Aspromiele

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME ARCHIVIO PRIMA PAGINA Eventi Dal nostro Convegno annuale qualche segno di speranza

Dal nostro Convegno annuale qualche segno di speranza

Stampa PDF

(01 dicembre 2016)

Oleggio2015hpDomenica 27 novembre il teatro di Oleggio era pieno di persone e di timori. Il programma prevedeva infatti argomenti che preoccupano, varroa, Aethina tumida, Popillia japonica.
Un segno di speranza sulla varroa lo ha dato il tecnico Aspromiele Andrea Fissore che ha relazionato sulle prove di campo eseguite dall’associazione porgendo particolare attenzione ai preparati a basa di acido formico che potrebbero rappresentare una valida alternativa agli attuali prodotti a disposizione del settore. Un segno di speranza su Aethina tumida e Popillia japonica lo ha dato il dott. Pio Roversi, del Crea di Firenze, che ha mostrato alla platea come per combattere un pericoloso insetto alieno si possano adottare diverse strategia di lotta, a maggior o minor impatto ambientale. Un altro segno di speranza è arrivato dai due apicoltori calabresi Raffaele Denami e Salvatore Fiorillo che, costretti a convivere con Aethina tumida e una burocrazia a volte cieca e autoreferenziale, riescono ancora a parlare del loro lavoro con passione e tenacia.
Infine un segno di speranza l’ha dato il vincitore del Concorso “Mieli tipici piemontesi Franco Marletto”, Andrea Brusa, che in un’annata disastrosa è riuscito comunque a produrre un ottimo miele di coriandolo.     

oleggio20161ok oleggio20162 
 oleggio20164  oleggio20163
 oleggio20166  oleggio20165