea Raffinetti al 0131 250368 oppure inviare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Modello domanda


 

 

(25 gennaio 2013)

Corso di primo livello per principianti a Oleggio


Il corso si articolerà in 4 lezioni teoriche e in due pratiche (riguardo quest'ultime sono ancora da stabilire le date). Le lezioni teoriche si svolgeranno dalle 20:00 alle 23:00 presso l'oratorio San Giovanni di via Canapi 2 a Oleggio.
Il corso non è finanziato per cui è previsto un contributo di 50 euro totali.
1 Lezione teorica 21 febbraio 2013 dalle ore 20:00 alle 23:00: Società delle api e dinamiche
2 Lezione teorica 28 febbraio 2013 dalle ore 20:00 alle 23:00: Normativa, materiali
3 Lezione teorica 07 marzo 2013 dalle ore 20:00 alle 23:00: Prodotti apistici
4 Lezione teorica 14 marzo 2013 dalle ore 20.00-23:00: Operazioni di base, varroa, nemici delle api.

Per informazioni e iscrizioni potete scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. specificando un recapito telefonico e il codice fiscale.

 


| 2012


(12 novembre 2012)

Riunione autunnale per la denuncia di possesso alveari

Scadrà il prossimo 31 dicembre, come previsto dalla legge regionale n. 20/98 “Norme per la disciplina, la tutela e lo sviluppo dell’apicoltura in Piemonte”, il termine ultimo per la presentazione da parte di tutti gli apicoltori, sia amatoriali che produttori, dell’annuale dichiarazione del numero di alveari posseduti. La denuncia potrà essere consegnata al tecnico Andrea Raffinetti martedì 20 novembre dalle ore 20:30 presso il teatro di Oleggio in via Roma 43.
La legge prevede sanzioni da € 154,94 a € 464,81 per la mancata denuncia e da € 103,29 a € 309,87 per la mancata esposizione in apiario del cartello riportante il codice identificativo. Al fine di agevolare gli associati, durante l’assemblea sarà possibile consegnare al tecnico la denuncia compilata.
Non avendo la possibilità di utilizzare una fotocopiatrice in questa sede chiediamo cortesemente di portare la fotocopia di un documento di identità del dichiarante.
Per maggiori informazioni potete contattare Andrea Raffinetti al 0131 250368 oppure 347 7754225 oppure mandare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
 

 


 

(17 ottobre 2012)

Nuovo recapito in provincia di Novara

Da giovedì 18 ottobre sarà operativo il nuovo recapito di Oleggio, che va ad affiancarsi a quello di Borgomanero del venerdì.
Dalle 8:30 alle 16:45, orario continuato, di ogni giovedì presso la Coldiretti di Oleggio in largo Bersaglieri 1.
Per maggiori informazioni potete contattare il tecnico Andrea Raffinetti al 347 7754225 oppure ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


 

 

(26 giugno 2012)

Contributi in provincia di Novara

Bando di aiuto per:

a) la costruzione, ristrutturazione e ammodernamento delle strutture aziendali di lavorazione e conservazione della produzione degli alveari;
b) acquisto di macchine e attrezzature per la lavorazione e la commercializzazione dei prodotti degli alveari, acquisto o ammodernamento degli apiari (intese le arnie e non le famiglie di api);
c) adeguamento alle norme igienico-sanitarie dei locali di lavorazione dei prodotti dell’alveare;
d) spese generali e tecniche connesse alla realizzazione degli interventi di cui ai punti a e b con un massimale del 7% in zona svantaggiata e 6% nelle altre zone.
Possano presentare domanda, in carta libera, per accedere ai contributi anche di più interventi gli apicoltori produttori apistici singoli o associati e gli apicoltori amatoriali che si impegnino, entro un anno dal godimento dei contributi, ad acquisire tutti i requisiti dell’apicoltore produttore apistico e a proseguire tale attività per almeno cinque anni, nel caso di investimenti immobiliari e fondiari, e si impegnino inoltre a mantenere il vincolo di destinazione degli immobili per almeno 10 anni. Per essere ammessi al bando occorre aver presentato denuncia annuale di possesso alveari ai sensi dell’art. 12 della L.R. n. 20/1998.
Le domande possono essere presentate alla Provincia di Novara - Settore Agricoltura – Corso Felice Cavallotti, 31 entro le ore 12:00 del 15/10/2012 secondo il modello di domanda predisposto dallo stesso Settore e allegando la documentazione ivi prescritta.
Verrà data priorità nell’ordine:
1) agli apicoltori produttori apistici singoli o associati;
1a) agli apicoltori amatoriali.

2) In subordine al precedente punto, ai richiedenti il contributo per l’attuazione dei seguenti interventi, nell’ordine:
2a) adeguamento alle norme igienico-sanitarie dei locali di lavorazione dei prodotti dell’alveare;
2b) costruzione, ristrutturazione e ammodernamento delle strutture aziendali di lavorazione e conservazione della produzione degli alveari;
2c) acquisto di macchine e attrezzature per la lavorazione e la commercializzazione dei prodotti degli alveari, acquisto o ammodernamento degli apiari;

3) In subordine al precedente punto, in base alla fascia altimetrica del comune in cui si trova la sede aziendale, nell’ordine:
3a) montagna;
3b) collina;
3c) pianura.

4) In subordine al precedente punto, nell’ambito di ciascun intervento, nell’ordine:
4a) aziende che non hanno percepito o che abbiano percepito benefici con fondi regionali riguardanti la Legge 20/98 realizzando almeno il 70% degli interventi ammessi negli ultimi 3 anni (2011 – 2010- 2009);
4b) aziende che hanno percepito benefici con fondi regionali riguardanti la Legge 20/98 realizzando meno del 70% degli interventi ammessi negli ultimi 3 anni (2011 – 2010- 2009).

5) In subordine al precedente punto, agli IAPT (Imprenditore Agricolo a Titolo Principale),
6) In subordine al precedente punto, agli apicoltori in possesso della qualifica di apicoltore biologico.
7) In ultimo, all’ordine di presentazione della domanda attestato dal numero di protocollo apposto dal Settore Agricoltura all’atto della ricezione.

La concessione dei contributi previsti dalla L.R. n. 20/1998 avvenga nel limite annuo ammissibile fissato per la spesa minima in Euro 1.000,00 e nella spesa massima in Euro 25.000,00 per azienda, con un massimo di Euro 5.000,00 per l’acquisto delle arnie, cumulabile con la presentazione di più domande.
Non possono essere presentate richieste di contributo su interventi precedentemente richiesti sulla legge in oggetto, e non ancora collaudati.
Le percentuali di contributo sono per le zone svantaggiate (montagna) 50% per gli interventi di tipo fondiario e 40% per gli interventi di tipo agrario, e per le zone non svantaggiate (collina e pianura) 40% per gli interventi di tipo fondiario e 30% per gli interventi di tipo agrario.

Scarica modulo


 

(08 giugno 2012)

Consegna dei presidi sanitari da impiegarsi nella lotta alla varroa in provincia di Novara:
 
Borgomanero: presso la Coldiretti di Borgomanero in via Dei Mille 24, giovedì 28 giugno 2012 dalle ore 9:30 alle ore 12:30
Oleggio: presso L'Oratorio san Giovanni in via Canapi 2, giovedì 28 giugno 2012 dalle ore 14:00 alle ore 16:30

 

 
 

 

(07 maggio 2012)

Riunione primaverile a Oleggio (NO)
Sabato 26 maggio 2012 alle ore 14:30 a Oleggio in via Roma 43 presso il cinema-teatro comunale.
Nella riunione verrà presentato il piano di lotta alla varroa suggerito per il 2012.
Per informazioni potete telefonare al 0131 250368 o inviare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


(04 aprile 2012)

Lezioni pratiche corso base a Oleggio (NO)

Appuntamento presso l'oratorio San Giovanni in via Canapi 2.
1 lezione il 27/04 dalle 14:00 alle 17:00 (preparazione dei nuclei)
2 lezione il 04/05 dalle 14:00 alle 17:00 (valutazione eventuali orfanità)
3 lezione il 25/05 dalle 14:00 alle 17:00 (valutazione deposizione)
Il corso si svolgerà a Oleggio; l'apiario è ancora in via di definizione.
Il corso ha un costo di 10 euro totali.
Per informazioni potete telefonare al 0131 250368 o mandare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


 

(13 febbraio 2012)

Corsi Ghp
 
Martedì 03 e mercoledì 04 aprile dalle 20:30 alle 23:30 c/o il teatro comunale di Oleggio in via Roma 43.
Per prenotazioni tel 0131 250368, e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


(02 febbraio 2012)

Contributi per l'apicoltura in provincia di Novara

Norme per la disciplina, la tutela e lo sviluppo dell'apicoltura in Piemonte.
La Provincia di Novara in data 25 gennaio 2012 ha adottato nuove procedure di contributo a favore dell'apicoltura e nello specifico:
1) con D.G.P. n° 17/2012 ha aperto il Bando Provinciale per la concessione di contributi ai sensi del Legge 24 dicembre 2004 n. 313 con scadenza entro, le ore 12.00 del 5 marzo 2012.
2) con D.G.P. n° 16/2012 ha aperto il Bando Provinciale per la concessione di contributi ai sensi del Reg. Ce 1234/07 (ex 797/04) con scadenza entro, le ore 12.00 del 5 marzo 2012.
Le domande dovranno essere presentate al Settore Agricoltura - C.so F. Cavallotti 31, 28100 Novara, utilizzando i modelli allegati alla presente, e per le domande sul Reg Ce 1234/07 si dovrà utilizzare anche il modello SIAN reperibile all'indirizzo http://www.sian.it/portale-sian/attivaservizio.jsp?sid=166&servizio=Scarico+Moduli&bottoni=no .

Reg. Ce 1234/07:
Dettagli bando
Modulo domanda

Legge 313:
Dettagli bando
Modulo domanda


 

(10 gennaio 2012)

Corso base di apicoltura ad Oleggio
Lezione 1: Mercoledì 22 febbraio dalle 20:00 alle 23:00
Biologia e dinamiche dell’alveare.
Lezione 2: Mercoledì 29 febbraio dalle 20:00 alle 23:00
Normativa e materiali apistici.
Lezione 3: Mercoledì 7 marzo dalle 20:00 alle 23:00
Tecniche di conduzione dell’apiario in primavera ed estate. La produzione di sciami artificiali.
Lezione 4: Mercoledì 14 marzo dalle 20:00 alle 23:00
Tecniche di conduzione dell’apiario in autunno e inverno. La nutrizione degli alveari.
Lezione 5: Mercoledì 21 marzo dalle 20:00 alle 23:00
I prodotti dell’alveare.
Lezione 6: Mercoledì 28 marzo dalle 20:00 alle 23:00
Varroa, patologia apistica e problematiche connesse agli avvelenamenti.

Il corso si svolgerà a Oleggio presso l’oratorio San Giovanni, in via Canapi, 2. Per informazioni e iscrizioni si può telefonare al 0131 250368 o mandare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Il corso ha un costo complessivo di 10 euro.

 


| 2011
 
(10 ottobre 2011)

2° Convegno dell’apicoltura produttiva piemontese
 
Domenica 13 novembre Oleggio presso il Cinema Teatro comunale, via Roma 43
Programma:
Ore 08,45 - Apertura convegno
Ore 09,00 - Acido ossalico nella lotta alla varroa - Relatore tecnico Aspromiele
Ore 09,30 - Saluto delle autorità
Ore 09,45 - Correlazione tra virosi, avvelenamenti e sviluppo delle patologie della covata - Prof. Wolfgang Ritter
Ore 11,45 - Tavola rotonda sul Mercato del miele, a cura dell’Osservatorio della Produzione e del Mercato del Miele. Interverranno i principali attori nazionali (Piemonte Miele, Conapi, Rigoni, Parodi)
Ore 12,30 - Presentazione del libro “Album di famiglia dell’apicoltura piemontese”
Ore 12,45 - Premiazione dei vincitori della XIII edizione del Concorso “Mieli Tipici Piemontesi”
Ore 13,00 - “Una vita con le api e gli apicoltori”, premiazione dell’apicoltore Piantanida….
Ore 13,15 - Buffet con piatti a base di miele a cura di Ami (Associazione Ambasciatori del miele)
 
Per informazioni telefonare al 0131 250368 o inviare una e-mail ad Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

(18 marzo 2011)

Corso pratico sull'allevamento delle api regine a Ghemme

Il Corso si svolgerà sabato 16 aprile a Ghemme. Dalle 10:00 alle 12:00 presso l'Azienda apistica di Giorgio De Vecchi, in via Buonarroti, 18 per la preparazione delle casse e dei nuclei che alleveranno le celle reali. Dalle 14:30 alle 16:30 ritrovo dall'allevatore di regine Franco Francesi in via Matteotti 55 a Garbagna. Il traslarvo presso il suo apiario di cascina Santa Maria tra Garbagna novarese e Novara.

Il corso, cofinanziato dalla Regione Piemonte, prevede una quota di partecipazione pari a 10 euro.
Per informazioni e iscrizioni contattare l'ufficio di Alessandria al 0131 250368

(15 marzo 2011)

Corso di approfondimento sulla legislazione apistica a Ghemme

Il corso si svolgerà sabato 2 aprile a Ghemme, dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 14,00 alle 16,00 presso il ristorante "il portico" di piazza Antonelli, 2 a Ghemme.
Argomenti trattati:
Come diventare apicoltore: Gli adempimenti burocratici e fiscali, gli obblighi sanitari e l’etichettatura.
Il corso, cofinanziato dalla Regione Piemonte, prevede una quota di partecipazione pari a 10 euro.
Per informazioni e iscrizioni contattare l'ufficio di Alessandria al 0131 250368

 

(20 gennaio 2011)

Apertura bandi per i contributi in apicoltura
La Provincia di Novara, in data 7 dicembre 2010, ha adottato nuove procedure di contributo a favore dell'apicoltura e nello specifico:
1.con D.G.P. n° 453/2010 ha aperto il Bando Provinciale per la concessione di contributi ai sensi della L.R. 20/98 con scadenza entro, le ore 12.00 del 3 marzo 2011;
(scarica modello domanda)
Possono accedere ai accedere ai contributi anche di più interventi gli apicoltori produttori apistici singoli o associati e gli apicoltori amatoriali che si impegnino, entro un anno, ad acquisire tutti i requisiti dell'apicoltore produttore apistico e a proseguire tale attività per almeno cinque anni.
Sono finanziabili per la spesa minima in euro 1.000,00 e nella spesa massima in euro 100.000,00 per azienda, con un massimo di euro 35.000,00 per acquisto di autocarri (solo per le aziende che non hanno gia fruito negli ultimi 5 anni di tale agevolazione), e un massimo di euro 15.000,00 per l'acquisto degli alveari:
?costruzione, ristrutturazione e ammodernamento delle strutture aziendali di lavorazione e conservazione della produzione degli alveari;
?acquisto di macchine ed attrezzature per la lavorazione e la commercializzazione dei prodotti degli alveari, acquisto o ammodernamento degli apiari;
?adeguamento alle norme igienico-sanitarie dei locali di lavorazione dei prodotti dell'alveare;
?ogni altra iniziativa utile allo sviluppo ed all'incremento quali-quantitativo dell'apicoltura e dei suoi prodotti, esclusivamente l'acquisto di autocarri attrezzati per l'esercizio del nomadismo orientati a favorire il miglioramento della gestione e della qualità del lavoro e della salute dei lavoratori;
?spese generali e tecniche connesse alla realizzazione degli interventi di cui ai punti I. e II. con un massimale del 7% in zona svantaggiata e 6% nelle altre zone;
le percentuali di contributo sono per le zone svantaggiate (montagna) 50% per gli interventi di tipo fondiario e 40% per gli interventi di tipo agrario, e per le zone non svantaggiate (collina e pianura) 40% per gli interventi di tipo fondiario e 30% per gli interventi di tipo agrario
2.con D.G.P. n° 454/2010 ha aperto il Bando Provinciale per la concessione di contributi ai sensi del Reg. CE 1234/07 (ex 797/04) con scadenza entro, le ore 12:00 del 3 marzo 2011;
(scarica modello domanda).
Le domande dovranno essere presentate al Settore Agricoltura - C.so Cavallotti 31 - 28100 Novara, utilizzando i modelli indicati sul sito della Provincia di Novara (http://www.provincia.novara.it/Agricoltura/Bandi/), in cui sono direttamente consultabili i loro bandi attuativi.
Possono accedere alla concessione dei contributi per le azioni B.3, C.2, E.1 gli apicoltori singoli o associati in regola con la denuncia di possesso alveari, in possesso di partita IVA (per attività apistica o agricola) alla data di presentazione della domanda e di iscrizione al registro delle imprese della Camera di Commercio, che conducano almeno 52 alveari, rilevati dall'ultimo censimento apistico regionale, e che abbiano costituito il fascicolo aziendale presso un CAA con regolare mandato; che abbiano inoltre la disponibilità di localini lavorazione dei prodotti dell'alveare (smielatura) in regola con le norme igienico-sanitarie se di proprietà, o in alternativa dimostrino di operare in ambienti in regola con le norme igienico-sanitarie se di terzi.
Sono finanziabili:
?per le azioni di lotta alla varroasi B3):
le arnie con fondo a rete.
?per le azioni a sostegno del nomadismo C2):
muletti (potenza max. 35 CV),
elevatori,
gru,
carriole porta arnie,
supporti che facilitano lo spostamento delle arnie,
piccoli rimorchi,
radiocomandi per gru, ad esclusione degli automezzi targati
?per le misure per il ripopolamento del patrimonio apistico E1):
api regine (importo massimo 10,00 euro per regina, con un numero massimo pari al 50% degli alveari denunciati e fino a un massimo di 100)
nuclei (spesa massima 80,00 euro cadauno, nella misura massima del 35% degli alveari denunciati, con un massimo di 40 nuclei)
pacchi d'api (nella misura massima del 35% degli alveari denunciati, spesa massima unitaria pari a 20,00 euro al kg per un massimo di 3 kg di api per pacco, con un massimo di 50 pacchi d'api)
L'importo minimo per domanda è di 1.000,00 euro, elevato a 1.120,00 euro se l'azienda è certificata biologica e l'importo massimo è pari a 3.200,00 euro. Il contributo concedibile è pari al 60% della spesa ammessa.

 


| 2010


(23 aprile 2010)

Contributi per l'apicoltura
Con la presente si vuole informare che la Provincia di Novara in data 7 Aprile 2010 ha adottato nuove procedure di contributo a favore dell’apicoltura e nello specifico con D.G.P. n° 115/2010 ha aperto il Bando Provinciale per la concessione di contributi ai sensi della L. R. 20/98 con scadenza entro, le ore 12,00 del 14 giugno 2010.
Le domande dovranno essere presentate al Settore Agricoltura - Corso Cavallotti, 31 28100 Novara, utilizzando i modelli allegati e scaricabili sul sito della Provincia di Novara (http://www.provincia.novara.it/Agricoltura/Bandi/), in cui sono direttamente consultabili.
Domanda di contributo

 


 

| 2009


 

(12 ottobre 2009)

Corso di apicoltura a Ghemme 2009
Programma

(01 Ottobre 2009)

Corso di apicoltura cofinanziato dalla Regione Piemonte (Corso, in tutti i suoi moduli, già concluso)
Il primo e il secondo modulo si svolgeranno a Ghemme: città del miele.
A partire dal 19 novembre le lezioni di apicoltura del corso (I° e II° modulo) si tengono nella sala lettura del Municipio in via Roma n° 21, le precedenti presso la sala Antonelli sita in piazza Castello.
I° Modulo
Il primo modulo è composto da sette lezioni serali di ore 3,5, dalle ore 20 alle 23,30
Queste lezioni forniranno ai partecipanti le nozioni basilari per una corretta gestione dell'apiario.
Giovedì 05 novembre: L'apicoltura come attività da reddito e proiezione "I re delle api"”
Giovedì 12 novembre: principali specie e razze d’Apis mellifera e biologia dell’alveare
Giovedì 19 novembre: le attrezzature dell’apicoltore, dall’Arnia allo Zigrinatore
Giovedì 26 novembre: operazioni primaverili ed estive
Giovedì 03 dicembre: operazioni autunnali e invernali
Giovedì 10 dicembre: il controllo della sciamatura
Giovedì 17 dicembre: l'allevamento delle api regine
II° Modulo: Nuove date
Il secondo modulo composto da sette lezioni serali di ore 3,5 (20,00-23,30) prenderà in esame delle problematiche fondamentali per l’attività apistica: la sanità degli alveari, la gestione della flora mellifera attraverso il nomadismo degli alveari e la qualità dei prodotti apistici.
Giovedì 11 febbraio: le malattie della covata
Giovedì 18 febbraio: le malattie delle api adulte
Giovedì 25 febbraio: lotta alla varroasi
Giovedì 04 marzo: la flora mellifera
Giovedì 11 marzo: il nomadismo
Giovedì 18 marzo: il miele
Giovedì 25 marzo: il polline e gli altri prodotti dell’alveare
III° Modulo: Nuove date
A conclusione delle lezioni precedenti, il terzo modulo si svolgerà in apiario ed a conclusione del ciclo di lezioni e prevista una giornata di studio su tre diverse tipologie aziendali.
27 marzo: lezione pratica in apiario: lo sviluppo delle colonie ed il controllo delle patologie
03 aprile: lezione pratica in apiario: l'allevamento delle api regine
10 aprile:lezione pratica in apiario: i trattamenti per la lotta alla varroasi
17 aprile: Visita ad alcune aziende professionali del novarese
Le lezioni si svolgeranno dalle ore 14,00 alle ore 18,00 con ritrovo in piazza Castello a Ghemme, per le lezioni pratiche ci si trasferirà poi all'apiario di Giorgio De Vecchi.
Per informazioni: Massimiliano Gotti 338-3817845


 

(18 febbraio 2009)

Contributi per l'apicoltura
Con la presente si vuole informare che la Provincia di Novara in data 12 Febbraio 2009 ha adottato nuove procedure di contributo a favore dell’apicoltura e nello specifico:
con D.G.P. n° 41/2009 ha aperto il Bando Provinciale per la concessione di contributi ai sensi della L. R. 20/98 con scadenza entro, le ore 12.00 del 14 settembre 2009.
Il bando
Domanda di contributo
con D.G.P. n° 42/2009 ha aperto il Bando Provinciale per la concessione di contributi ai sensi del Legge 24 dicembre 2004 n. 313 con scadenza entro le ore 12,00 del 14 settembre 2009
Il bando
Domanda di contributo
con D.G.P. n° 43/2009 ha aperto il Bando Provinciale per la concessione di contributi ai sensi del Reg. Ce 1234/07 (ex 797/04) con scadenza entro le ore 12,00 del 12 marzo 2009.
Il bando
Domanda di contributo
Le domande dovranno essere presentate al Settore Agricoltura, Via Dominioni, 4 28100 Novara, utilizzando i modelli allegati e scaricabili sul sito della Provincia di Novara (http://www.provincia.novara.it/settagr/frameopportuni.html), in cui sono direttamente consultabili anche Leggi in oggetto ed i loro bandi attuativi.


| 2008


 

(08 dicembre 2008)

Assemblea Aspromiele
Sabato 13 dicembre a Ghemme alle ore 14,00


(24 ottobre 2008)

Corso di apicoltura a Ghemme 2008-2009
Programma


(14 ottobre 2008)

Convegno a Ghemme il 19 ottobre
Domenica 19 ottobre a Ghemme alle ore 9,30
Presso la Sala Antonelli in Piazza Castello.
Il programma dell’incontro sarà il seguente:
Mattino
- Ore 09,30: convegno Provinciale dell’Associazione Apicoltori Novaresi. Saluto del Presidente e delle Autorità
- Ore 10,00: la filiera corta e il miele a km zero; un'opportunità per valorizzare i prodotti locali
- Ore 10,30: situazione e problemi dell’apicoltura novarese
- Presentazione del gruppo Ami “gli ambasciatori del miele”
- Ore 12,00: a pranzo presso un ristorante del borgo
Pomeriggio
- Ore 15,00: la Premiazione della 10° edizione del Concorso Mieli Tipici Piemontesi, “Premio Franco Marletto”
- Ore 15,30: la Premiazione della 4° gara degustativa “Ghemme al Miele” tra gli Istituti Alberghieri del Piemonte per la valorizzazione
dei mieli tipici regionali nella preparazione dei secondi piatti.
- Ore 16,00: degustare a Ghemme: incontro con gli ambasciatori del miele.
Illustrazione delle qualità, dei sapori e degli incredibili abbinamenti dei mieli in concorso; laboratori di degustazione con i formaggi i vini e gli altri prodotti del territorio.
Invitiamo tutti a farci pervenire un campione di miele per il concorso; è questo il modo di valorizzare il lavoro degli organizzatori ghemmesi che prestano la loro opera a titolo gratuito!
È indispensabile la prenotazione per chi si ferma a pranzo.
Per eventuali informazioni prendere contatto con Massimiliano Gotti Cell. 338-3817845
Cordiali saluti, Il Presidente
(Adornino Scacchi)


(12 luglio 2008)

Corso di aggiornamento per apicoltori a Ghemme
Sabato 12 luglio a Ghemme presso la Sala Antonelli in piazza Castello, si svolgerà un Corso di aggiornamento.
Il tema della giornata sarà la lotta alla varroa e si svolgerà come il seguente programma:
Il mattino ore dalle ore 9,00 alle 13,00
Blocco di covata come tecnica di controllo della varroasi.
Il pomeriggio dalle ore 14,00 si tratteranno i seguenti temi:
Trattamenti della varroa con oli essenziali, acidi organici e amitraz (strisce autorizzate).
Produzioni e prezzi del miele


(9 aprile 2008)

Contributi per l'apicoltura
Le domande di finanziamento aperte dalla Regione Piemonte (L.R. 20/98) dovranno essere presentate entro il 15 settembre 2008 alla Provincia di Novara.

Il bando

(16 gennaio 2008)

Contributi all'apicoltura
La Provincia di Novara, in data 20 dicembre 2007, ha adottato nuove procedura di contributo a favore dell’apicoltura e nello specifico:
con D.P.G. n° 668/2007 ha aperto il Bando Provinciale per la concessione di contributi ai sensi della L.R. 20/98 con scadenza entro le ore 12.00 del 15 settembre 2008
con D.P.G. n° 666/2007 ha aperto il Bando Provinciale per la concessione di contributi ai sensi della Legge 24 dicembre 2004 n. 313 con scadenza entro le ore 12,00 del 31 marzo 2008.
Le domande dovranno essere presentate al Settore Agricoltura, via Dominioni n° 4 28100 Novara, utilizzando i modelli indicati sul sito della Provincia di Novara, in cui sono direttamente consultabili anche le Leggi in oggetto e i loro bandi attuativi.
Bando Provinciale per la concessione di contributi ai sensi della L.R. 20/98
Con D.G.P. n. 668/2007 del 20/12/2007 sono state approvate le istruzioni applicative e definiti i termini di presentazione delle domande di contributo per interventi che riguardano la tutela e lo sviluppo dell'apicoltura.
Beneficiari:
Produttori apistici iscritti alla Camera di Commercio, in possesso di partita IVA per attività apistica e del codice identificativo rilasciato dal Settore Agricoltura; in subordine apicoltori amatoriali che intendano acquisire il requisito di produttore apistico.
Attrezzature ammissibili:
lett.a) costruzione, ristrutturazione ed ammodernamento delle strutture aziendali di lavorazione e conservazione della produzione degli alveari;
lett.b) acquisizione di macchine ed attrezzature per la realizzazione e la commercializzazione dei prodotti degli alveari, acquisto e/o ammodernamento degli apiari;
lett.d) adeguamento alle norme igienico - sanitarie dei locali di lavorazione dei prodotti;
Lett.l) ogni altra iniziativa utile allo sviluppo ed all'incremento quali-quantitativo dell'apicoltura e dei suoi prodotti, esclusivamente per l'acquisto di sciami certificati ed indenni da malattie.
Contributo:
Zona svantaggiata- zona non svantaggiata
Lett. a) Zona svantaggiata (50%) - Zona non svantaggiata (40%)
Lett. b) Zona svantaggiata (40%) - Zona non svantaggiata (30%)
Lett. d) Zona svantaggiata (50%) - Zona non svantaggiata (40%)
Lett. l) Zona svantaggiata (40%) - Zona non svantaggiata (30%)
Impegni:
Le strutture realizzate con il contributo non possono essere distolte dalle finalità e dall'uso per cui sono stati ottenuti i benefici, nè alienate totalmente o parzialmente, per un periodo di dieci anni dalla richiesta di collaudo; le macchine e le attrezzature mobili per un periodo di cinque anni dal loro acquisto.
Bando Provinciale per la concessione di contributi ai sensi della Legge 24 dicembre 2004 n° 313" Disciplina in materia di apicoltura".
Facendo riferimento al "Documento programmatico per il settore apistico" con D.G.P. n. 666 del 20/12/2007 sono state approvate le istruzioni applicative e definiti i termini di presentazione delle domande di contributo per interventi che riguardano:
a) ammodernamento delle sale di smielatura e dei locali per la lavorazione e il confezionamento di prodotti apistici;
b) acquisto attrezzature e impianti (compresi i programmi informatici);
c) spese generali;
Beneficiari:
Possano presentare domanda per accedere ai contributi anche di più interventi gli imprenditori apistici singoli o associati in possesso di P. Iva, iscrizione alla Cciaa, in regola con le norme sanitarie relativamente ai locali di smielatura, e che abbiano presentato regolare denuncia annuale di possesso alveari ai sensi dell'art. 12 della L.R. n. 20/1998.
Contributo:
Il massimale dell'aiuto rispetto all'investimento ammissibile è il seguente:
a) 50% nelle zone svantaggiate,
b) 40% nelle altre zone.
La zona altimetrica è determinata dalla sede legale dell'azienda.
La percentuale è elevata di 5 punti percentuali per i giovani apicoltori insediati da meno di cinque anni all'atto della presentazione della domanda di contributo.
Esclusioni:
Non sono ammissibili i seguenti interventi:
interventi iniziati o realizzati prima della presentazione della domanda,
acquisto di attrezzature e macchinari usate,
interventi di costruzione o ammodernamento dei locali di lavorazione o confezionamento dei prodotti apistici che non rispettino le norma igienico-sanitarie previste dalla legislazione vigente,
investimenti effettuati per conformarsi ai requisiti minimi introdotti ex-novo in materia di igiene e benessere degli animali.
Impegni:
Le strutture realizzate con il contributo non possono essere distolte dalle finalità e dall'uso per cui sono stati ottenuti i benefici, nè alienate totalmente o parzialmente, per un periodo di dieci anni dalla richiesta di collaudo; le macchine e le attrezzature mobili per un periodo di cinque anni dal loro acquisto.


| 2007


 

(15 ottobre 2007)

Corso di apicoltura a Ghemme 2006-2007
Programma


(15 ottobre 2007)

9° Edizione “Mieli tipici Piemontesi” - Concorso Franco Marletto
Convegno: “Gli avvelenamenti delle api" domenica 21 ottobre a Ghemme
Locandina


 

(11 luglio 2007)

Assemblea dell'Associazione Apicoltori della Provincia di Novara
Convocata l'Assemblea sabato 14 luglio a Ghemme alle ore 14,00
Programma


(03 giugno 2007)

Segnalato l'avvelenamento di un apiario a Gattinara
La mortalità di api per alcuni giorni ha raggiunto le 400 api ad alveare/giorno.
L'apicoltore ha denunciato il fatto alle autorità competenti.
Chiunque noti una mortalità anomala è invitato a contattare i tecnici Aspromiele.
Massimiliano Gotti


(23 maggio 2007)

Produzione robinia
Per la produzione del miele di robinia (unico raccolto importante della provincia) il 2007 sarà un anno da ricordare solo per l’eccezionale anticipo della fioritura. Bene nelle zone più precoci ma solo per chi aveva le famiglie pronte (circa 25 Kg di media) nelle altre zone le produzioni medie si attestano tra i 15 ed i 20 Kg . A limitare le produzioni non è stato solo il maltempo ma la difformità degli apiari dovuta a diverse cause, tra cui in certi casi l’improvvisa perdita di bottinatrici probabilmente a causa di avvelenamenti. In altre situazioni c’è stato uno sbaglio nella valutazione della crescita delle famiglie dato che ci si aspettava la fioritura per i primi di maggio sbagliando di circa una settimana.
Massimiliano Gotti


(21 maggio 2007)

Riaperto in Provincia di Novara contributo per l'apicoltura
Riaperto il bando per i finanziamenti alle aziende apicole (Legge Regionale 20/98). Il termine per la presentazione delle domande è il 31 maggio 2007.
Il Bando


 

(10 marzo 2007)

Prime multe per gli apiari non denunciati
Con la partenza della stagione apistica fioccano le prime multe da parte del Corpo forestale per il mancato rispetto dell' art. 12 comma 4 della Legge Regionale 20/98 (Censimento del patrimonio apistico regionale). Prime sanzioni segnalate nella provincia di Novara.
"Tutti gli apiari esistenti sul territorio regionale, nomadi o stanziali, devono essere identificabili tramite l'apposizione di un numero di codice rilasciato, entro trenta giorni dalla denuncia dell'apicoltore, dal Settore regionale territoriale dell'agricoltura competente per territorio".


(12 gennaio 2007)

Incentivi a favore dell'apicoltura provincia di Novara
Per informazioni e modulistica visitare il sito del settore agricoltura.


| 2006


 

(12 dicembre 2006)

Convocazione Assemblea
E' convocata l'assemblea il giorno sabato 16 dicembre a Ghemme alle ore 14,00, presso la Sala Antonelli sita in Piazza Castello.
Ricordiamo a tutti che come previsto dalla legge regionale si deve obbligatoriamente presentare l’annuale denuncia degli alveari. La mancata denuncia comporta una sanzione amministrativa che può arrivare a Euro 465,00. Insieme al modello compilato si deve allegare una fotocopia della carta d’identità.
Nel corso dell’assemblea si parlerà di come sono cambiate le norme fiscali per i piccoli produttori e di come è variato l’ex Haccp per recepimento dal 1-1-2006 dell’ Allegato al Reg. 852 /2004.
Durante il corso della riunione sarà possibile pagare la quota 2006 per chi non avese ancora provveduto e regolarizzare la quota associativa per il 2007 che comprende l’abbonamento alla rivista d’apicoltura L'apis e la possibilità di rinnovare o stipulare l’assicurazione RC Aspromiele per gli apicoltori che copre tutti gli incidenti che possono verificarsi nel corso dell’anno compreso trasporto carico e scarico alveari. (la vecchia RC associata alla tessera non sarà più valida nel 2007).
Per eventuali informazioni prendere contatto con Massimiliano Gotti Cell. 338 3817845.
Ricordarsi la fotocopia della carta d’identità!


(19 ottobre 2006)

Censimento apistico
Il modulo di denuncia


 

(30 marzo 2006)

Corso pratico di apicoltura a Ghemme
1 - 20 aprile 2006
Programma


(20 gennaio 2006)

Contributo all'apicoltura in Provincia di Novara
Con delibera della Giunta Provinciale sono stati aperti i bandi relativi alle domande di contributo ai sensi del Reg. CE 797/04 sull'apicoltura.
Sono finanziabili le seguenti iniziative:
acquisto arnie con fondo a rete
attrezzature per il nomadismo.
Le domande di contributo dovranno essere presentate entro le ore 12 di mercoledì 15 febbraio 2006.
In allegato, file del modello in oggetto valido per le domande indirizzate alla provincia di Novara, oltre al quale bisogna allegare il modello da scaricare dal Sistema Sian che genera in automatico un codice a barre specifico per ogni richiesta.
Domanda di contributo
Fac-simile domanda di confinanziamento Reg. CE 797/04 Miele - Campagna 2006
Da quest'anno i moduli di domanda di finanziamento ai sensi del Reg. 797/04 sono identificati da un numero di domanda e da un codice a barre univoco. E' pertanto necessario che le domande siano presentate unicamente sui moduli rilasciati dagli uffici preposti presso gli Assessorati Agricoltura della provincia. Per maggiori informazioni potete contattare il vostro tecnico di zona.


| 2005


 

(13 dicembre 2005)

Informazioni utili
Si ricorda agli associati che sono disponibili i tre varrox di proprietà dell'associazione, chi fosse interessato contatti Gotti (338-3817845) oppure De Vecchi (0163-840145).
Rammentiamo inoltre che è possibile far effettuare analisi del miele al 50% del costo tramite l'Associazione Apicoltori di Novara.


(3 dicembre 2005)

Assemblea per consegna denuncia possesso alveari
Sabato 10 dicembre a Ghemme è convocata un'assemblea alle ore 14,00 presso la Sala Antonelli sita in piazza Castello, con il seguente ordine del giorno:
Consegna della denuncia annuale degli alveari
Contributi legge 20/98
Apertura tesseramento 2005
Agevolazioni ai soci per analisi miele
Regole per utilizzo dei varrox di propietà dell'associazione
Lotta alla varroa per la stagione prossima ventura.
Ricordiamo a tutti che come previsto dalla legge regionale si deve obbligatoriamente presentare l'annuale denuncia degli alveari. La mancata denuncia comporta una sanzione amministrativa che può arrivare a 465 euro. Insieme al modello compilato si deve allegare una fotocopia della carta d'identità.
Nel corso dell'assemblea si parlerà dei problemi relativi alla lotta delle patologie delle api e delle problematiche connesse alla residualità di prodotti chimici nel miele.
Contributi Regionali Legge regionale 20/98; è aperto il bando.
Le domande di contributo dovranno pervenire entro il termine delle ore 12,00 di giovedì 15 dicembre 2005 alla Provincia di Novara - Settore Agricoltura - Via Dominioni,4 - 28100 Novara.
Gli interventi ammissibili rientrano tra le tipologie di seguito riportate:
1) adeguamenti alle norme igienico-sanitarie dei locali di lavorazione dei prodotti dell'alveare;
2) costruzione, ristrutturazione ed ammodernamento delle strutture aziendali di lavorazione e conservazione della produzione degli alveari;
3) acquisto di macchine ed attrezzature per la lavorazione e la commercializzazione dei prodotti degli alveari;
Gli interessati contattino Gotti oppure la Dottoressa Lidia Papandrea (Tel. 0321-666459) presso la sede della provincia di Novara settore agricoltura.
Durante il corso della riunione sarà possibile regolarizzare la quota associativa per il 2005 che comprende l'abbonamento alla rivista d'apicoltura lapis e l'assicurazione RC alveari.
Sarà anche possibile rinnovare o stipulare l'assicurazione RC Aspromiele per gli apicoltori professionali che copre tutti gli incidenti che possono verificarsi nel corso dell'anno compreso trasporto carico e scarico alveari.
Per eventuali informazioni prendere contatto con Massimiliano Gotti Cell. 338 3817845
Ricordarsi la fotocopia della carta d'identità!


 


 

 

Zona di Novara Verbania Vercelli Recapiti Tecnici



Verbania,
presso biblioteca civica
 
Via Vittorio Veneto 138
Martedì
h 09:30 - 13:00
 

Borgomanero (No)
presso Coldiretti
 
Via dei Mille 24
Giovedì
h 09:00 - 13:00
Oleggio (No)
 
Corso Matteotti 38
Venerdì
h. 08:30 - 12:30


 
Tecnico:
Andrea Raffinetti
cell. 335 6051896