Aspromiele

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

PSR e Apicoltura

Stampa PDF

(18 febbraio 2017)

psr-piemonteNel corso della riunione plenaria del 28 ottobre 2016 del Comitato di Sorveglianza Regionale del PSR 2014-2020, è stata concordata tra i partecipanti una modifica che introduce la riduzione di punteggio relativo al soddisfacimento dei bisogni dei sottosettori prioritari portandolo da 7-6-5-4 punti a 4-3-2-1. Ciò allo scopo di favorire l’accesso ai finanziamenti anche dei sottosettori non considerati prioritari tra cui l’apicoltura. Una piccola modifica che agevola l’accesso ma non risolve le criticità già segnalate da Aspromiele all’Assessorato Regionale a marzo 2016 e che continuano a penalizzare le aziende apistiche. Pur essendo riconoscenti per il passo compiuto, Aspromiele, in vista della pubblicazione dei nuovi bandi, continua a chiedere all’Assessorato Regionale:

la sostituzione dell’attuale valore di Produzione Standard pari a 44 € ad alveare, con valori reali, conformi con la realtà economica aziendale;

l’introduzione di una procedura che non precluda a priori il finanziamento nell’ambito del PSR delle misure previste dal Reg. (UE) 1308/13 consentendo all'apicoltore, così come per tutti gli altri agricoltori, la scelta di poter accedere all'una o all'altra fonte di finanziamento;

il riconoscimento dell’apicoltura piemontese come settore produttivo di sicuro peso a livello nazionale e quindi l’inserimento tra i sottosettori prioritari previsti dal PSR

l’attivazione di premialità specifiche per l'adozione nelle aziende agricole di pratiche di conduzione delle colture non solo non nocive per le api, ma a loro beneficio;

l’attivazione di sostegni per le aziende ortofrutticole che si avvalgono del servizio di impollinazione, con un evidente sostegno indiretto all'apicoltura;

l’avvio di un percorso che preveda l’utilizzo  delle api e loro "salute e produttività", come strumento per valutare e misurare il raggiungimento degli obiettivi prefissati di politica agricola, con particolare riferimento alle misure volte a incentivare la sostenibilità ambientale.

Vedi lettera inviata all'Assessorato agricoltura della Regione Piemonte