Aspromiele

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME ARCHIVIO PRIMA PAGINA Varie “Mieli tipici piemontesi” si scaldano i motori

“Mieli tipici piemontesi” si scaldano i motori

Stampa PDF

(09 settembre 2016)

millefiori fiori... ma solo i motori perché, il miele scaldato, da noi, non partecipa.
Il concorso “Mieli tipici piemontesi Franco Marletto” è diventato, con il tempo, il più importante evento di questo genere in Piemonte. Nell’edizione 2015 sono stati presentati 175 campioni e il primo premio è andato al miele di tiglio prodotto dall’apicoltore torinese Davide Boniforti (guarda classifica 2015).  
La premiazione del miglior miele 2016 avverrà durante il Convegno annuale di Aspromiele che si svolgerà a novembre.
I campioni presentati saranno giudicati da una giuria di esperti in analisi sensoriale del miele, iscritti all'Albo Nazionale. Oltre questa valutazione, sensoriale e organolettica, verranno analizzati l'umidità e il contenuto di Hmf (Idrossimetilfurfurale), dati molto importanti perché fotografano la "freschezza del miele" e la sua conservabilità. Per ogni miele verrà redatto un giudizio che, corredato delle analisi, sarà inviato al produttore.
Il concorso è aperto a tutti, sia professionisti che amatoriali.
Per poter parteciapre al concorso i campioni di miele devono essere consegnati entro il 30 settembre.