Aspromiele

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME

Caso di sospetto avvelenamento in provincia di Novara

Stampa PDF

(18 marzo 2019)

 

 avvelenamenti-ar-2

La primavera è quasi arrivata e, ovunque, le prime fioriture sono già in corso. In contrapposizione a quest’immagine idilliaca siamo costretti a riportare il primo caso dell’anno di sospetto avvelenamento.

Giovedì 14 marzo, è stata segnalata ad Aspromiele una moria di api anomala davanti ad alcuni alveari posizionati, solo da pochi giorni, in comune di Dormelletto (NO); davanti all’ingresso degli alveari e sul terreno circostante, l’apicoltore ha notato mucchietti di api morte con ligula estroflessa, api tremolanti ed incapaci di volare tra le quali molte bottinatrici con polline sulle zampe posteriori. I sintomi rilevati sono riconducibili presumibilmente ad avvelenamento. Un campione di api morenti è stato inviato al laboratorio di analisi, siamo in attesa dei risultati.

 

Con l’occasione si ricorda che, la collaborazione tra apicoltori, tecnici apistici e veterinari è fondamentale per avere un’idea dell’entità del fenomeno e per poter agire di conseguenza. Le segnalazioni hanno l'importante funzione di stimolo nei confronti delle Istituzioni perché si occupino maggiormente del problema.

Gli apicoltori, in caso rilevino casi di sospetto avvelenamento, possono contattare il tecnico Aspromiele di zona e l’Asl di competenza, in modo da sollecitare il prelievo tempestivo e ufficiale dei campioni, così come previsto dalla Determinazione regionale n. 1257 del 13.12.2018 nella quale sono anche indicati i recapiti dei veterinati referenti apistici delle rispettive Asl, da contattare.

Clicca qui per leggere la Determinazione regionale Determinazione regionale n. 1257 del 13.12.2018