Aspromiele

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME ARCHIVIO PRIMA PAGINA Varie Prestito di conduzione anche per l'apicoltura

Prestito di conduzione anche per l'apicoltura

Stampa PDF

(20 aprile 2018)

Per la prima volta anche l’apicoltura rientra nel bando della Regione Piemonte che sostiene le anticipazioni colturali.

http://www.regione.piemonte.it/cgi-bin/agri/leggi/pub/bando.cgi?id=404&montagna=

Beneficiari: Possono beneficiare dell’aiuto le piccole e medie imprese (PMI) aventi sede operativa in Piemonte.

Determinazione della spesa ammissibile: Il prestito di conduzione, della durata massima di un anno, ha lo scopo di anticipare i capitali necessari per far fronte ai costi dei mezzi tecnici utilizzati nei cicli produttivi aziendali, in attesa del ricavo futuro a seguito della vendita dei prodotti agricoli e zootecnici ottenuti. Per le aziende apistiche l’importo è di 40 euro per alveare.

Limiti del prestito ammissibile: L’importo del prestito di conduzione ammissibile a finanziamento dovrà essere compreso tra un minimo di € 5.000,00 ed un massimo di € 80.000,00.

Intensità dell’aiuto: La D.G.R. n. 11-5559 del 25/03/2013 ha fissato il contributo regionale nell’1% per le imprese ubicate in zona di pianura o di collina e nell’1,5% per quelle ubicate in zona di montagna;

Ha stabilito inoltre che nel caso in cui almeno il 50% dell’importo del prestito sia assistito da garanzia prestata da confidi il contributo sia aumentato di 0,30 punti percentuali.

Leggi dettagli